Autoliquidazione INAIL 2013/2014, rinvio dei termini di scadenza

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


L'autoliquidazione INAIL 2013/2014 è stata rinviata al 16 maggio 2014

Con una nota dello scorso 23 gennaio l’INAIL ha reso noto che sia i termini di presentazione dell’autoliquidazione INAIL 2013/2014 sia il termine per il pagamento di tutti gli altri premi speciali per i quali non è prevista l’autoliquidazione sono stati rinviati al 16 maggio 2014.

L’art. 1, comma 128, della legge 147/2013, legge di stabilità 2014, ha disposto che con effetto dal 1º gennaio 2014, con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, su proposta dell’INAIL, tenendo conto dell’andamento infortunistico aziendale, è stabilita la riduzione percentuale dell’importo dei premi e contributi dovuti per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, da applicare per tutte le tipologie di premi e contributi oggetto di riduzione, nel limite complessivo di un importo pari a 1.000 milioni di euro per l’anno 2014, 1.100 milioni di euro per l’anno 2015 e 1.200 milioni di euro a decorrere dall’anno 2016.

Leggi anche: Legge di Stabilità 2014 in Gazzetta Ufficiale, il testo integrale

Ciò premesso, il differimento della data di autoliquidazione al 16 maggio si è reso necessario per permettere all’INAIL di fare le dovute rilevazioni statistiche sulla base dei dati in proprio possesso, al fine di permettere al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e al Ministero dell’Economia e delle Finanze di emanare il Decreto necessario per poter adeguare le procedure di calcolo dell’autoliquidazione. Tutto ciò per consentire alle imprese e agli altri soggetti assicuranti di beneficiare immediatamente della riduzione.

Il predetto differimento sarà contenuto in un apposito provvedimento normativo di imminente emanazione.

Il premio pagato ratealmente dovrà essere sempre diviso in quattro rate, ma le prime due confluiranno nella rata con scadenza 16 maggio 2014, pertanto si avrà:

  • 1° rata: 16 maggio 2014 pari al 50% del premio, senza maggiorazione di interessi;
  • 2° rata: 16 agosto 2014 pari al 25% del premio, differita di diritto al 20 agosto 2014 con maggiorazione degli interessi;
  • 3° rata: 16 novembre 2014 pari al 25% del premio, con maggiorazione degli interessi.

Il nuovo termine del 16 maggio 2014 sostituisce:

  1. il termine del 17 febbraio 2014 per il versamento tramite F24 e F24EP dei premi ordinari e dei premi speciali unitari artigiani di autoliquidazione 902014, sia per il pagamento in unica soluzione che per il pagamento della prima rata ai sensi delle leggi 449/1997 e 144/1999;
  2. i termini per il pagamento dei premi speciali anticipati per il 2014, inclusi quelli in rate mensili e trimestrali, relativi alle polizze scuole, apparecchi RX, sostanze radioattive, pescatori, facchini nonché barrocciai/vetturini/ippotrasportatori con scadenza compresa tra il 16 febbraio e il 16 aprile 2014;
  3. il termine del 30 aprile 2014 per l’invio telematico degli elenchi relativi alla regolazione del primo trimestre 2014 delle polizze speciali facchini e delle polizze speciali barrocciai/vetturini/ippotrasportatori.
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti