Contratto di lavoro part time, esiste un minimo di ore da rispettare?

In uno studio medico è possibile formalizzare un rapporto di lavoro con un contratto part time di 10h ore settimanali?

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Buon giorno Avvocato, io e il mio compagno stiamo avviando uno studio medico, io sono una OSS e dovrei occuparmi della reception e prenotazioni.

Lo studio riceve su appuntamenti per cui è possibile che si lavori un intero pomeriggio od anche mattina e no. Calcolando una media di accessi di un paio di ore al giorno per 5 gg potremmo formalizzare la collaborazione come un contratto part time di 10h ore settimanali?

Esiste per la categoria di segretaria uno stipendio minimo? Nel vostro sito ho letto 5 euro all’ora.

Grazie della risposta.

 

Salve Gloria,

devi far riferimento al CCNL studi professionali. Il CCNL non prevede un minimo di ore settimanali sotto il quale non sia possibile stipulare un contratto di lavoro part time, quindi è certamente valido un contratto per sole 10 ore settimanali.

Il minimo tabellare per un 3 livello full-time è attualmente di € 1.426,37. La paga oraria va calcolata dividendo questa cifra per il divisore convenzionale orario fissato in 170 (art. 44 CCNL), per una paga base oraria pari ad € 8,39 lorde, che al netto saranno poco meno di € 6,50 l’ora.

Spero di essere stato chiaro.
Saluti.

Avv. Pietro Cotellessa

Condividi.

Sull'Autore

Si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna nel 2000. Dal 2005 è convenzionato con primaria Organizzazione Sindacale presso la quale svolge attività di consulenza. Nel 2007 consegue il Master di II° livello in « Diritto e Processo del Lavoro » presso l’Università La Sapienza di Roma. Convenzionato con l'avvocatura INPS e INAIL dal 2011 al 2013. Attento alla formazione ed all’aggiornamento professionale, ha frequentato diversi corsi di specializzazione soprattutto in ambito giuslavoristico. Svolge l’attività di avvocato su tutto il territorio nazionale.

Altri articoli interessanti