Nuova circolare Miur sulle pensioni del personale scolastico

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Sulle pensioni personale scolastico è intervenuta una nuova circolare del Miur con importanti indicazioni per docenti, Ata e Dirigenti scolastici.

Il Miur ha pubblicato una importante circolare per le prossime pensioni dei dipendenti scolastici dal primo settembre 2018.

Due i termini di presentazione ad oggi fissati per il personale della scuola compresi docenti e Ata e per i dirigenti scolastici. Si procederà in merito, con l’invio contestuale della suddetta domanda sul portale di Istanze online del Miur e sul portale istituzionale dell’Inps.

Quando presentare la domanda di pensione da parte del personale scolastico, i chiarimenti del Miur

Con la pubblicazione della circolare DM 919 del 23 novembre 2017, il Ministero dell’Istruzione ufficializza l’avvio telematico per la richiesta delle pensioni del personale con cessazione del servizio dal primo settembre 2018.

Le domande in questione, potranno essere presentate solo in via telematica e in due finestre temporali.  Per il personale della scuola, infatti, è prevista una data massima entro il 20 dicembre 2017. Ai Dirigenti Scolastici, è riconosciuto un intervallo maggiore e fino al 28 febbraio 2018.

Inoltre, per entrambe le categorie, sarà necessario utilizzare la specifica procedura installata sul portale Istanze Online. In contemporanea, è anche da procedere con l’invio della propria domanda di pensione all’Inps.

Per quest’ultimo caso, sono possibili le tre classiche procedure come l’invio della domanda online da parte del richiedente con pin personale o con intermediari abilitati come patronati.

E’ possibile presentare domanda di pensione per il personale scolastico anche contattando il Contact Center Integrato.

Per la procedura da avviare su Istanze online, invece, è da inviare la domanda di cessazione del servizio sul seguente portale entro le date indicate in precedenza. Seguirà un accertamento da parte delle sedi competenti dell’Inps e successiva comunicazione che avverrà con una nota congiunta da parte del Miur e dell’Inps.

Requisiti per richiedere la pensione da parte del personale scolastico prima della entrata in vigore della Legge Fornero

La nuova circolare del Miur, interviene anche rispetto a importanti chiarimenti sui requisiti del personale scolastico utili per la richiesta della pensione.  In particolare, tali requisiti sono quelli posseduti al 31 dicembre 2011, ossia prima della entrata in vigore della Legge Fornero.

Per la pensione di vecchiaia del personale scolastico, è richiesto il possesso di una età anagrafica di 65, sia per gli uomini e sia per le donne. Queste ultime, tuttavia, potranno adottare anche un requisito facoltatico di 61 anni di età per richiedere la pensione di vecchiaia.

Per la pensione di anzianità, invece, resta il requisito massimo di anzianità contributiva di 40 anni.

Come richiedere la pensione in vista dei requisiti maturati entro il 31 dicembre 2018

Per l’avvio delle nuove richieste di pensionamento del personale scolastico e rispetto alle regole previste dalla Legge Fornero, i requisiti validi fino al 31 dicembre 2018 sono:

  • 20 anni almeno di contributi e una età anagrafica di 66 anni e sette mesi per la richiesta della pensione di vecchiaia.
  • 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini per la richiesta della pensione anticipata.

Nella circolare ministeriale, sono presenti anche dei riferimenti all’Ape sociale. E’ presente, un rinvio a successive indicazioni rispetto alle prossime misure normative che saranno decise dal Governo e di cui sarà importante seguirne i prossimi sviluppi per conoscere le ultime novità.

I dati sull’età minima e sui contributi, infatti, potrebbero variare al 2019 in base a nuove aspettative di vita e incidere su ulteriori novità anche per le pensioni del personale scolastico.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Laureata in economia e commercio con una tesi in Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane, si occupa della redazione di contenuti economici da oltre 4 anni.

Altri articoli interessanti