Assunzioni agevolate: Le novità previste nella legge di bilancio 2018

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Sono molte le novità previste nella nuova legge di bilancio 2018 in tema di assunzioni agevolate. Vediamo quali sono le misure più probabili.

Sono moltissime le novità che il Governo prevede di introdurre nella nuova legge di bilancio 2018. Fra le novità più importanti vi è la riproposizione e il rafforzamento delle assunzioni agevolate per le piccole e medie imprese.

Le misure previste per le assunzioni spaziano dalla decontribuzione giovani, al bonus Sud, alla agevolazione disoccupati al credito d’imposta per la formazione. Ma vediamo quali saranno le novità che saranno introdotte in questa materia, almeno per quanto ne sappiamo ad oggi.

Assunzioni agevolate: I punti della legge di bilancio

Il governo sta lavorando principalmente sulla diminuzione della disoccupazione giovanile all’interno della nuova legge di bilancio 2018. Qui di seguito vediamo quali sono i due punti principali per la riduzione della disoccupazione giovanile.

L’obiettivo principale è quello di aumentare le assunzioni con contratti a tempo indeterminato, soprattutto fra i più giovani, all’interno delle piccole e medie aziende. Per poter raggiungere tale obiettivo il Governo sembra puntare molto sulla decontribuzione per le assunzioni dei giovani per i primi tre anni.

Le aziende che assumeranno i giovani con età sotto i 29 anni, avranno una agevolazione del 100% per il primo anno, mentre per i due anni successivi le agevolazioni applicate saranno del 50%. Molto probabilmente il limite d’età sarà spostato a 32 anni, ma è ancora tutto da vedere.

Tale agevolazione potrà essere applicata esclusivamente per i soggetti inoccupati, non studenti e dissoccupati. Inoltre, per usufruire della decontribuzione, le assunzioni dovranno avvenire con contratti a tempo indeterminato.

Proroga Bonus SUD

Si prospetta inoltre la possibilità di una proroga del cosiddetto Bonus Sud, lo sgravio contributivo del 100% per le regioni del Sud. La decontribuzione per le aziende in questo avrà un limite massimo di 8750 euro per lavoratori.

Assunzioni agevolate: Incentivi per la formazione

Oltre allo sgravio contributivo, con la nuova legge di bilancio 2018, sarà possibile richiedere un credito d’imposta per le spese di formazione sostenute dalle imprese per riqualificare le proprie risorse umane.

Il valore riconosciuto dal credito d’imposta sarà pari al 50% delle spese sostenute per la formazione effettuata al personale interno.

Infine, nel Piano Industria 4.0, saranno introdotte nuove misure sul contratto di apprendistato, così da agevolare principalmente i giovani lavoratori oltre che le piccole e medie aziende.

Tutte le agevolazioni della nuova legge di bilancio, saranno valide dal 2018 in poi.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti