Assegni familiari 2018 – 2019, nuove Tabelle INPS per il calcolo ANF

In questa guida vediamo cosa sono, il calcolo e come richiedere gli Assegni familiari 2018 - 2019 INPS (ANF 2018 - 2019). Pubblicate le nuove tabelle INPS valide per il calcolo dell'assegno al nucleo familiare dal 1° luglio 2018 al 30 giugno 2019. Ecco una breve guida al calcolo.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Assegni Familiari 2018 – 2019, l’INPS ha rilasciato le nuove tabelle ANF per il calcolo degli importi valide dal 1° luglio 2018 al 30 giugno 2019. A differenza degli ultimi 2 anni, importi e limiti di reddito contenuti nelle tabelle sono variati a causa dell’aumento dell’1,1% dei prezzi al consumo calcolata dall’ISTAT.

L’INPS ha quindi pubblicato la Circolare 68 del 11 maggio con le nuove tabelle ANF 2018 – 2019 aggiornate per il calcolo dell’importo spettante. L’acronimo ANF sta per assegno per il nucleo familiare, più comunemente detto assegno familiare, anche se lo ricordiamo si tratta di due misure a sostegno del reddito differenti.

ANF cosa sono

Gli ANF sono per i lavoratori dipendenti, pensionati e assimilati. Gli assegni familiari invece tecnicamente riguardano tutte le categorie escluse dagli assegni al nucleo familiare (es. coloni, mezzadri ecc.).

Si tratta di una prestazione INPS a sostegno delle famiglie il cui reddito sia entro certi limiti.

Il reddito deve inoltre derivare prevalentemente da lavoro dipendente o assimilato oppure da NASpI, CIG o da pensione da lavoro dipendente.

Tabelle assegni familiari 2018 – 2019, come si usano

Usare le tabelle assegni familiari 2018 – 2019 è comunque molto semplice:

  1. per prima cosa bisogna scaricarle sul proprio computer;
  2. aprire il file con un programma di calcolo tipo Excel di Office o Calc di OpenOffice;
  3. trovare la propria tabella di riferimento, muovendosi sul menù in basso a sinistra della pagina (es. Tab. 11, Tab. 12 ecc.), le indicazioni su come è composta la famiglia sono inserite invece in alto alla pagina;
  4. una volta trovata la tabella di appartenenza, bisogna individuare la propria fascia di reddito familiare annuo;
  5. sulla linea della fascia di reddito si può individuare l’importo dell’assegno familiare spettante in base ai componenti del nucleo familiare;

Tabelle Nucleo Familiare e reddito

Le tabelle assegni familiari ANF INPS sono suddivise in base alla tipologia di nucleo familiare. Ogni tabella è poi suddivisa in base al numero dei componenti il nucleo e infine in base agli importi del reddito familiare.

Il reddito del nucleo familiare da prendere in considerazione per calcolare l’importo degli assegni familiari spettanti è dato dalla somma dei redditi lordi del richiedente l’ANF e dei familiari che concorrono alla composizione del nucleo. Ad esempio nel caso in cui entrambi i genitori producano reddito, bisogna fare la somma dei due.

Il periodo di riferimento è quello dell’anno precedente il 1° luglio dell’anno per il quale viene effettuata la richiesta di assegno ed ha valore per la corresponsione dell’assegno fino al 30 giugno dell’anno successivo.

Requisito essenziale è che il reddito familiare sia formato almeno per il 70% da reddito da lavoro dipendente.

Modello ANF: Mod. ANF/DIP – COD. SR16

La domanda assegni familiari ANF si fa tramite il modulo assegni familiari Mod. ANF/DIP – COD. SR16. Per richiedere gli assegni familiari 2019 (biennio 2018 – 2019) va compilato a cura del lavoratore, che può riempire il modulo personalmente o con l’aiuto di un patronato.

