Carta REI: cos’è, come funziona, come compilare il modulo di domanda

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Dal 1° dicembre si può richiedere il reddito di inclusione 2018. Ecco cos'è e come funziona la Carta REI e come compilare il modulo di domanda.

Come noto, dal 1° dicembre è possibile fare richiesta del reddito di inclusione 2018, per poter ricevere il nuovo sussidio da 187,50 a 485,40 euro su Carta REI.

In questa guida vediamo come funziona, come si compila e dove si presenta il modulo di domanda per accedere alla nuova misura di contrasto alla povertà.

Carta REI, cos’è e come funziona

La Carta REI è il mezzo attraverso il quale verrà erogato ai soggetti beneficiari il reddito di inclusione 2018. La Carta REI non è altro che una carta di credito emessa da Poste Italiane, sulla quale verranno caricati mensilmente gli importi spettanti ai beneficiari del REI.

Si tratta quindi di una carta di pagamento elettronica che prende il posto della Carta SIA o carta acquisiti (ex Social Card).

La Carta ReI consente:

  • di prelevare contante, entro un limite mensile non superiore alla metà del beneficio massimo attribuibile.
  • di essere usata per l’acquisto dei generi già previsti per la Carta acquisti. Quindi per la spesa alimentare negli esercizi convenzionati e per il pagamento delle bollette di gas e luce presso gli uffici postali.

Inoltre alla nuova Carta Acquisiti REI possono essere associati specifici servizi ed agevolazioni, definiti
mediante convenzioni con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Carta REI come si ottiene e come si usa

La carta viene emessa da Poste Italiane S.p.a. – Servizio Banco Posta, al termine della verifica positiva dei requisiti. L’INPS insieme al provvedimento di accoglimento del Reddito di Inclusione la disposizione di emissione della Carta ReI a Poste Italiane S.p.A.

Successivamente Poste Italiane invierà al beneficiario una comunicazione di avvenuta emissione della Carta ReI, tramite lettera ordinaria all’indirizzo indicato nella pratica.

A questo punto l’interessato dovrà recarsi presso uno degli Uffici Postali abilitati a rilasciare la Carta ReI, presentando il proprio documento di identità. Una volta avuta la carta si ricevrà il codice PIN a casa e si potrà iniziare a usare la carta. E’ possibile visualizzare il credito residuo e i movimenti effettuati tramite i Postamat.

La Carta REI non dovrà essere richiesta dai possessori della carta acquisti in quanto il beneficio economico connesso al ReI è erogato sulla stessa carta.

Carta REI, modulo di domanda

La carta REI si ottiene a seguito di richiesta del Reddito di inclusione, spetta quindi a tutti i richiedenti che rispetteranno i requisiti:

  • residenza e anagrafici;
  • economici;
  • composizione del nucleo familiare;
  • compatibilità.

I nuclei familiari dovranno inoltre sottoscrivere il patto di personalizzato REI. Vi invitiamo a leggere la nostra guida: Reddito di inclusione 2018: domanda dal 1° dicembre, requisiti e normativa

Come si compila la domanda di REI

La prima parte del Modulo REI contiene un riepilogo del Reddito di Inclusione, con requisiti, importi ecc. Successivamente si passa alla compilazione della domanda vera e propria.

QUADRI da compilare:

  1. A – Dati del richiedente / Titolare della Carta REI Indicare i dati anagrafici del richiedente, compresi quelli del proprio documento d’identità. Il soggetto indicato sarà anche il titolare della Carta.
  2. B – Requisiti di residenza e di cittadinanza Bisogna attestare di possedere i requisiti di residenza e cittadinanza previsti dalla norma.
  3. C – Requisiti familiari in questo quadro si potranno confermare i dati del nucleo familiare presenti nell’ISEE in corso di validità oppure aggiornarli con ad esempio l’inclusione di un nuovo figlio.
  4. D – Requisiti Economici Anche in questo quadro si dovranno confermare i dati dell’ISEE  se non ci sono variazioni reddituali o patrimoniali.
  5. E – Informazioni aggiuntive per altre misure I soggetti interessati possono presentare contestualmente al REI la domanda di assegni per il nucleo familiare dei comuni per nuclei familiari con tre o più figli di età inferiore ai 18 anni. In quest’area è possibile indicare l’IBAN per poter ricevere gli ANF.
  6. F – Condizioni per poter ricevere il beneficio in questo quadro si dovranno accettare le condizioni per poter ricevere la carta. Ad esempio la condizione che in caso di nuova occupazione di un componente il nucleo, si dovrà dare comunicazione entro 30 giorni.
  7. G E’ una dichiarazione necessaria che non va compilata.
  8. H In quest’area si dovranno apporre data e firma del richiedente per sottoscrizione della domanda.

Mod. Domanda ReI – Cod. MV56

Allegato alla domanda vi è un ulteriore modulo denominato Mod. Domanda ReI – Cod. MV56. Questo modello va compilato e consegnato all’INPS ogni volta che c’è un evento che modifica i requisiti del nucleo familiare. Come detto sopra al Quadro F se un componente inizia a lavorare entro 30 giorni il Mod. MV56 va compilato e portato all’INPS.

Dove si presenta il modulo REI

Il modulo di domanda REI che trovate in fondo a questa guida va compilato in ogni sua parte e consegnato al comune di residenza o presso gli sportelli indicati dal comune stesso.

Circolare INPS numero 172 del 22-11-2017 e modulo domanda REI

Per maggiori approfondimenti vi lasciamo alla lettura della Circolare INPS numero 172 del 22-11-2017 qui di seguito allegata. Trovate inoltre il modulo REI da compilare e portare in comune.

  Modello Domanda Reddito di Inclusione REI (700,9 KiB, 9.839 download)
  Circolare INPS numero 172 del 22-11-2017 (2,4 MiB, 4.078 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti