Concorso Guardia di Finanza 2018: 21 Sottotenenti Ruolo Normale

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


E' stato indetto il nuovo concorso Guardia di Finanza 2018 per il reclutamento di 21 Sottotenenti Ruolo Normale in servizio permanente.

E’ stato indetto il nuovo concorso Guardia di Finanza 2018 per il reclutamento di 21 Sottotenenti Ruolo Normale in servizio permanente. I posti disponibili saranno suddivisi in diversi reparti speciali della Guardia di Finanza. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti per poter presentare domanda di partecipazione.

Concorso Guardia di Finanza 2018: I requisiti

Il bando di concorso Guardia di Finanza 2018, ha stabilito alcuni requisiti essenziali per poter presentare istanza di partecipazione al nuovo concorso pubblico.

Possono presentare domanda di partecipazione i candidati che sono in possesso di tali requisiti:

  • cittadinanza Italiana;
  • aver compiuto il 30° anno di età e non superato il 45° anno di età;
  • diploma di istruzione secondaria;
  • non aver ricevuto condanne penali;
  • non siano sospesi dal servizio o in aspettativa.

Inoltre, bisogna ricordare che il concorso della Guardia di Finanza per il reclutamento di 21 Sottotenenti, è rivolto esclusivamente al personale in servizio presso le forze armate della GDF. Di conseguenza, non possono presentare domanda di partecipazione i civili oppure altri soggetti appartenenti ad altre forze armate.

Il bando di concorso oltre i requisiti elencati, stabilisce ulteriori requisiti particolarmente rilevanti per presentare l’istanza di partecipazione. Per partecipare al concorso, i candidati dovranno rivestire il grado di maresciallo capo, maresciallo aiutante e luogotenente.

Concorso Guardia di Finanza 2018: Prove d’esame

Lo svolgimento del concorso Guardia di Finanza 2018 si articolerà in:

  • Prova scritta;
  • Prova Orale.

Inoltre, nel caso in cui il numero di partecipanti al concorso sarà abbastanza elevato, il bando prevede lo svolgimento di una prova pre-selettiva. Tale prova consiste nello svolgimento di un  test logico-matematici e in domande dirette ad accertare le abilità linguistiche, orto-grammaticali e sintattiche della lingua italiana.

La prova scritta del concorso consiste nello svolgimento di un elaborato inerente alle diverse materie d’esame. L’elaborato sarà diverso per ogni candidato.

La prova orale avrà una durata massima di 45 minuti per ciascun candidato vincitore delle precedenti prove e verte su diverse materie, come ad esempio: diritto amministrativo, legge penale, atti di Polizia giudiziaria, fonti del diritto della navigazione, ecc. Per conoscere tutte le materie d’esame puoi consultare il Bando di concorso. 

In aggiunta alle prove obbligatorie, i candidati possono svolgere altre due prove facoltative, ossia  una prova sulla lingua straniera e una di informatica. Lo svolgimento di queste prove facoltative permetterà al candidato di aumentare il proprio punteggio.

Libri consigliati

Come presentare domanda di partecipazione al concorso Guardia di Finanza 2018

La domanda di partecipazione al concorso Guardia di Finanza 2018 deve essere presentata entro e non oltre il 27 novembre 2017 attraverso il portale web Concorso online.

In ogni caso è possibile consultare il bando per informarsi sulle diverse modalità di registrazione sul portate della Guardia di Finanza e le altre informazioni inerenti al concorso.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti