Concorso Inps, certificazione B2 illegittima? Il Tar Lazio ammette un ricorso

Una ricorrente è stata ammessa con decreto del TAR Lazio a partecipare al Concorso INPS senza certificazione B2. Cosa succede ora? Ecco i possibili scenari.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Il Concorso INPS per 365 funzionari non finisce mai di stupire e come si poteva immaginare tanto tuonò che piovve. La tanto contestata certificazione B2 di inglese è stata infatti dichiarata illegittima dal TAR del Lazio e una ricorrente è stata ammessa a partecipare al concorso Inps senza certificazione B2 linguistica.

Come noto l’INPS ha ufficialmente indetto il Concorso Pubblico con la pubblicazione del Bando in Gazzetta Ufficiale numero 90 del 24 novembre scorso. Da subito uno dei limiti più evidenti per candidarsi è stato il possesso, alla data di presentazione della domanda, della certificazione B2 linguistica di inglese. Quella che era solo una voce di corridoio è stata quindi confermata nel bando ufficiale del Concorso Pubblico.

In moltissimi sono corsi subito ad informarsi nelle varie scuole linguistiche per ottenere la suddetta certificazione nei limiti di tempo prestabiliti. Come era facile immaginare, molti possibili candidati hanno preferito la strada del ricorso al TAR per cercare di delegittimare questo requisito di ammissione. Fra i tanti, una ricorrente ha avuto la meglio, almeno per ora. La stessa è stata infatti ammessa con decreto del TAR Lazio a partecipare al Concorso INPS senza certificazione B2.

Concorso Inps, certificazione B2 illegittima per il Tar Lazio

Il 18 dicembre 2017 il Tar del Lazio ha pubblicato il decreto di ammissione per una ricorrente anche in mancanza della certificazione linguistica. La stessa si era rivolta ad uno studio legale per partecipare comunque al concorso INPS a 365 posti di analista di processo-consulente professionale.

La decisione del TAR Lazio

Con decreto pubblicato dal Tar del Lazio il Giudice ha ritenuto che:

sussistono i presupposti di cui all’art. 56 c.p.a., accoglie l’istanza di misure cautelari monocratiche e, per l’effetto ammette la ricorrente a presentare la domanda di partecipazione al Concorso indetto dall’Inps per titoli ed esami a n. 365 posti di analista di processo – area C, posizione economica C1. A tal fine l’Inps dovrà adottare tutte le misure necessarie ad assicurare la presentazione della domanda e ad ammettere con riserva la ricorrente a partecipare alle prove concorsuali se in possesso di tutti gli altri requisiti richiesti ad accezione di quello contestato con il presente gravame

Cosa succede ora al Concorso INPS?

Il Decreto pubblicato dal TAR Lazio consente alla ricorrente di inserire la domanda partecipazione al Concorso INPS senza la certificazione B2 linguistica.

Altro particolare importante contenuto nel decreto è che si impone all’INPS di adottare tutte le misure necessarie ad assicurare la presentazione della domanda. Si impone cioè all’INPS di ammettere con riserva la ricorrente a partecipare alle prove concorsuali. La candidata dovrà comunque essere in possesso di tutti gli altri requisiti richiesti, come ad esempio la laurea magistrale o di II livello o Vecchio Ordinamento.

L’INPS può modificare il Bando in autotutela

A questo punto quindi l’INPS può modificare il Bando in autotutela e ammettere tutti coloro che presentano domanda anche senza il requisito contestato. Per fare questo dovrà inoltre modificare la procedura telematica predisposta per l’invio della domanda, escludendo quindi l’opzione della certificazione B2 linguistica.

L’INPS può non ottemperare al Decreto del TAR

Oppure potrebbe non ottemperare al decreto del TAR Lazio e lasciar passare il termine del 27 dicembre per la presentazione delle domande. In questo modo lascerebbe immodificati i requisiti necessari fissati nel bando e aspetterebbe le decisioni definitive della giustizia amministrativa.

Vista la delicata questione, il TAR ha disposto la trattazione collegale della causa per la camera di consiglio; la data è stata fissata al 12 gennaio 2018. Restiamo quindi in attesa delle decisioni dell’INPS.

Decreto TAR Lazio Concorso INPS certificazione B2

Alleghiamo il testo del Decreto TAR Lazio che dispone in via cautelare l’ammissione della ricorrente al concorso INPS senza certificazione B2.

- Decreto TAR Lazio INPS Concorso
» 114,0 KiB - 674 hits - 20 dicembre 2017

Via Simone Concorsi

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.