Rottamazione delle cartelle Equitalia fai da te con Contotax

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Per aderire alla rottamazione delle cartelle Equitalia, l'Ente di riscossione ha rilasciato il servizio Contotax, vediamo di cosa si tratta e come funziona

A pochi giorni dalla scadenza già prorogata del 21 aprile, per venire incontro all’enorme numero di contribuenti desiderosi di accedere alla rottamazione delle cartelle Equitalia, l’Ente di riscossione ha rilasciato l’applicazione Contotax.

Ricordiamo che aderendo all’adesione agevolata, più comunemente detta rottamazione delle cartelle Equitalia, il contribuente può dilazionare o pagare in unica soluzione tutti i suoi carichi pendenti presso l’ente di riscossione, accumulati dal 2000 ad oggi, risparmiando sanzioni e interessi (tranne nel caso delle multe stradali, dove si risparmiano solo interessi e maggiorazioni di legge).

Leggi anche: rottamazione cartelle come funziona

Come richiedere la password Equitalia

Per accedere alla propria area riservata e usufruire di tutti i servizi per il contribuente, compreso Contotax, non bisogna essere necessariamente in possesso delle credenziali di accesso, ovvero di nome utente e password Equitalia.

Si può accedere infatti in diversi modi:

  • Sistema pubblico di identità digitale (Spid);
  • credenziali di accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • credenziali di acesso al sito Inps;
  • con la Carta nazionale dei servizi (Cns) tramite smart card.

Rottamazione delle cartelle Equitalia 2017 con Contotax

Contotax è un servizio messo a disposizione da Equitalia con il quale il contribuente in possesso delle credenziali di accesso al portale del Gruppo Equitalia, come detto sopra, può vedere esattamente quanti e quali debiti ha nei confronti dell’ente di riscossione, divisi per province.

Dopo aver visto l’elenco delle cartelle il contribuente potrà visualizzare cliccando su ciascun documento rottamabile, il dettaglio dell’importo dovuto senza rottamazione e quello da pagare in caso di rottamazione.

A questo punto potrà selezionare gli atti che intende rottamare e vedere l’importo totale dovuto. Quindi potrà vedere il piano dei pagamenti in un’unica soluzione o ripartire a rate, da 2 a 5.

Una volta effettuati i dovuti controlli e scelto attentamente le cartelle da rottamare si potrà inviare direttamente la richiesta di adesione agevolata ovvero la rottamazione delle cartelle e le modalità di pagamento. Entro il 15 giugno come prevede la norma, Equitalia dovrà dare risposta ufficiale con allegato il piano dei pagamenti.

Ricordiamo comunque che questa procedura si dovrà fare per ogni singola provincia, nel caso in cui il contribuente abbia avuto a che fare con diverse province dislocate sul territorio nazionale. Pertanto dovrà richiedere una adesione agevolata per ogni provincia.

Per concludere consigliamo l’uso di Contotax se si è consapevoli di quello che si sta facendo, per ogni dubbio o se la situazione è poco chiara è bene rivolgersi ad un professionista o ad un CAF.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti.

Altri articoli interessanti