Sostegni ter, testo della Legge in Gazzetta Ufficiale: le principali novità

Il decreto Sostegni ter è stato convertito in legge e prevede una serie di interessanti misure a sostegno della popolazione. I dettagli.


Appare interessante fare il punto sul cosiddetto decreto Sostegni ter, la cui legge di conversione è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 28 marzo 2022. In particolare, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del decreto Sostegni ter, entrano in vigore le modifiche incluse nel corso dell’esame parlamentare.

All’interno di esso vi sono varie sostanziali novità in materia di Fisco, Lavoro e Previdenza, come ad es. in tema di cartelle esattoriali. Ecco allora una panoramica degli elementi clou del decreto Sostegni ter, onde non rischiare di non restare al corrente sulle ultime iniziative dell’Esecutivo.

Sostegni ter in Gazzetta Ufficiale: bollette e ristori. Le novità

Di immediato rilievo per le tasche della vastissima platea dei cittadini italiani in difficoltà con i pagamenti mensili, sono gli aggiornamenti in ambito bollette che, come ben sappiamo, sono recentemente esplose a livello di costi.

Ebbene, in virtù dell’intervento del Senato, nell’ambito del decreto Sostegni ter ecco un Fondo ad hoc per il contenimento dei costi dell’energia elettrica; e del gas relativi all’uso di apparecchiature mediche necessarie alla sopravvivenza. Da notare che detta agevolazione è mirata a supportare le famiglie di questi malati dopo i recenti forti rincari delle bollette.

Sul fronte ristori il decreto Sostegni ter ha ulteriormente finanziato il Fondo unico nazionale per il turismo e ha  previsto l’assegnazione di nuove risorse per le attività economiche che hanno patito una contrazione significativa del fatturato.

Leggi anchepagamenti Inps aprile 2022, calendario con le date di RdC, NASpI, assegno unico e pensioni

Cartelle esattoriali: più tempo per pagare grazie al decreto Sostegni ter

Novità degne di nota anche sul fronte fiscale, ossia un ambito che – in considerazione del boom dei prezzi degli ultimi tempi – intimorisce non poche famiglie, alle prese con le strategie per far quadrare il bilancio familiare.

Ebbene, oltre alla proroga dei termini delle esenzioni Imu per coloro che sono stati colpiti dal terremoto del 2012, vi è un’altra agevolazione a favore dei cittadini. Infatti, il citato decreto Sostegni ter rimodula le scadenze e di fatto dà più tempo per pagare le cartelle esattoriali a tutti i contribuenti che hanno aderito alla cd. rottamazione ter.

In particolare, le rate scadute potranno essere pagate:

  • entro il 30 aprile di quest’anno se in scadenza nel 2020;
  • non oltre il 31 luglio se in scadenza nel 2021;
  • entro il 30 novembre se in scadenza nello stesso 2022.

I vantaggi per i pensionati e i lavoratori stranieri: ecco cosa cambia

Il decreto Sostegni ter costituisce un provvedimento di portata ‘trasversale’, e lo vediamo anche considerando che cosa è previsto a favore dei pensionati. Ebbene, fino ad adesso le persone che vantano redditi da pensione di fonte estera, e che spostavano la propria residenza fiscale in un Comune del Sud con meno di 20mila abitanti, potevano godere di un’imposta ridotta al 7%.

La novità del recente provvedimento convertito in legge e pubblicato in GU è l’estensione di detta possibilità anche alle persone che si trasferiscono nelle aree del centro Italia, che hanno patito le conseguenze dei sismi di qualche anno fa.

Inoltre, il decreto Sostegni ter include i cosiddetti nomadi digitali e i lavoratori da remoto non facenti parte dell’Unione Europea tra le categorie di lavoratori stranieri alle quali può essere consegnato il nulla osta al lavoro per casi specifici. Dette persone potranno avvalersi di fatto di un permesso di soggiorno, su acquisizione del visto d’ingresso, per un lasso di tempo non al di sopra dei 12 mesi, a patto di possedere una regolare assicurazione sanitaria. In tema di cassa Covid, invece, la misura è stata estesa ad altre decine di settori.

Leggi anche: portale delle Famiglie Inps, cos’è, come funziona, a cosa serve e come accedere

Forze dell’ordine, crediti edilizi, scuola: le novità nel decreto Sostegni ter

Gli interventi multilaterali e di rilievo nel citato provvedimento non terminano qui. Nel quadro di un progressivo ricambio generazionale e sull’onda dei numerosi concorsi pubblici di quest’ultimo periodo, il provvedimento in oggetto autorizza l’assunzione di ben 1.300 allievi agenti della Polizia di Stato.

In particolare, nel decreto Sostegni ter si può leggere che dovranno essere scelti, facendo riferimento alla lista degli idonei alla prova scritta di esame del concorso pubblico bandito con decreto del Capo della Polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza del 18 maggio 2017, pubblicato in GU del 26 maggio 2017.

In riferimento al successo dei bonus edilizi, il provvedimento altresì proroga il termine entro cui deve essere fatta pervenire all’Agenzia delle Entrate la comunicazione dell’opzione per la cessione o per lo sconto in fattura, legata alle agevolazioni valevoli per gli interventi edilizi. C’è tempo fino al 29 aprile e ci si riferisce alle spese sostenute nel 2021 e alle rate residue del 2020.

In ambito scuola, altre novità. Il decreto Sostegni ter infatti dispone l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento relative al personale docente ed educativo con validità biennale per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024.

Infine con riferimento alle imprese, esse sono messe al riparo dai rincari del costo delle bollette, prevedendo l’annullamento per il primo trimestre del 2022, delle aliquote correlate ai famigerati oneri generali di sistema.

LEGGE 28 marzo 2022, n. 25 – Conversione Dl Sostegni Ter – Testo in Gazzetta Ufficiale

Di seguito il testo della Legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4 (Dl Sostegni-ter), recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19, nonchè per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico.

download   LEGGE 28 marzo 2022, n. 25 - Sostegni-ter
       » 192,6 KiB - 67 download

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email