Bonus assunzioni Decreto Agosto: come funziona, a chi spetta e importi

Svelato il nuovo bonus assunzioni contenuto nel Decreto agosto. Ecco come funziona, a chi è rivolto e l’importo dello sgravio INPS

Cos’è e come funziona il nuovo bonus assunzioni Decreto Agosto? In arrivo un nuovo sgravio contributivo in favore dei datori di lavoro che assumono personale con contratto a tempo indeterminato. Infatti, nel Decreto-Legge Agosto, varato qualche giorno fa dal Governo, è stato inserito un nuovo strumento che possa venire incontro alle imprese che intendono inserire nuovo personale nell’organico senza gravare troppo sui costi dell’assunzione.

La misura, in particolare, prevede l’esonero dal totale dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, fino al 31 dicembre 2020. Lo sgravio INPS, quindi, è del 100%, dal bonus, però, sono esclusi i premi e i contributi da versare all’INAIL. Quanto alle tempistiche di assunzione è previsto che i datori di lavoro hanno tempo fino al 31 dicembre 2020, quindi entro la fine del corrente anno.

Ma andiamo in ordine e vediamo nel dettaglio come funziona il nuovo bonus assunzioni, qual è la durata dell’incentivo e per quali tipologie di contratti spetta.

Bonus assunzioni Decreto Agosto: come funziona?

A stabilire le condizioni e i limiti del bonus assunzioni è l’art. 6, il quale prevede l’esonero dai contributi INPS – a carico del datore di lavoro – in caso di assunzione di lavoratori subordinati a tempo indeterminato. L’incentivo, in particolare, ha una durata massima di 6 mesi e viene erogato nel limite massimo di 8.060 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile.

Attenzione però: la norma dispone che dall’esonero sono esclusi i lavoratori che abbiano avuto un contratto a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti all’assunzione presso la medesima impresa.

Leggi anche: Bonus assunzioni 2020: elenco aggiornato delle agevolazioni

Sgravi contributivi Decreto Agosto: a chi spetta

Per ottenere l’incentivo, il datore di lavoro:

  • deve assumere a tempo indeterminato, con contratto di lavoro subordinato firmato entro il 31 dicembre 2020;
  • l’assunzione deve determinare un aumento dell’occupazione aziendale rispetto ai 12 mesi precedenti.

L’assunzione, inoltre, deve avvenire entro il 31 dicembre 2020 e non riguarda il settore agricolo e i premi e contributi dovuti all’INAIL.

Leggi anche: Decreto agosto: le principali misure fiscali ed economiche

Bonus assunzioni Dl Agosto: aspetti di cumulabilità

L’esonero, inoltre, è riconosciuto anche nei casi di trasformazione del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato in contratto di lavoro a tempo indeterminato successiva alla data di entrata in vigore del “Decreto Agosto”.

L’agevolazione, tra l’altro, è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente, nei limiti della contribuzione previdenziale dovuta.

Bonus assunzioni Covid-19: quanto spetta

La novità governativa permette alle aziende di guadagnare un importi di circa 500 euro per ogni dipendente. Bisogna tenere presente che ovviamente non si tratta di una misura strutturale, ma è solo uno strumento per aiutare le imprese in difficoltà a superare la fase di emergenza.

I primi calcoli stimano un risparmio per le aziende che va oltre il 20% del costo del lavoro ordinario. Conti alla mano, si passa dai 592 euro nel CCNL Commercio ai 461 euro nel CCNL Turismo. Pertanto, con una media di 500 euro, un’azienda, può guadagnare in 6 mesi circa 3.000 euro.

Chiaramente il guadagno con il bonus assunzioni per le aziende dipende, per ogni lavoratore, dal settore di attività, poiché vi sono aliquote contributive differenti.

Per finanziare la misura viene previsto lo stanziamento di 300 milioni di euro per il 2020, ossia fino al 31 dicembre. L’importo è più che raddoppiato per il 2021: 700 milioni di euro.

Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679