Contributi a fondo perduto per agenti e rappresentanti di commercio

Il Decreto Ristori quarter ha ampliato la platea dei beneficiari del contributi a fondo perduto anche ad agenti e rappresentanti di commercio.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157, avvenuta lo scorso 30 novembre 2020, sono entrate in vigore le novità del Decreto Ristori quarter. Nuovi ingressi tra coloro che potranno beneficiare dei contributi a fondo perduto. Le somme stanziate dal Governo spetteranno infatti anche agli agenti e rappresentanti di commercio. Si amplia sempre più quindi la platea di coloro che potranno beneficiare di un aiuto per superare la crisi legata alla seconda ondata di contagi da coronavirus. I grandi assenti continuano ad essere i professionisti appartenenti ad un Ordine.

Come preannunciato dal Consiglio dei Ministri, con il comunicato stampa numero 81 del 30 novembre 2020, con la nuova misura varata dal Governo verranno inclusi i codici ateco relativi a diverse categorie di agenti e rappresentanti di commercio. Risultano pari a 446 milioni di euro le risorse stanziate per inserire tali tipologie di attività.

Decreto Ristori quater: quali sono i nuovi codici ateco ammessi al fondo perduto

In base a quanto stabilito dall’articolo 6 del Decreto Ristori quarter ci saranno nuovi beneficiari dei contributi stanziati dal Governo per far fronte alla situazione di difficoltà economica dovuta alle misure restrittive per il contenimento della pandemia.

Si tratta di coloro che:

  • alla data del 25 ottobre 2020 hanno la partita Iva attiva;
  • la cui partita Iva risulta ancora attiva alla data di presentazione della domanda;
  • dichiarano di svolgere come attività prevalente una di quelle riferite ai codici ateco che vengono elencati nell’allegato 1 del Decreto Ristori quarter. Gli agenti e i rappresentanti di commercio potranno godere del beneficio indipendentemente dal colore della zona di appartenenza che identifica il livello di rischio legato alla pandemia (rossa, arancione o gialla).

Altra condizione necessaria per poter accedere ai contributi a fondo perduto che che il fatturato percepito e i corrispettivi relativi al mese di aprile 2020 siano inferiori ai due terzi dell’importo del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.

La diminuzione del fatturato non è invece necessaria nei seguenti casi:

  • quando la partita Iva sia stata aperta dal 1° gennaio 2019;
  • quando risulti che l’esercente abbia sede o domicilio in un comune che sia stato colpito da una calamità naturale.

Tabella nuovi codici Ateco contributi a fondo perduto

Riportiamo di seguito i codici ateco che faranno il nuovo ingresso:

CODICE

CODICE ATECO

DESCRIZIONE

%

461201

46 12 01

Agenti e rappresentanti di carburanti, gpl, gas in bombole e simili-lubrificanti 100%

461403

46 14 03

Agenti e rappresentanti di macchine ed attrezzature per ufficio 100%

461501

46 15 01

Agenti e rappresentanti di mobili in legno, metallo e materie plastiche 100%

461503

46 15 03

Agenti e rappresentanti di articoli casalinghi, porcellane, articoli in vetro eccetera 100%

461505

46 15 05

Agenti e rappresentanti di mobili e oggetti di arredamento per la casa in canna, vimini, giunco, sughero, paglia-scope, spazzole, cesti e simili 100%

461506

46 15 06

Procacciatori d’affari di mobili, articoli per la casa e ferramenta 100%

461507

46 15 07

Mediatori in mobili, articoli per la casa e ferramenta 100%

461601

46 16 01

Agenti e rappresentanti di vestiario ed accessori di abbigliamento 100%

461602

46 16 02

Agenti e rappresentanti di pellicce 100%

461603

46 16 03

Agenti e rappresentanti di tessuti per abbigliamento ed arredamento (incluse merceria e passamaneria) 100%

461605

46 16 05

Agenti e rappresentanti di calzature ed accessori 100%

461606

46 16 06

Agenti e rappresentanti di pelletteria, valige ed articoli da viaggio 100%

461607

46 16 07

Agenti e rappresentanti di articoli tessili per la casa, tappeti, stuoie e materassi 100%

461608

46 16 08

Procacciatori d’affari di prodotti tessili, abbigliamento, pellicce, calzature e articoli in pelle 100%

461609

46 16 09

Mediatori in prodotti tessili, abbigliamento, pellicce, calzature e articoli in pelle 100%

461701

46 17 01

Agenti e rappresentanti di prodotti ortofrutticoli freschi, congelati e surgelati 100%

461702

46 17 02

Agenti e rappresentanti di carni fresche, congelate, surgelate, conservate e secche; salumi 100%

461703

46 17 03

Agenti e rappresentanti di latte, burro e formaggi 100%

461704

46 17 04

Agenti e rappresentanti di oli e grassi alimentari: olio d’oliva e di semi, margarina ed altri prodotti similari 100%

461705

46 17 05

Agenti e rappresentanti di bevande e prodotti similari 100%

461706

46 17 06

Agenti e rappresentanti di prodotti ittici freschi, congelati, surgelati e conservati e secchi 100%

461707

46 17 07

Agenti e rappresentanti di altri prodotti alimentari (incluse le uova e gli alimenti per gli animali domestici); tabacco 100%

461708

46 17 08

Procacciatori d’affari di prodotti alimentari, bevande e tabacco 100%

461709

46 17 09

Mediatori in prodotti alimentari, bevande e tabacco 100%

461822

46 18 22

Agenti e rappresentanti di apparecchi elettrodomestici 100%

461892

46 18 92

Agenti e rappresentanti di orologi, oggetti e semilavorati per gioielleria e oreficeria 100%

461893

46 18 93

Agenti e rappresentanti di articoli fotografici, ottici e prodotti simili; strumenti scientifici e per laboratori di analisi 100%

461896

46 18 96

Agenti e rappresentanti di chincaglieria e bigiotteria 100%

461897

46 18 97

Agenti e rappresentanti di altri prodotti non alimentari nca (inclusi gli imballaggi e gli articoli antinfortunistici, antincendio e pubblicitari) 100%

461901

46 19 01

Agenti e rappresentanti di vari prodotti senza prevalenza di alcuno 100%

461902

46 19 02

Procacciatori d’affari di vari prodotti senza prevalenza di alcuno 100%

461903

46 19 03

Mediatori in vari prodotti senza prevalenza di alcuno 100%

La domanda per accedere al contributo a fondo perduto

Al via le domande per ottenere l’erogazione del contributo a fondo perduto qualora se ne abbia diritto. Il 20 novembre infatti l’Agenzia delle Entrate ha dato l’ok alla presentazione della richiesta in presenza dei necessari requisiti. Il termine ultimo previsto viene fissato per il 15 gennaio 2021.

Con Provvedimento 358844 del 20 novembre è stato definito il modello della domanda che dovrà essere utilizzato per inviare l’istanza di ammissione.

Coloro che erano già risultati beneficiari dei contributi in base al Decreto Rilancio riceveranno in maniera automatica il contributo mediante bonifico bancario.

A quanto ammonta il contributo a fondo perduto

Come viene determinato il contributo a favore del richiedente?

Per calcolare l’ammontare della somma che dovrà essere erogata al beneficiario si dovrà applicare talune aliquote sulla differenza tra l’ammontare del fatturato relativo al mese di aprile 2019 e il fatturato relativo al mese di aprile 2020.

Le percentuali da applicare sono le seguenti:

  • 20% per coloro che abbiano registrato ricavi fino a 400.000 euro;
  • 15% per coloro che abbiano registrato ricavi compresi tra i 400.000 euro e 1.000.000 euro;
  • 10% per coloro che abbiano registrato ricavi superiori a 1.000.000 euro.

Il contributo erogato potrà corrispondere ad un minimo di 1000 euro, nel caso in cui il beneficiario sia una persona fisica e 2000 euro qualora si tratti di una persona giuridica. Per quanto concerne il contributo massimo questo per entrambe le tipologie di soggetti sarà pari a 150.000 euro.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679