Si! Lombardia: come richiedere il contributo a fondo perduto per le imprese

Riapertura dei termini per le microimprese per accedere a Sì! Lombardia: contributo a fondo perduto una tantum senza rendicontazione.


Si! Lombardia è una nuova importante misura economica sotto forma di incentivi, sia alle microimprese che per gli autonomi varata dalla Regione Lombardia per far fronte ai danni causati dal protrarsi del periodo di crisi da covid-19.

Attraverso questo programma si cercherà di sostenere i lavoratori che sono stati colpiti dalle restrizioni per il contenimento della pandemia. Di seguito saranno elencate le agevolazioni e saranno date maggiori informazioni a riguardo.

Dal sito ufficiale si può leggere che l’avviso 1 riapre il 17 dicembre alle ore 11. Pertanto possono presentare domanda di contributo le microimprese che non hanno già presentato domanda nel precedente periodo di apertura e che sono in possesso di uno dei codici ATECO primari elencati nell’appendice 1 dell’avviso 1 e degli altri requisiti di ammissibilità previsti.

Si! Lombardia, a chi è destinato il contributo

Il sostegno alle imprese a ai lavoratori autonomi con partita IVA, sarà sostanzialmente un contributo a fondo perduto. La somma sarà erogata una tantum e senza vincoli di rendicontazione delle spese. Per partecipare al programma in oggetto, basta semplicemente compilare un bando online che vale come domanda di contributo.

Il budget totale a disposizione, è al momento di 54,5 milioni di euro e per essere inclusi, è necessario dimostrare una perdita di fatturato di almeno un terzo nel lasso di tempo che va da marzo ad ottobre 2020. Il fatturato sarà comparato allo stesso periodo dell’anno precedente e se ci sono i requisiti, si procederà con l’emissione dell’importo.

La somma del contributo va dai 1000 ai 2000 euro per le microimprese, mentre per i lavoratori autonomi, per i quali si ha una riserva pari a 14 milioni, si parla di un contributo di 1000 euro.

Fra i beneficiari dei contributi troviamo:

  • Filiera del design e dei servizi fotografici – Filiera di servizi per eventi, comunicazione, marketing e pubblicità;
  • Intermediari, agenti e rappresentanti e Commercio all’ingrosso;
  • Filiera attività culturali e dello spettacolo, Filiera dello sport e intrattenimento bambini, Filiera del turismo, Filiera trasporti persone;
  • Commercio al dettaglio su area pubblica non alimentare particolarmente penalizzati, ossia i seguenti codici ATECO: 47.82, 47.89.01, 47.89.03, 47.89.04, 47.89.05, 47.89.09.

Leggi anche: Contributi a fondo perduto per agenti e rappresentanti di commercio

Si! Lombardia, come fare domanda

Per poter fare domanda di accesso al programma Si! Lombardia, bisogna in primis avere un profilo attivo sul portale bandi online. Una volta effettuato l’accesso, si dovranno poi seguire tutte le informazioni, tra cui l’inserimento dell’IBAN corretto per il trasferimento del contributo.

E’ consigliabile accedere con credenziali SPID per poter effettuare l’accesso, in modo tale da poter evitare di firmare la domanda in maniera digitale. È importante ricordare che non bisogna allegare nessun documento e che tutta la procedura, verrà effettuata telematicamente.

Leggi anche: SPID Poste Italiane: cos’è, quanto costa e come si richiede

Le domande per partecipare al programma, si sono aperte dal 23 novembre 2020 alle 11:00 per la filiera dei trasporti, mentre per quella del commercio al dettaglio, le domande si sono aperte lo stesso giorno ma alle ore 15:00. Per il settore degli eventi invece, la data è stata quella del 24 novembre 2020 alle ore 11:00, lo stesso è valso per il settore del beauty ma con apertura delle domande alle ore 15:00.

Per quanto riguarda invece il settore turistico, sportivo e d’intrattenimento, le domande si sono aperte il giorno 25 novembre 2020 alle ore 11:00, mentre alle 15:00 l’apertura è stata fatta per le domande degli esercizi commerciali al dettaglio ma non alimentare, ma soprattutto per le attività presenti all’interno dei centri commerciali.

Il 26 novembre 2020 alle ore 11:00, si è invece aperta la possibilità di presentare le domande per gli ambulanti. Qualora si avessero i requisiti per questo contributo a fondo perduto, la procedura sarà automatica e seguirà le basi dell’art. 4 del D. Lgs 3 marzo 1998 n. 23. L’ordine seguito sarà quello cronologico relativo all’invio della domanda in questione.

Maggiori informazioni qui: https://www.regione.lombardia.it/

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679