Lotteria scontrini anche nel 2022: meccanismo e requisiti. Maxi premio in arrivo

La lotteria scontrini è stata confermata per il 2022, ma l'attenzione dei partecipanti è tutta sull'estrazione annuale per gli scontrini 2021.


Ultimamente a livello di mass-media non se ne è parlato spesso, ma si tratta di un’iniziativa confermata per il 2022. Stiamo parlando della lotteria scontrini, un meccanismo ideato per favorire la lotta all’evasione fiscale, tramite un maggior uso di mezzi di pagamento elettronici e dunque tracciabili.

In questi giorni tutti coloro che hanno aderito al programma, sono ansiosi di sapere quale sarà la data della maxi-estrazione annuale, che mette in palio due premi molto consistenti. Uno di 5 milioni di euro per gli acquirenti ed un altro pari ad un milione di euro per gli esercenti commerciali. Ecco insomma valide ragioni per fare il punto sull’argomento lotteria scontrini 2022 e ribadirne il funzionamento, nonché i possibili aggiornamenti in vista.

Lotteria scontrini 2022: che cos’è in breve

Come opportunamente indicato nel sito web ufficiale dell’iniziativa, la lotteria scontrini consiste in un sistema di assegnazione di premi, senza costi da pagare per partecipare. Si tratta di un meccanismo connesso al programma Italia Cashless, introdotto dal precedente Governo. La finalità è quella – sopra accennata – di incentivare i cittadini all’utilizzo di carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app “connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata al fine di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente“. Queste le parole indicate nel sito web dell’iniziativa.

Leggi anche: Bonus lavoratori fragili 1000 euro, cos’è e come averlo

Da rimarcare che la lotteria scontrini è a costo zero per tutti i partecipanti, in quanto è collegata agli ormai comuni acquisti cashless. Con essi ci si riferisce agli acquisti compiuti senza contanti, sfruttando strumenti di pagamento elettronico. Molto semplice partecipare alla lotteria in oggetto: infatti è sufficiente procurarsi il cd. ‘codice lotteria‘ nel sito web dell’iniziativa (sezione Partecipa ora), da esibire all’esercente al momento dell’acquisto senza denaro contante. Due soli fondamentali requisiti:

  • compimento della maggiore età;
  • residenza nel territorio italiano.

Lo scontrino elettronico emesso consentirà al partecipante di ottenere in regalo biglietti virtuali per partecipare alla lotteria scontrini. In particolare si tratta di un biglietto virtuale per ciascun euro speso. Per fare un esempio veloce: in caso di spesa pari a 30 euro, il consumatore otterrà 30 biglietti virtuali. Il massimo è pari a mille biglietti virtuali per ogni scontrino di importo corrispondente o al di sopra dei mille euro.

Lotteria scontrini 2022, gli acquisti esclusi

Restano esclusi dal meccanismo di partecipazione alla lotteria scontrini:

  • gli acquisti effettuati sul web;
  • gli acquisti compiuti nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione;
  • le spese al di sotto di un euro.

Come appena accennato, la lotteria scontrini è stata confermata anche per l’anno in corso, applicando nuovamente le modalità di estrazione e i premi già valevoli l’anno passato. Tuttavia, nei prossimi tempi potrebbero emergere delle novità: infatti, la ridotta partecipazione al programma – da parte in particolare dei medio-piccoli esercenti – ha determinato l’emergere della possibilità di estrazioni istantanee, da compiersi nel momento esatto del pagamento. Potrebbero dunque essere varate nuove regole a breve.

Lotteria scontrini 2022, il punto sulle estrazioni

La lotteria scontrini è scattata con la prima estrazione mensile dell’11 marzo scorso. In essa erano in gioco gli scontrini trasmessi al sistema nel mese di febbraio dell’anno appena terminato. Di seguito le successive estrazioni mensili ogni secondo giovedì del mese per gli scontrini via via trasmessi nel mese anteriore. Rimarchiamo che se lo scontrino è vincente per il compratore lo è automaticamente anche per il venditore.

Invece il 10 giugno 2021 sono cominciate le estrazioni settimanali, ogni giovedì, in relazione agli scontrini trasmessi al sistema dal lunedì alla domenica della settimana anteriore. Detti sorteggi settimanali sono terminati, per le estrazioni 2021, con l’estrazione del 30 dicembre. Le estrazioni mensili, per quanto attiene agli acquisti 2021, avranno invece termine con il sorteggio del prossimo giovedì 13 gennaio 2022. A detta estrazione, parteciperanno gli scontrini trasmessi dal primo dicembre 2021 al 31 dicembre dello scorso anno.

Da notare che a tutti i vincitori è spedita un’apposita e-mail via PEC o una raccomandata. 90 giorni di tempo disponibili al massimo per riscuotere la vincita. In ogni caso, i biglietti vincenti di tutte le estrazioni sono pubblicati, in formato PDF, sul citato portale dell’iniziativa.

Per quanto riguarda il calendario estrazioni 2022,  sono state confermate sia quelle mensili che quelle settimanali.

Leggi anche: Concorso RIPAM per 2293 diplomati. Requisiti, domanda, prove

Lotteria scontrini 2022, attesa per la maxi estrazione annuale

Da notare che i premi previsti finora sono stati anche di una certa consistenza. Ad es. nelle estrazioni del 12 agosto 2021 e del 30 dicembre 2021 sono stati assegnati 5 maxi premi di 150.000 euro per chi ha acquistato e 5 maxi premi di 30.000 euro per chi ha venduto come esercente.

Come accennato all’inizio, i partecipanti all’iniziativa attendono ora soprattutto il sorteggio annuale, al quale parteciperanno tutti gli scontrini (non vincenti) trasmessi al sistema dal primo febbraio 2021 al 31 dicembre 2021.

Al momento non si sa quando sarà l’estrazione, in quanto la data dell’estrazione annuale lotteria scontrini 2021 deve ancora essere stabilita. Ma l’attesa è più che giustificata: previsto un premio di ben 5 milioni di euro per l’acquirente e un premio di un milione di euro per l’esercente.

Concludendo, gli osservatori hanno fatto notare che potrebbero essere inseriti dei nuovi premi, per incentivare la partecipazione. E al momento non è affatto esclusa una rivisitazione delle regole.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email