La domanda di assegni familiari va quindi presentata da un solo componente del nucleo familiare al proprio datore di lavoro, oppure all’INPS (modulo anf/prest) nei seguenti casi:

  1. ANF pensionati (con pensioni da lavoro dipendente);
  2. percettori di NASPI, Mobilità o Cassa Integrazione a pagamento diretto dell’INPS;
  3. lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata;
  4. assegni familiari colf, badanti e baby sitter con contratto di lavoro domestico (anche somministrato).

Gli assegni familiari ANF vengono pagati mensilmente in busta paga dal datore di lavoro, il quale recupera le somme dall’INPS. Vengono invece pagati direttamente dall’INPS mensilmente nei casi di cui al punto 2 o semestralmente nei casi indicati ai punti 3 e 4.

Se la persona avente diritto dimentica di presentare la domanda, come detto sopra, ha comunque 5 anni di tempo per chiedere il pagamento compresi gli arretrati.

Leggi anche: ANF arretrati, come richiedere il pagamento

Autorizzazione Assegni familiari: modello ANF 43

In alcuni casi non basta la semplice domanda di ANF da presentare al datore di lavoro. Serve infatti ottenere una speciale autorizzazione denominata ANF 43 dall’INPS tramite modulo ANF42.

Si pensi ad esempio ai nuclei familiari con un solo genitore divorziato, oppure ai genitori conviventi ecc.

Assegni familiari conviventi non sposati o coppie di fatto e unioni civili

Cosa prevede la normativa per gli Assegni familiari conviventi non sposati o coppie di fatto e unioni civili? Fino allo scorso anno per la legge italiana l’unica famiglia riconosciuta a cui potevano essere pagati gli assegni familiari era quella composta da madre, padre e eventuali figli o famiglie monogenitoriali.

Dopo la Legge Cirinnà sono state introdotte importanti novità che riguardano gli Assegni per il Nucleo familiare e gli assegni familiari per le convivenze di fatto e le Unioni civili fra persone dello stesso sesso.

Leggi anche: ANF per convivenze di fatto e Unioni civili, chiarimenti INPS

In tutti i casi che non rientrano nella canonica famiglia Madre, Padre e Figlio il richiedente gli assegni familiari dovrà richiedere l’autorizzazione ANF43 all’INPS tramite modello ANF42.

L’autorizzazione ANF43 ad esempio va richiesta nel caso di genitore single o legalmente separato oppure nei casi di inclusione di figli del coniuge o altri casi simili.

Leggi a riguardo la nostra guida: autorizzazione ANF come e quando richiederla

Calcolo assegni familiari

Per conoscere l’importo degli assegni familiari 2018 – 2019 spettanti, bisogna fare riferimento alle tabelle rilasciate dall’INPS che trovate allegate a fondo articolo.

Oppure si può usare il nostro strumento gratuito di calcolo assegni familiari disponibile qui. Si tratta di un vero e proprio calcolatore ANF aggiornato, per calcolare anche gli arretrati ANF.

Tabelle Assegni familiari 2018 – 2019

Corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare. Nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio 2018 – 30 giugno 2019. Come anticipato in premessa ecco le tabelle INPS rilasciate con circolare 68 del 11/05/2018.

Tabelle valide per il calcolo dell'assegno biennio 2018 - 2019
» 620,0 KiB - 36.715 hits - 12 maggio 2018

Tabelle 2017 – 2018 | tabelle 2016 – 2017 | tabelle 2015 – 2016

Se invece sei alla ricerca delle tabelle relative al biennio 2017 – 2018 valide cioè per il periodo 01/07/2017 – 30/06/2018 le trovi allegate qui di seguito. Le stesse sono valide anche per i bienni 2016 – 2017 e 2015 – 2016 ovvero per i periodi 01/07/2015 – 30/06/2016 e 01/07/2016 – 30/06/2017 in quanto sono rimaste invariate a causa dell’inflazione negativa.

Tabelle ANF 2017 - 2018
» 694,5 KiB - 32.211 hits - 18 maggio 2017

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti