Lauree online e lavoro: i percorsi con maggiori prospettive

Scegliere una laurea online per ottenere una certificazione pur non avendo il tempo per seguire le lezioni e recarsi fisicamente in ateneo.


Questi anni difficili di pandemia, di crisi economica e disoccupazione stanno facendo riscoprire agli italiani l’importanza della laurea. È un fatto, stando ai dati ISTAT, che il numero degli studenti che decidono di intraprendere un percorso per il conseguimento di un titolo siano in crescita.

Molti scelgono la strada del conseguimento di una laurea online perché è la via più pratica per ottenere una certificazione pur non avendo il tempo necessario per seguire le lezioni e recarsi fisicamente in ateneo. Tutto il materiale didattico, infatti, viene erogato completamente online ed è disponibile all’uso 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Università telematiche sono valide per trovare lavoro?

In Italia esistono 11 università telematiche riconosciute dal MIUR, grazie ad un Decreto Legge promulgato nel 2003 dall’allora Ministro della Pubblica Istruzione Letizia Moratti:

  • Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma
  • Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza
  • Pegaso Università Telematica
  • Università San Raffaele
  • Università Telematica Internazionale Uninettuno
  • Università degli Studi Giustino Fortunato
  • Università degli Studi eCampus
  • Università degli Studi Guglielmo Marconi
  • Italian University Line
  • Università Mercatorum
  • Università Leonardo Da Vinci.

Questi atenei sono equiparabili ad una qualsiasi università tradizionale: i titoli che rilasciano, infatti, permettono di partecipare a concorsi pubblici e privati e accedere ai processi di selezione di tutte le aziende italiane e straniere. Le lauree, poi, possono essere conseguite mentre già si lavora, avendo la possibilità di chiedere un permesso solo per sostenere l’esame.

Lauree Online: quali sono i percorsi con maggiori prospettive?

La pandemia ha cambiato inevitabilmente anche il mondo del lavoro, nei prossimi anni le lauree più richieste saranno quelle legate al mondo digitale (digital marketing, digital journalism, imprese digitali ecc), al mondo sanitario (professioni sanitarie) e alla nutrizione (biologia e nutrizione).

Sono queste, infatti, tutte esigenze che si sono create in questo specifico contesto storico facendo emergere la necessità di numerosi professionisti in questo ambito. Tra i lavori più richiesti ci sono anche, come sempre, quelli legati al mondo giurisprudenziale e notarile, oltre che ingegneristico. Tra queste spicca la statistica, materia complessa ma sempre più importante in un mondo che viaggia ad una velocità pazzesca e in cui i numeri hanno un ruolo fondamentale.

Meno richieste, ma non per questo meno importanti, tutti i titoli umanistici, che nella maggior parte dei casi necessitano poi di un master di approfondimento o di un percorso di perfezionamento per approdare ad una professione ben remunerata.

Lavori: quali sono quelli con maggiore retribuzione?

Un discorso a parte meritano i lavori più remunerativi. In Italia esiste una fetta di professioni che permette di accedere ad uno stipendio piuttosto consistente: tra queste a fare da capofila tutte le ingegneristiche, seguite dalle giurisprudenziali e da quelle in economia.

Più lontane, invece, le professioni sanitarie soprattutto per chi decide di lavorare nel pubblico. Per molti si tratta di una vocazione ma è bene precisare che fare carriera è tutt’altro che semplice.

In generale viviamo in un momento storico in cui l’esperienza fa molta differenza: la gavetta è dura e lunga ed è quindi bene iniziare presto; per questo le università online rappresentato un’opportunità. Permettono allo studente di studiare e lavorare contemporaneamente dando velocemente avvio alla propria carriera o di seguire il lancio della propria start up.

Al momento del colloquio in azienda questo rappresenta un valore aggiunto: i candidati che, infatti, soprattutto se giovanissimi si presentano con un titolo e un solido bagaglio di esperienze hanno molte più possibilità rispetto agli altri di fare carriera. La scelta dell’università, se tradizionale o online, in alcuni casi pertanto diventa determinante.