Interpelli al Ministero del Lavoro del 17 aprile 2015

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Interpelli al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali numeri 9, 10, 11 e 12 del 17 aprile 2015

Lo scorso 17 aprile la Direzione Generale per l’attività ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha risposto ai nuovi interpelli nell’area dedicata sul proprio portale.

Gli interpelli 9, 10, 11 e 12 del 2015 sono stati posti nell’ordine dall’Aris, dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro, dalla Federreti e dalla Federutility e riguardano la contrattazione collettiva ed esclusione dal regime della responsabilità solidale negli appalti, i coadiuvanti familiari e l’indennità di maternità, l’art. 5, comma 2, L. n. 68/1999 e il D.M. 21 aprile 2011.

Ricordiamo che gli interpelli sono interpretazioni autentiche della legislazione vigente e possono essere posti esclusivamente da associazioni riconosciute a livello nazionale; vi consigliamo di sfogliare la nostra raccolta al seguente indirizzo:

Interpello n. 9/2015 del 17/04/2015

Destinatario: Aris
Istanza: contrattazione collettiva ed esclusione dal regime della responsabilità solidale negli appalti.

L’ARIS ha avanzato istanza d’interpello per conoscere il parere di questa Direzione generale in ordine alla corretta interpretazione dell’art. 29, comma 2, D.Lgs. n. 276/2003, nella parte in cui prevede che la contrattazione collettiva nazionale possa derogare al regime della responsabilità solidale negli appalti.

Interpello n. 10/2015 del 17/04/2015

Destinatario: Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro
Istanza: coadiuvanti familiari e indennità di maternità.

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha avanzato istanza di interpello al fine di conoscere il parere di questa Direzione generale in ordine alla possibilità di estendere il principio di automaticità delle prestazioni anche alla categoria delle lavoratrici familiari coadiuvanti dell’imprenditore, con specifico riferimento all’erogazione dell’indennità di maternità.

Interpello n. 11/2015 del 17/04/2015

Destinatario: Federreti
Istanza: art. 5, comma 2, L. n. 68/1999 – campo di applicazione.

La Federreti, Federazione sindacale Vettori e Servizi per la Mobilità, ha avanzato istanza di interpello per conoscere il parere di questa Direzione generale in ordine alla corretta interpretazione dell’art. 5, comma 2, L. n. 68/1999 con riferimento all’esclusione dagli obblighi di cui all’art. 3 della medesima Legge.

Interpello n. 11/2015 del 17/04/2015

Destinatario: Federutility
Istanza: D.M. 21 aprile 2011 – personale che svolge funzioni centrali di supporto alla attività di distribuzione del gas.

La FederUtility ha avanzato istanza di interpello per conoscere il parere di questa Direzione generale in ordine alla corretta individuazione del campo di applicazione della disciplina concernente la tutela occupazionale del settore di riferimento, contemplata dal Decreto del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 21 aprile 2011, in caso di nuovi affidamenti delle concessioni di distribuzione del gas che prevedono il passaggio di personale dal gestore uscente al gestore subentrante.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti