Decreto Milleproroghe 2021: punti chiave e novità in sintesi

Il Decreto Milleproroghe interviene anche quest'anno con un ventaglio di misure che incidono su svariati settori della società. Quali sono?


Il Decreto Milleproroghe 2021 è da alcuni giorni in vigore: il giorno 30 dicembre 2020 è stato  infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sebbene la formale approvazione da parte da parte del Consiglio dei Ministri vi sia stata lo scorso 23 dicembre.

E’ interessante richiamare i punti-chiave del provvedimento, giacchè è giunto al termine di un anno travagliato e denso di attività e scelte dell’Esecutivo.

Facciamo allora chiarezza e vediamo più nel dettaglio quali sono le novità essenziali del testo recentemente varato.

Decreto Milleproroghe 2021: di che si tratta in concreto?

Questa tipologia di provvedimento all’origine è stata ideata come strumento straordinario, ma nel tempo è diventato in Italia una sorta di appuntamento fisso annuale. Infatti anche per quest’anno è così. Ma che cos’è in concreto il Decreto Milleproroghe? Ebbene, altro non è che un decreto legge del Consiglio dei Ministri mirato a fare il punto e risolvere disposizioni urgenti entro la fine dell’anno, e a prorogare all’anno nuovo misure in scadenza alla fine di ogni anno.

Come accennato, il Decreto Milleproroghe nacque come provvedimento di natura eccezionale nel 2005, ma divenne subito prassi fino al 2015. Dopo una pausa di un biennio, il decreto Milleproroghe è tornato ad essere un appuntamento obbligatorio, unitamente al varo della legge di Bilancio. Infatti, anche nel 2020 si è predisposto il decreto in questione, nella specifica volontà di posticipare l’entrata in vigore di disposizioni normative o prorogare l’efficacia di leggi in scadenza, anche e soprattutto in considerazione del difficile contesto creatosi a seguito della pandemia da Covid-19 e conseguente lockdown.

Le novità nel decreto da poco in vigore: quali sono? Ilva, Alitalia, patenti e non solo

In sintesi, ricapitoliamo i punti-chiave del decreto Milleproroghe, che sicuramente interesseranno non pochi cittadini.

Commissario per l’emergenza covid-19

Prolungamento fino al 31 marzo del mandato per il commissario per l’emergenza covid-19.

Smart-working

Prolungamento fino al 31 marzo per lo smart-working riservato ai genitori con figli under 14.

Fibra ottica

Spinta alla semplificazione per i collegamenti in fibra ottica delle scuole e negli ospedali.

Covid Hotel

I Covid hotel potranno continuare a operare come strutture di supporto a quelle sanitarie per tutto il 2021.

Patente di guida

Più tempo a disposizione per conseguire la patente di guida, giacchè per quanto riguarda le domande presentate nel 2020 la prova di valutazione potrà essere effettuata entro un anno dalla richiesta. Pertanto, il foglio rosa durerà 12 mesi e non i tradizionali 6. Un rinvio logicamente dovuto alla pandemia ed alle conseguenze derivate.

Alitalia e Ilva

Per quanto riguarda Alitalia, slittano i termini relativi alla restituzione del prestito pari a 400 milioni alla compagnia aerea;

Boccata d’ossigeno per l’Ilva, giacchè per tutto il 2021 varrà la proroga dell’integrazione della Cigs;p

Procedure semplificate di svolgimento delle assemblee societarie

Proroga, sino alla data di fine dello stato di emergenza da pandemia e comunque non oltre il 31 marzo 2021, delle disposizioni di cui all’art. 106 del decreto Cura Italia (D.L. n. 18 del 2020) riguardanti le procedure semplificate di svolgimento delle assemblee societarie. Tra esse, ad esempio, le regole che facilitano la possibilità del voto in modo elettronico o per corrispondenza; e regole che favoriscono l’intervento all’assemblea societaria con mezzi di telecomunicazione, anche nell’ipotesi nella quale l’uso di tale strumento non sia previsto negli statuti.

Contribuzioni di previdenza e di assistenza sociale obbligatoria

Sospensione dei termini di prescrizione delle contribuzioni di previdenza e di assistenza sociale obbligatoria dal 31 dicembre 2020 – ovvero il giorno di entrata in vigore del decreto Milleproroghe – al 30 giugno 2021. Detti termini riprendono a decorrere al termine del periodo di sospensione di cui al Decreto Milleproroghe.

Altri provvedimenti

  • proroga al 31 marzo delle disposizioni straordinarie per la produzione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione industriale;
  • conferma per tutto il 2021 delle norme eccezionali valide per lo svolgimento degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio delle professioni;
  • rinvio dell’avvio della lotteria scontrini, ma non oltre il primo febbraio 2021, come abbiamo già in precedenza analizzato;
  • blocco degli sfratti per morosità prolungato fino al 30 giugno 2021. Inoltre, con una modifica all’articolo 54-ter del decreto Cura Italia di qualche mese fa, sono altresì sospese fino al 30 giugno 2021 le procedure esecutive immobiliari relative alla prima casa.

Con riguardo all’ultimo punto citato, bisogna però fare una precisazione: infatti l’art. 13, comma 13 del Decreto Milleproroghe dispone che la sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili, anche ad uso non abitativo, sia prorogata esclusivamente con riferimento ai provvedimenti di rilascio emessi per mancato pagamento del canone alle scadenze previste; oppure ai provvedimenti di rilascio successivi all’adozione del decreto di trasferimento di immobili pignorati ed abitati dal debitore e dai suoi familiari.

Concludendo, si può ben notare come il Decreto Milleproroghe disponga – anche quest’anno – una serie di misure varie ed eterogenee, che incidono su una pluralità di settori della società.

Va da sè che qualora lo stato di emergenza dovesse protrarsi ulteriormente – ricordiamo che al momento la sua fine è fissata il 31 marzo – sarebbero necessari nuovi interventi normativi per estendere l’efficacia delle misure.

Milleproroghe 2021: DECRETO-LEGGE 31 dicembre 2020, n. 183

Di seguito il testo completo del Milleproroghe 2021 in formato PDF così come pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

download   DECRETO-LEGGE 31 dicembre 2020, n. 183
       » 108,5 KiB - 601 download
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679