Inail: al via l'informatizzazione dei servizi

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Inail: dal 1 gennaio 2012, utilizzo esclusivo dei canali telematici nelle comunicazioni con le imprese.

Anche l’Inail inizia il percorso di informatizzazione dei servizi; percorso che entro 18 mesi (ossia al 1 luglio 2013) condurrà l’INAIL all’utilizzo esclusivo dei servizi telematici nelle comunicazioni con le impreseCon circolare nr 1 dello scorso 10 gennaio, l’Inail ha fornito le istruzioni  per l’accesso ai servizi telematici.

La novità riguarda, in particolare:

  • la dichiarazione delle retribuzioni per l’autoliquidazione annuale dei premi;

A partire dall’autoliquidazione 2011/2012 la dichiarazione delle retribuzioni prevista  dal D.P.R. n. 1124/1965 all’articolo 28, comma 4, deve essere presentata esclusivamente per via telematica tramite i seguenti servizi:
A. “Invio Telematico Dichiarazioni Salari”, con accesso da www.inail.it – Punto Cliente
B. “AL.P.I. on line”,  con accesso da  www.inail.it – Punto Cliente
C. “Autoliquidazione on line”, per il solo settore marittimo, con accesso da  www.inail.it – Navigazione marittima  –Servizi on line  – “Accesso area dedicata agli utenti “IPSEMA”

  • la comunicazione del pagamento del premio annuale in quattro rate; la volontà di avvalersi del pagamento in quattro rate, qualora si acceda al beneficio per la prima volta, nonché la  revoca della  predetta facoltà  deve essere effettuata esclusivamente tramite i servizi “Invio Telematico Dichiarazioni Salari” e  “AL.P.I. on line”, barrando l’apposita casella del modello 1031 telematico, da presentare entro il termine del 16 marzo.

Gli  artigiani senza dipendenti né assimilati (titolari di ditte individuali e società che operano esclusivamente con i soci assicurati nella polizza artigiani) possono comunicare la volontà di versare il premio in quattro rate,  oltre che utilizzando autonomamente i citati servizi di Punto Cliente,
anche tramite il  Contact Center Multicanale al numeroverde gratuito  803164.

  • la domanda di riduzione dei premi assicurativi da parte delle aziende artigiane. Da gennaio 2012, le aziende artigiane con dipendenti e assimilati e quelle senza dipendenti e assimilati, per usufruire della riduzione disposta dall’articolo 1, commi 780 e 781, della legge 296/2006  – nella misura prevista da specifici decreti ministeriali  – devono presentare esclusivamente per via telematica il modulo 1031 e barrare l’apposita casella, con cui certificano il possesso dei requisiti previsti dalla legge.

I servizi a disposizione per certificare il possesso dei requisiti e presentare quindi la domanda di ammissione alla riduzione sono quelli già indicati al punto precedente, vale a dire“Invio Telematico Dichiarazioni Salari” o “AL.P.I. on line”.

  • la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte per la rata premio anticipato nell’ambito dell’autoliquidazione annuale dei premi; la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte,  deve essere effettuata esclusivamente con modalità telematiche tramite il servizio “Riduzione presunto” in www.inail.it – Punto Cliente
  • la presentazione degli elenchi trimestrali dei soci lavoratori da parte delle cooperative di facchinaggio per la regolazione dei premi speciali. Il nuovo servizio telematico per le cooperative di facchinaggio sarà disponibile entro il corrente mese di gennaio.

Il termine massimo per la presentazione telematica delle dichiarazioni retributive, compreso il settore marittimo, è fissato al 16 marzo,  fermo restando che i premi devono essere pagati entro il 16 febbraio.

Per la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte,  il termine entro cui la comunicazione deve essere presentata è fissato al 16 febbraio e si applica anche al settore marittimo. L’adozione esclusiva delle modalità telematiche sarà supportata da iniziative formative ed è stato potenziato il servizio informativo reso dal Contact Center Multicanale 803164.

 

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti