Pin Inps online: richiesta e conversione in PIN dispositivo

PIN Inps online, come si richiede e come si converte in PIN dispositivo per accedere ai servizi per il cittadino sul sito www.inps.it

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

PIN Inps online: come si richiede e come si converte in PIN dispositivo? Dopo numerose richieste di aiuto da parte degli utenti e vista la sua importanza vediamo brevemente come ottenere il PIN dispositivo INPS per accedere ai servizi online per il cittadino fra cui la richiesta di NASpI, pensione, fascicolo previdenziale e altre importanti prestazioni previdenziali.

L’area riservata al cittadino è molto completa e al suo interno è possibile trovare numerose notizie riguardo la propria posizione previdenziale, sarà inoltre possibile accedere a tutta una serie di servizi online tutti utilissimi e che ci faranno risparmiare un bel po’ di tempo di fila presso gli sportelli fisici dell’INPS.

Richiesta PIN inps online

Per richiedere il PIN Inps online bisogna seguire questa procedura:

  1. recarsi sul sito www.inps.it;
  2. cliccare sul pulsante “Il PIN online“, situato nella parte bassa della pagina fra i vari servizi;
  3. cliccare sul pulsante “accedi al servizio” e poi “Richiesta PIN online” e ancora “Richiedi PIN”;
  4. nel modulo che si presenta inserire Codice Fiscale e scegliere fra Residenza Italiana o Estera;
  5. compilare la scheda con tutti i propri dati anagrafici, stando attenti ad inserire i dati corretti. Sarà inoltre obbligatorio fornire almeno un recapito telefonico fisso e cellulare e una email valida;
  6. Dopo aver compilato la scheda quindi si potrà procedere ad inviarla;
  7. In caso di esito positivo il sistema ci rimanderà questo messaggio: “La Sua richiesta e’ stata presa in carico, a breve riceverà la prima parte del pin ad uno dei contatti da lei specificato (mail o cellulare); la seconda parte le sarà spedita all’indirizzo di residenza comunicato”;
  8. Quindi come bene indicato avremo nel giro di un paio di settimane una prima parte del codice PIN di 8 cifre via email o cellulare; successivamente un incaricato dell’INPS ci contatterà telefonicamente per la conferma dei dati personali, in seguito al proprio indirizzo di residenza arriverà una lettera dell’INPS contenente la seconda parte del PIN segreto di 8 cifre;
  9. A questo punto dovremo recarci sul sito dell’INPS  www.inps.it;
  10. Cliccare sulla scritta “Al servizio del cittadino” che si trova nell’area blù denominata Servizi Online;
  11. Nella schermata inserire il proprio Codice Fiscale e il PIN di 16 cifre, composto nell’ordine dalla prima parte ricevuta per email o cellulare e la seconda parte ricevuta per posta;
  12. A questo punto il sistema ci avrà riconosciuti, ma ci chiedere di cambiare il PIN provvisorio con un’altro definitivo che servirà per gli accessi futuri, questo per questione di sicurezza;
  13. Una volta espletata quest’altra formalità avremo finalmente l’accesso alla nostra area riservata;

Richiesta pin inps online

Converti PIN dispositivo INPS

Dopo aver ottenute le credenziali queste avranno funzionalità limitate, nel senso che serviranno solo per accedere all’area servizi per il cittadino. Il PIN dispositivo INPS a cosa serve? Per poter effettuare qualsiasi domanda telematica, tipo NASPI, supplementi o ricostituzione Pensioni, gestione rapporti di lavoro domestico ecc. bisogna effettuare la conversione del PIN in PIN DISPOSITIVO. Per convertire il PIN INPS bisogna:

  1. recarsi sul sito www.inps.it;
  2. seguire lo stesso percorso per la richiesta del PIN INPS;
  3. cliccare sul pulsante “Converti PIN INPS”;
  4. autenticarsi con i propri dati di accesso;
  5. compilare il modulo in ogni parte;
  6. stampare il modulo, datarlo e firmarlo;
  7. inviare il modulo con una fotocopia del proprio documento di riconoscimento fronte/retro al numero verde 800.803.164;
  8. dopo qualche ora provare a ripetere la procedura, se il tutto è andato a buon fine apparirà un messaggio che indica che il PIN è già di tipo dispositivo; altrimenti provare ad aspettare ancora o ripetere l’operazione dopo qualche giorno.

Inps per il cittadino: INPS accedi area riservata

Fra i servizi presenti nell’Area riservata al Cittadino, accessibile solo tramite codice PIN segreto, ricordiamo fra gli altri:

  1. Fascicolo Previdenziale del Cittadino;
  2. Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito;
  3. Domanda di pensione;
  4. Accredito del Servizio di Leva;
  5. Gestione dei servizi rapporto di lavoro domestico;
  6. Versamenti volontari;

Per entrare nell’area recarsi sul sito www.inps.it e trovare sulla barra laterale la tipologia di utente a cui si appartiene. Altrimenti si può trovare direttamente il servizio tramite il campo di ricerca in alto e poi accedere.

Semplificazione del PIN di accesso ai servizi on line

Il PIN di accesso ai servizi online è stato semplificato riducendo il numero di caratteri che lo compongono da 16 a 8. Il PIN iniziale, fornito in fase di assegnazione di un nuovo PIN o di ripristino per smarrimento, continuerà ad essere composto da 16 caratteri.

INPS Pin dispositivo direttamente in sede

inps richiesta pinUn modo per velocizzare tutta la procedura è di richiedere il PIN Inps direttamente in una sede dell’INPS. Basta recarsi presso uno sportello dell’Istituto e richiedere il Pin per il cittadino.

Questo verrà fornito in busta chiusa e dovrà poi essere modificato in fase di accesso ai servizi on line INPS.

La cosa più importante è che questo è già di tipo dispositivo e non bisogna convertire il PIN in PIN Dispositivo, cioè non si devono effettuare le operazioni di “Converti PIN”.

SPID INPS

Ricordiamo che per accedere a tutti i servizi per il cittadino sul sito dell’INPS è possibile altresì usare le credenziali SPID. Si tratta di un sistema di identificazione unico che può essere utile anche per accedere ad altri portali, fra cui Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Entrate-Riscossione, INAIL ecc.

Se non avete ancora un codice SPID attivo vi consigliamo vivamente di registrarlo quanto prima seguendo le indicazioni contenute nella nostra guida: SPID: cos’è, costo e registrazione

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.