Dmag agricoltura: differita la scadenza del secondo trimestre 2019

L’INPS ha differito il termine di invio obbligatorio del secondo trimestre 2019 del Dmag, dal 31 luglio al 6 settembre 2019

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Si modificano i termini per l’invio del secondo trimestre 2019 della denuncia di manodopera agricola (Dmag). L’adempimento, ormai scaduto il 31 luglio 2019, è stato prorogato per effetto delle novità introdotte in merito al TFR, agli apprendisti in agricoltura, all’obbligatorietà del numero di giornate, alla retribuzione teorica e persa e al nuovo tipo di retribuzione “W”. Ergo, le aziende e/o i loro intermediari hanno tempo fino al 6 settembre per inviare la denuncia relativa al secondo trimestre 2019.

La nuova scadenza è comunicata dall’INPS con il messaggio n. 2943 del 31 luglio 2019, ossia lo stesso giorno in cui scadeva l’adempimento.

Passaggio dal Dmag all’Uniemens: novità dal 2020

Per effetto dell’art. 1, co. 1136, lett. b) della L. n. 145/2018 (Legge di Bilancio 2018), l’obbligo per i datori di lavoro agricoli che occupano operai, di trasmettere le denunce all’INPS, mensilmente, attraverso il sistema Uniemens è differito al 1° gennaio 2020.

Dunque, i dati esposti nel DMAG confluiranno in Uniemens e saranno esposti nella sezione “PosAgri”. La sezione PosAgri è composta:

  • dai dati identificativi del rapporto di lavoro;
  • dalle denunce individuali intestate ai lavoratori;
  • dalla denuncia aziendale.

Dmag agricoltura: nuovi dati da inserire

In vista dell’armonizzazione della struttura del flusso delle dichiarazioni di manodopera alla prevista mensilizzazione delle denunce, l’INPS ha previste alcune novità di compilazione del secondo trimestre del Dmag.

In particolare, con riferimento ai Dmag degli operai a tempo indeterminato (OTI), dovrà essere dichiarata la retribuzione teorica mensile (RTM), in luogo della retribuzione teorica giornaliera (RTG). La retribuzione teorica mensile, invece, va dichiarata solo in presenza del tipo retribuzione “O” (ordinaria).

Non sono più richiesti, invece, i dati relativi alla retribuzione teorica in assenza di retribuzione ordinaria. Pertanto, nella compilazione del Dmag, il tipo di retribuzione “0” (zero) non dovrà più essere utilizzato.

Oltre all’indicazione della retribuzione teorica mensile (RTM), dal secondo trimestre 2019, dovrà essere compilato anche il campo “NMC”. Tale campo dio nuova istituzione permetterà di calcolare la retribuzione teorica globale annua.

Per quanto riguarda la retribuzione persa, dal secondo trimestre 2019 deve essere quindi denunciato l’importo della retribuzione persa dal lavoratore nelle giornate di assenza intervenuta per gli eventi tutelati. Nel Dmag è modificata conseguentemente la denominazione del campo in RP in luogo di RPG (retribuzione persa giornaliera). La retribuzione persa deve essere minore o uguale alla retribuzione teorica mensile (RTM).

Inoltre, sia per OTI che per OTD, in presenza di tipo retribuzione O, P e M, si rende obbligatorio il campo “GG” del Dmag relativo alle retribuzioni dichiarate.

La trasmissione di sole retribuzioni in mancanza di giornate lavorate è una condizione che può verificarsi per particolari circostanze. Ad esempio, in caso di corresponsione di gratifiche, di premi, di conguagli di retribuzione, di emolumenti arretrati anche per i lavoratori licenziati. Al fine di gestire tali ricorrenze, è stato istituito il tipo retribuzione “W”. Esso potrà essere utilizzato anche per indicare la retribuzione corrisposta a titolo di indennità di mancato preavviso ad un lavoratore licenziato.

Il tipo retribuzione “W” assume il significato di “Emolumento retributivo” con il quale sarà possibile indicare, in alternativa alla retribuzione di tipo “O” (ordinaria), una retribuzione per la quale non è obbligatoriamente richiesto il numero di giornate lavorate.

Denuncia agricoltura dal 2020: termini di versamento

Con l’entrata in vigore della nuova modalità d’invio delle denunce di manodopera agricola, si ricorda che il versamento dei contributi deve avvenire alle seguenti scadenza:

  • primo trimestre: 16 settembre;
  • secondo trimestre: 16 dicembre;
  • terzo trimestre: 16 marzo;
  • quarto trimestre: 16 giugno.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.