MePa: cos’è, come iscriversi e come funziona il portale acquisti PA

Cos'è e come funziona MePa, la piattaforma della pubblica amministrazione per acquisti di beni e servizi online.

Il MePa è una piattaforma web usata dalla pubblica amministrazione per effettuare acquisti di beni e servizi da professionisti oppure aziende direttamente online. Si tratta di un portale acquisiti gestito dal MEF per gli acquisiti in rete della Pubblica Amministrazione e permette di ottimizzare gli acquisti pubblici di beni e servizi razionalizzando la spesa pubblica e semplificando i processi di fornitura e di acquisto in modo innovativo e trasparente. Attraverso l’utilizzo di questa piattaforma le pubbliche amministrazioni e le aziende private si incontrano tutti i giorni per negoziare i loro beni e servizi che hanno un valore non superiore a 214.000 euro.

Per poter accedere a questa piattaforma è necessario essere in possesso di determinati requisiti. Quindi vediamo qui di seguito più nel dettaglio cos’è questa piattaforma e come iscriversi correttamente.

Come funziona la piattaforma Mepa

Nata nel  2003 e gestita tutt’ora ancora dalla Consip, Mepa è una piattaforma in cui la pubblica amministrazione effettua acquisiti di beni e servizi da fornitori abilitati in modo semplice, ma sopratutto veloce. L’obiettivo principale è quello di ridurre i tempi burocratici per effettuare un semplice acquisto di un bene oppure di un servizio all’interno della Pubblica Amministrazione.

Infatti, tutti i beni presenti all’interno della piattaforma non possono superare i 139.000 euro per le pubbliche amministrazioni centrali e i 214.000 euro per le altre amministrazioni. Per questo motivo la sua funzionalità è davvero molto semplice, infatti, quando una P.A. ha bisogno di acquistare un bene oppure un servizio che rientra nelle soglie precedentemente indicate, può recarsi sulla piattaforma e consultare il catalogo di fornitori cosi da individuare quello più idoneo alle proprie esigenze.

Individuato il fornitore, sarà possibile effettuare due tipologie di procedure:

  • Acquistare direttamente il bene: La Pubblica Amministrazione procede direttamente all’acquisto del bene direttamente dalla piattaforma.
  • Contrattazione: Gli enti pubblici decidono di contrattare sul prezzo e sulla quantità prima di procedere con l’acquisto. Anche questa modalità può essere effettuata direttamente online.

In entrambi i casi, la P.A. e il fornitore dovranno ricorrere obbligatoriamente alla fatturazione elettronica ed è obbligatorio il possesso della firma digitale per poter operare su questa piattaforma.

Quindi in sintesi possiamo dire che il Ministero delle Economie e Finanze definisce le linee guida della piattaforma, mentre il Consip pubblica i bandi rispondenti i fabbisogni della Pubblica Amministrazione. Pubblicati i bandi le imprese partecipano con i loro beni e servizi e le P.A. scelgono il bene e servizio desiderato.

Chi può acquistare e come acquistare su Mepa

La normativa in vigore stabilisce che possono effettuare gli acquisti sulla piattaforma online solo le seguenti amministrazioni:

  • Scuole di ogni grado e ordine;
  • Regioni, province e comuni;
  • Aziende sanitarie;
  • Istituti autonomi case popolari;
  • Onlus e organizzazioni di volontariato;
  • Università;
  • Enti pubblici non economici;
  • Stazioni appaltanti;
  • Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura;
  • I movimenti e partiti politici

Per poter effettuare acquisti su MePa bisogna effettuare la registrazione che si divide in due step:

  • Registrazione base: In questa fase bisogna inserire solo alcune informazioni personali e selezionare la Pubblica Amministrazione o l’impresa di tua appartenenza.
  • Abilitazione: In questa fase bisogna indicare cosa fai, ossia qual’è la tua attività principale.

Cosa si può vendere su MePa

Possono effettuare la registrazione sulla piattaforma tutte le imprese che producono i seguenti beni:

  • alimentari;
  • arredi;
  • beni e servizi per la sanità;
  • cancelleria per l’ufficio;
  • combustibili e carburanti;
  • energia;
  • hardware e software e servizi informatici;
  • servizi postali, assicurativi e finanziari;
  • consulenze e servizi professionali;
  • soluzioni per la scuola;
  • telecomunicazioni;
  • veicoli.

Come abilitarsi sulla piattaforma MePa

Per poter vendere sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione è obbligatorio effettuare la registrazione inserendo tutti i dati personali e aziendali. Terminata la registrazione bisognerà presentare domanda di abilitazione a uno dei bandi disponibili in base la categoria. Le categorie disponibili sulla piattaforma sono le seguenti:

  • Convenzioni: Sono dei contratti di acquisto o di noleggio di beni e servizi e hanno una scadenza temporale.
  • Accordi Quadro: Sono contratti aggiudicati da Consip a uno o più fornitori che le P.A. per effettuare acquisti di prodotti e servizi.
  • Mercato Elettronico: E’ il mercato digitale per effettuare vendite di beni, servizi e lavori di manutenzione.
  • Sistema Dinamico: L’impresa propone un servizio specifico nel loro ambito per un determinato settore della pubblica amministrazione.

Successivamente alla scelta del settore di competenza bisognerà partecipare al bando, attendere l’esito della propria domanda ed attendere l’esito. In caso di esito positivo sarà possibile accettare la commessa e a seguire evadere l’ordine ricevuto dalla Pubblica Amministrazione.

Come registrarsi su MePa

La registrazione e la permanenza sulla piattaforma e del tutto gratuita e per effettuarla bisogna recarsi sulla pagina web dedicata Mepa Registrazione (https://www.acquistinretepa.it) La registrazione come già anticipato prevede sue fasi:

  • Registrazione base
  • Abilitazione

Successivamente alla conferma di registrazione sulla piattaforma, sarà possibile vendere beni e servizi partecipando ai relativi bandi presenti su di essa.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679