Reddito di emergenza giugno, luglio, agosto e settembre 2021: domande dal 1° luglio

Reddito di emergenza o REM da giugno a settembre 2021, domande online dal 1° al 31 luglio. I dettagli della misura del Dl Sostegni bis.


Reddito di emergenza giugno, luglio, agosto e settembre 2021: domande dal 1° luglio. Come noto nel recente Decreto Sostegni bis è arrivata anche la proroga del reddito di emergenza per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre dell’anno in corso. Il decreto-legge è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il 20 maggio 2021 scorso e fra le numerose misure per imprese, lavoratori e famiglie troviamo anche la proroga per due mesi del REm. Il testo del decreto-legge 73/2021 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26 maggio 2021 (trovate il testo allegato a fondo pagina).

Dopo la pubblicazione è emerso che la nuovo proroga non spetta a coloro che hanno terminato la NASpI, così come era successo con il precedente periodo di proroga REm marzo aprile maggio.

Aggiornamento del 15 giugno 2021: l’INPS ha annunciato sul portale che le domande di Reddito di Emergenza (REM) per le nuove quote di giugno, luglio, agosto e settembre 2021, riconosciute dal decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, potranno essere presentate all’INPS dal 1° al 31 luglio 2021. I nuclei familiari, in possesso dei requisiti previsti, potranno presentare la domanda tramite il servizio online, autenticandosi con le proprie credenziali, o i patronati. Con successivo messaggio l’Istituto fornirà ulteriori chiarimenti sui requisiti e sulle incompatibilità con altri benefici.

Ecco i dettagli.

REm giugno, luglio, agosto e settembre 2021: cosa sapere

Lo abbiamo appena anticipato, nel maxi provvedimento dell’Esecutivo sono previsti aggiornamenti anche per quanto riguarda il reddito di emergenza che, in via di scadenza proprio questo mese di maggio, sarà invece oggetto di proroga per altri quattro mesi, ossia giugno, luglio, agosto e settembre. Non è difficile scorgere la finalità della scelta politiche che sta dietro questa proroga: il Governo vuole sostenere – anche con questo strumento – i cittadini ora in forte difficoltà economica. Ciò a seguito delle gravi conseguenze generate dall’accoppiata pandemia-lockdown.

Pertanto, le ultime notizie in tema di reddito di emergenza 2021 e norme presenti nel prossimo maxi-decreto del Governo ci informano del fatto che sarà possibile richiedere il sussidio all’Inps, per ancora diverse settimane. Ciò ovviamente a patto che ne ricorrano tutti i requisiti.

Il beneficio sarà riconosciuto – a domanda – o prorogato, ai cittadini o nuclei familiari in condizioni di difficoltà, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, e in possesso cumulativamente dei requisiti di residenza ed economici, patrimoniali e reddituali, previsti dalla normativa vigente.

Ora, la nuova proroga del reddito di emergenza 2021 che di fatto estende ulteriormente il beneficio, in considerazione del protrarsi dello stato di emergenza sanitaria e delle gravi conseguenze economiche, patite da famiglie e lavoratori, a seguito della pandemia.

Quali sono i requisiti per accedere al REM giugno, luglio, agosto e settembre 2021?

Le ultime notizie in tema di Sostegni bis ci dicono dunque che il reddito di emergenza sarà prorogato almeno fino a settembre 2021. Le famiglie avranno dunque ulteriori possibilità di incassare questo sussidio finalizzato a combattere le contingenti situazioni di disagio economico e di povertà. Ma per ottenerlo, dovranno comunque avere i requisiti obbligatori che seguono:

  • residenza in nel nostro paese alla data di effettuazione della domanda, verificata con riferimento al solo componente che fa domanda per ottenere il beneficio;
  • valore del reddito del nucleo familiare, nel mese di febbraio 2021 al di sotto di una soglia corrispondente all’ammontare del beneficio in oggetto;
  • valore ISEE, come comprovato dalla DSU valida alla data di presentazione della domanda, al di sotto dei 15.000 euro;
  • ammontare del patrimonio mobiliare del nucleo familiare – in relazione all’anno 2020 – al di sotto dei 10 mila euro.

Leggi anche: Il pacchetto salva lavoro nel Dl Sostegni bis

Chi sono i destinatari del reddito di emergenza 2021

Con riferimento proprio all’ultimo requisito appena esposto, è da rimarcare che la soglia sale di 5.000 euro per ciascun componente successivo al primo – fino a un totale di 20.000 euro – e nella sussistenza di un membro in stato di disabilità grave o di non autosufficienza.

Dalla proroga REm giugno, luglio, agosto e settembre del Dl Sostegni bis al momento sembrano restare esclusi, quali beneficiari, i soggetti che hanno terminato la NASpI, ma con determinati requisiti e che hanno potuto prendere il reddito di emergenza per il periodo aprile e maggio 2021. Si trattava delle persone che tra il primo luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 non hanno più materialmente incassato il cd. assegno di disoccupazione NASpI  e la DIS-COLL (indennità di disoccupazione mensile) con ISEE al di sotto dei 30mila euro.

Ricordiamo altresì che il reddito di emergenza 2021 è rivolto ai lavoratori precari (tra essi, gli stagionali e gli autonomi) e, più in generale, si rivolge ai disoccupati e tutti coloro che, per requisiti, non hanno diritto al reddito di cittadinanza e ad altri ammortizzatori sociali.

Reddito di emergenza giugno, luglio, agosto, settembre: domande dal 1° luglio

La domanda per ottenere il REm potrà essere presentata dal 1° al 31 luglio 2021. E’ scritto nel testo definitivo del Dl Sostegni bis in attesa della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale:

la domanda per le quote di Rem dovrà essere presentata all’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) entro il 31 luglio 2021 tramite modello di domanda predisposto dall’ente.

Per richiedere il REm bisognerà fare domanda attraverso i consueti canali:

  • online sul sito dell’INPS, attraverso il servizio dedicato, autenticandosi con le proprie credenziali SPID, CIE o CNS;
  • tramite i Patronati.

E’ comunque attesa una circolare INPS che recepisce le novità del DL Sostegni bis e fornisce le indicazioni sul sostegno al reddito.

Testo definitivo Decreto Sostegni bis in Gazzetta Ufficiale

Il 26 maggio il Governo ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 73/2021. Di seguito alleghiamo il testo definitivo del Decreto Sostegni bis.

download   Dl Sostegni bis - DECRETO-LEGGE numero 73-2021
       » 360,7 KiB - 547 download