Concorso Navigator, domanda in scadenza l’8 maggio: bando e requisiti

In scadenza l'8 maggio il termine di presentazione della domanda di partecipazione al bando di Concorso Navigator reddito di cittadinanza.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Entro le ore 12.00 dell’8 maggio è possibile iscriversi all’atteso concorso Navigator 2019. L’ANPAL ha pubblicato lo scorso 18 aprile il bando relativo alla selezione pubblica di 3 mila figure necessarie all’avvio della seconda parte del Reddito di Cittadinanza, ovvero la ricollocazione dei beneficiari del sussidio economico.

Le candidature possono essere inserite dallo scorso 18 aprile e fino alle ore 12.00 dell’8 maggio 2019 e solo in modalità telematica solo sul sito http://selezionenavigator.anpalservizi.it

Per poter accedere all’area e inviare la propria candidatura bisogna avere una delle seguenti credenziali:

  • PIN Inps
  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Sul sito su menzionato sono disponibili tutte le informazioni necessarie mentre in fondo a questa pagina è possibile trovare l’avviso e il regolamento di selezione. Per qualsiasi altro dubbio è stato predisposto il seguente indirizzo di posta elettronica dedicato: selezionenavigator@anpalservizi.it

Concorso Navigator 2019: cosa prevede il bando ANPAL

Il bando appena pubblicato prevede:

  • 3 mila nuove assunzioni;
  • il concorso ANPAL sarà per titoli e colloquio;
  • le assunzioni avverranno con contratto a tempo pieno e determinato di 2 anni.

Vediamo quindi di seguito quali potrebbero essere i requisiti necessari per poter presentare la propria candidatura al concorso e le prove d’esame per diventare un Navigator.

I requisiti del Concorso Navigator 2019

Per poter partecipare al concorso navigator 2019 il candidato dovrà essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  1. laurea magistrale/specialistica(LM/LS) in una delle seguenti discipline:
    • scienze dell’economia (LM‐56 o 64/S)
    • ” della politica (LM‐62 o 70/S)
    • ” delle pubbliche amministrazioni (LM‐63 o 71/S)
    • ” economico aziendali (LM‐77 o 84/S)
    • servizio sociale e politiche sociali (LM‐87)
    • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S)
    • sociologia e ricerca sociale (LM‐88)
    • sociologia (89/S)
    • scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM‐57 o 65/S)
    • psicologia (LM‐51 o 58/S)
    • giurisprudenza (LMG‐01 o 22/S)
    • teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)
    • scienze pedagogiche (LM‐85 o 87/S)
  2. ovvero diploma di laurea (DL) secondo il “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Ovvero siano in possesso di altra laurea equiparata o equipollente sulla base delle vigenti disposizioni normative. Si ritengono equipollenti a quelli suindicati anche i titoli di studio conseguiti all’estero, o i titoli esteri conseguiti in Italia, riconosciuti secondo le vigenti disposizioni. Sarà cura del candidato vincitore dimostrare la sussistenza delle suddette condizioni al momento della contrattualizzazione.

Requisiti comuni

I candidati dovranno inoltre possedere i requisiti ordinari per la partecipazione ai concorsi pubblici:

  • cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea o di regolare permesso di  soggiorno per lavoro.
  • godimento dei diritti civili e politici, anche nello stato di appartenenza e provenienza.
  • assenza di condanne penali, di procedimenti penali in corso, interdizione o altre misure che  escludono la costituzione del rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni, secondo le
    leggi vigenti.
  • assenza di condanne penali, anche se con sentenza non passata in giudicato, per reati di mafia,  di terrorismo, di narcotraffico, di violenza sessuale, malversazione, truffa, frode, concussione,
    corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità, istigazione alla corruzione, peculato, turbata libertà dell’industria o del commercio, ricettazione, riciclaggio, autoriciclaggio.
  • assenza di licenziamenti o dispense dall’impiego presso una pubblica amministrazione.
  • idoneità fisica allo svolgimento delle attività.

Prove d’esame Concorso Navigator ANPAL

Il Concorso Navigator prevede lo svolgimento di una prova preselettiva con domande a risposta multipla; questo in previsione di una scrematura delle candidature che si prevede saranno saranno molto numerose.

Il test a risposta multipla sarà composto da 100 quesiti su un totale di 10 materie. Le materie saranno cultura generale, psicoattitudinali, logica, informatica, modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro; reddito di cittadinanza, disciplina dei contratti di lavoro, sistema di istruzione e formazione, regolamentazione del mercato del lavoro e infine economia aziendale.

I candidati idonei alla prova preselettiva saranno convocati poi dalla commissione esaminatrice per svolgere un colloquio.

Nella fase di selezione gioca un ruolo fondamentale il punteggio del titolo di Laurea e gli attestati posseduti. Infatti, la graduatoria finale sarà effettuata in base al voto di laurea conseguito e la valutazione ottenuta durate la prova preselettiva, il colloquio orale con la commissione esaminatrice.

Materie d’esame

Durante la prova orale del Concorso per diventare Navigator, saranno valutate le conoscenza delle seguenti materie:

  • Normative sul lavoro;
  • Saper individuare le competenze professionali del soggetto che firma il Patto per il Lavoro;
  • Dinamiche del mercato del lavoro territoriale;
  • Altre materie.

Attualmente non è ancora possibile conoscere il punteggio che verrà attribuito ai titoli e materie del colloquio. Per poter conoscere i punteggi ufficiali, bisognerà attendere la pubblicazione del bando di concorso.

I candidati vincitori di tale concorso saranno assunti con un contratto a tempo determinato della durata di 2 anni con uno stipendio che oscilla tra i 1700/1800 euro netti al mese. Prima dell’assunzione effettiva, i navigator svolgeranno 6 mesi di formazione.

Concorso Navigator, domanda entro l’8 maggio alle ore 12.00

Sarà possibile presentare la propria candidatura al nuovo bando di concorso Navigator 2019, attraverso il sito web ufficiale dell’ANPAL. Consigliamo di leggere bene il regolamento di concorso e l’avviso pubblico per conoscere tutti dettagli del concorso.

Bando concorso Navigator

download   Regolamento Navigator
       » 1,7 MiB - 1.440 download
download   Avviso Navigator
       » 153,8 KiB - 1.162 download

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.