Incentivi imprese turistiche, domande di superbonus dal 28 febbraio 2022

Incentivi imprese turistiche, ecco le date per presentare la richiesta di Tax credit e contributo a fondo perduto Turismo tramite Invitalia.


Incentivi imprese turistiche, le domande di per accedere a Tax credit e contributo a fondo perduto Turismo (cosiddetto superbonus alberghi), potranno essere inviate a partire dal 28 febbraio al 30 marzo sul sito di Invitalia; invece dal 21 febbraio è possibile accedere alla sezione informativa dell’incentivo superbonus turismo e scaricare il fac-simile della domanda, la guida alla sua compilazione e l’elenco degli allegati obbligatori e facoltativi. Sul sito di Invitalia sarà possibile accedere alla piattaforma per compilare il form online, caricare gli allegati ed effettuare l’invio della domanda.

Dall’attivazione della procedura, le imprese hanno trenta giorni di tempo per presentare le istanze. Il ministero del Turismo, entro sessanta giorni dalla scadenza, pubblicherà online l’elenco dei beneficiari.

Ecco i dettagli.

Tax credit e contributo a fondo perduto Turismo: cos’è il cosiddetto superbonus alberghi

L’art.1 del D.L. 152/2021, c.d. decreto Piano nazionale ripresa e resilienza, PNRR, prevede una serie di incentivi per la ristrutturazione delle strutture turistiche e ricettive. Il mix di incentivi per il turismo (Tax credit e contributo a fondo perduto) è chiamato anche superbonus alberghi o superbonus turismo.

Le agevolazioni si sostanziano in contributi a fondo perduto, crediti d’imposta e finanziamenti a tasso agevolato. Si attendeva da parte del Ministero del Turismo, la pubblicazione delle modalità di presentazione delle istanza per richiedere il superbonus alberghi. Qui invece è possibile trovare l’elenco delle spese ammissibili.

Incentivi imprese turistiche, domande dal 28 febbraio

Con un avviso pubblicato nei giorni scorsi, il Ministero del Turismo ha reso noto che:

  • a partire dal giorno 21 febbraio sul sito di Invitalia è possibile accedere alla sezione informativa dell’incentivo e scaricare il facsimile della domanda, la guida alla sua compilazione e la modulistica degli allegati;
  • a partire dalle ore 12:00 del 28 febbraio sul sito di Invitalia (al link che verrà comunicato in seguito) sarà possibile accedere alla piattaforma per compilare il format online, caricare gli allegati ed effettuare l’invio della domanda.

Sul primo punto, la sezione informativa è stata attivata da Invitalia ed è disponibile al seguente link .

La domanda può essere presentata dalle 12.00 del 28 febbraio alle 17.00 del 30 marzo 2022.

A tal fine, è necessario: essere in possesso di un’identità digitale (SPID, CNS, CIE); accedere all’area riservata per compilare online la domanda. Inoltre ,bisogna disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Al termine della procedura online viene assegnato un protocollo elettronico.

Incentivi imprese turistiche, come inviare le domande

Le domande per la concessione e l’erogazione del contributo a fondo perduto e del credito d’imposta devono essere compilate e presentate esclusivamente tramite la procedura on line dal sito di Invitalia.

La compilazione e l’invio delle domande deve essere effettuata dal  rappresentante legale dell’impresa come risultante dal Registro delle imprese, ovvero avvalendosi di un intermediario. Ad esempio il proprio consulente di fiducia.

Attenzione, la domanda ed i relativi allegati devono essere firmati digitalmente, a pena di nullità, dal rappresentante legale del soggetto richiedente.

I documenti da allegare alla domanda

Gli allegati sono caratterizzati sia da documenti obbligatori ossia da allegare necessariamente alla domanda sia da documenti facoltativi.

Nello specifico, devono essere necessariamente allegati alla domanda:

  • la scheda progetto;
  • il documento di identità e codice fiscale del legale rappresentante e (se presente) del delegato con procura;
  • la dichiarazione rispetto dei principi PNRR;
  • la DSA ossia dichiarazione sostitutiva del possesso dei requisiti richiesti dalla norma;
  • l’Asseverazione del tecnico abilitato sulla congruenza dei costi e la coerenza tempistica di realizzazione (per la quale non è previsto un format).

E’ necessario la dichiarazione sostitutiva “Antimafia” nel caso in cui l’agevolazione richiesta sia superiore a 150.000 euro.

Documenti non obbligatori

Rientrano invece tra i documenti da allegare solo se il richiedente ne è effettivamente in possesso,  i seguenti:

      • procura/Atto depositato presso CCIAA – Poteri di firma del delegato;
      • regolarità contributiva – DURC:
      • contratto di gestione dell’attività ricettiva o di servizio turistico;
      • relazione tecnica ed elaborati grafici del progetto;
      • estremi dei titoli abilitativi e autorizzazioni (DIA, SCIA, CILA o CILAS);
      • permesso a costruire;
      • nulla osta paesaggistico;
      • contratto di affiliazione franchising;
      • certificazione di compatibilità e rispetto delle prescrizioni del principio DNSH (non arrecare un danno significativo) – solo per i progetti conclusi;
      • attestato di prestazione energetica relativo agli interventi di efficienza energetica;
      • asseverazione requisiti tecnici – cd. Ecobonus – relativa agli interventi di efficienza energetica;
      • ecc.

Entro 60 giorni dal termine ultimo per presentare le istanze di contributo, il Ministero del turismo procede alla concessione dei contributi sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle domande rilevato dalla procedura online.

Fac-simile domanda incentivi Turismo e elenco documenti da allegare

Alleghiamo infine il fac-simile di domanda di incentivi Turismo e l’elenco completo dei documenti da allegare.

download   Fac simile domanda Incentivi Turismo
       » 309,2 KiB - 83 download
download   Domanda incentivi Turismo - Lista documenti da allegare
       » 143,5 KiB - 94 download

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email