Autoliquidazione INAIL 2017/2018, circolare con istruzioni e riduzioni

L'Istituto assicurativo ha rilasciato la nota del 22 gennaio 2018 con le istruzioni relative alle operazioni di autoliquidazione INAIL 2017/2018 per il calcolo del premio assicurativo annuale relativo al periodo 2017/2018 e le relative riduzioni.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

L’autoliquidazione INAIL 2017/2018 è uno tra gli adempimenti più importanti per i datori di lavoro e per gli artigiani per i primi mesi del nuovo anno. Si tratta della denuncia delle retribuzioni per il calcolo del premio assicurativo dovuto all’INAIL. L’Istituto assicurativo ha rilasciato la nota del 22 gennaio 2018 con le istruzioni relative all’autoliquidazione 2018 e le relative riduzioni.

Con la nota operativa l’INAIL, che trovate a fondo pagina, comunica anche 3 novità rispetto alle consuete operazioni di calcolo del premio assicurativo relativamente a:

  • addizionale fondo vittime dell’amianto misura anno 2017 e non applicazione anno 2018;
  • sospensione applicazione sgravi pesca costiera e nelle acque interne e lagunari;
  • autoliquidazione di giugno.

Confermate inoltre le modalità di pagamento del premio annuale di autoliquidazione, ovvero in una unica soluzione o in 4 rate.

Autoliquidazione INAIL cos’è

Prima di passare alle istruzioni operative vediamo in breve cos’è l’autoliquidazione INAIL. Sono soggetti all’iscrizione al pagamento dell’INAIL:

  • i datori di lavoro soggetti all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
  • gli artigiani anche senza dipendenti.

Quindi datori di lavoro e artigiani (anche senza dipendenti) sono obbligati dalla legge al pagamento annuale di un premio assicurativo all’INAIL mediante autoliquidazione. Ovvero questi soggetti devono autonomamente calcolare il premio dovuto e pagarlo all’INAIL mediante il meccanismo dell’autoliquidazione (regolazione e rata). Senza scendere troppo nel dettaglio questa operazione si effettua andando a moltiplicare le retribuzioni (effettive, presunte e convenzionali) per i tassi applicati dall’INAIL in base alla tipologia di lavorazione effettuate. L’autoliquidazione è quindi il calcolo mediante il quale si calcola il premio INAIL dovuto.

Autoliquidazione INAIL 2018 scadenza

Ma quali sono le date di scadenza dell’autoliquidazione INAIL 2018 ovvero per la denuncia dei salari e dei relativi pagamenti? Per quanto riguarda il calcolo autoliquidazione INAIL 2018, la denuncia può essere inviata entro e non oltre la data del 28 febbraio 2018 mediante i canali:

  • Invio telematico Dichiarazione Salari;
  • ALPI online.

Le due modalità sopra elencate possono essere usate sia per il calcolo dei salari dei dipendenti e sia per il calcolo premio INAIL artigiani senza dipendenti.

Le scadenze dei pagamenti variano a seconda che il datore di lavoro o l’artigiano scelgano il pagamento in un’unica soluzione o il pagamento in quattro rate:

  • prima rata o pagamento in un’unica soluzione entro il 16 febbraio 2018;
  • seconda rata è dovuta entro il 16 maggio 2018;
  • terza rata la scadenza fissata è al 20 agosto 2018;
  • quarta e ultima rata è dovuta al 16 novembre 2018.

Le date slittano al giorno utile successivo se cadono di sabato, domenica e festivi. Sia il pagamento in un’unica soluzione che quello rateale va effettuato con modello F24, per quest’anno il codice da usare è 902018. Si ricorda, infine che in caso di rateizzazione premio INAIL, si dovranno calcolare anche dei piccoli interessi. Ad eccezione della prima rata, i coefficienti di interesse sono pari al:

  • 0,00165808 per la seconda rata;
  • 0,00337205 per la terza rata;
  • 0,00508603 per la quarta rata.

Istanza di rateazione INAIL

Per i contribuenti inadempienti è prevista infine un’ulteriore modalità di rateizzazione INAIL in 12 rate. Questa richiesta va fatta all’INAIL territoriale di competenza, ma solo dopo che si è avuta l’inadempienza o si è ricevuto l’avviso bonario.

La dilazione va richiesta su apposito modulo istanza di rateazione INAIL disponibile sul sito dell’Istituto e pagando contestualmente 1/12 del debito. Successivamente all’accoglimento della domanda di rateazione debiti INAIL si dovranno pagare le 11 rate residue e al contribuente arriveranno periodicamente delle comunicazioni con gli interessi da pagare.

Riduzioni del premio assicurativo autoliquidazione INAIL 2017/2018

La circolare INAIL conferma infine le riduzioni, sgravi e incentivi applicabili all’autoliquidazione INAIL 2017/2018:

  1. legge 147/2013 (PAT e PAN) – riduzione;
  2. settore edile (PAT) – riduzione;
  3. pesca oltre gli stretti, pesca mediterranea (PAN) – sgravio;
  4. Registro Internazionale (PAN) – sgravio;
  5. sostegno della maternità e paternità e per la sostituzione di lavoratori in congedo (PAT) – incentivo;
  6. imprese artigiane (PAT) – riduzione;
  7. campione d’Italia (PAT) – riduzione;
  8. cooperative agricole e i loro consorzi operanti in zone montane e svantaggiate (PAT) – riduzione;
  9. cooperative agricole e i loro consorzi in proporzione al prodotto proveniente da zone montane o svantaggiate conferito dai soci (PAT) – riduzione;
  10. assunzioni legge n. 407/1990, art. 8, c. 9 (per assunzioni effettuate entro il 31.12.2014 – PAT) – riduzione;
  11. assunzioni legge n. 92/2012, art. 4, commi 8-11 (PAT) – incentivo.

Autoliquidazione INAIL 2017/2018 – Istruzioni e riduzioni pdf

In ultimo vi lasciamo alla lettura della nota operativa del 22 gennaio 2018 relativa alle operazioni di autoliquidazione INAIL 2018.

Autoliquidazione 2017-2018 - INAIL - Istruzioni e riduzioni
» 303,7 KiB - 3.142 hits - 26 gennaio 2018

Maggiori info sul portale INAIL

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Laureata in economia e commercio con una tesi in Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane, si occupa della redazione di contenuti economici da oltre 4 anni.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.