Bonus mamma domani 2017, al via il premio nascita di 800 euro

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Da quest'anno le famiglie possono richiedere il bonus mamma domani 2017, premio nascita di 800 euro dall'INPS. Ecco come funziona e quali sono i requisiti.

La legge di bilancio 2017 (ex legge di Stabilità) ha previsto dal 1 gennaio 2017 un premio alla nascita o all’adozione  di minore, anche detto bonus mamma domani 2017, dell’importo di 800 euro.

Il bonus mamma domani non va confuso con il bonus bebè, in quanto si tratta di un altro aiuto alla famiglia introdotto solo nel 2017.

In pratica è un contributo una tantum di 800 euro che l’INPS eroga alla futura mamma per il sostenimento delle spese legate alla gravidanza o alle spese di adozione.

Bonus mamma domani 2017, come funziona

Il bonus mamma domani di 800 euro è corrisposto direttamente dall’INPS in un’unica soluzione alle future madri che ne faranno richiesta.

Il premio alla nascita o alla natalità deve essere richiesto dagli interessati all’INPS. L’INPS provvederà quindi al pagamento al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione.

A differenza di altri sostegni alle famiglie, quali ad esempio il bonus bebè, il bonus mamma domani non è soggetto a limiti rispetto al reddito della famiglia.

Leggi anche: Bonus famiglia 2017

Infatti non verrà erogato in base all’ISEE, ma a tutti coloro che ne faranno richiesta. Inoltre l’importo di 800 € non andrà in dichiarazione dei redditi, quindi è esentasse.

Con la Circolare numero 39 del 27 febbraio 2017 l’INPS rende nota la disciplina e i requisiti necessari per ottenere questo nuovo bonus famiglia e dà indicazioni sulle certificazioni da allegare alla domanda.

Requisiti e maturazione del Bonus Mamma Domani

Il bonus è riconosciuto alle donne gestanti o alle madri che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria o non comunitarie con status di rifugiato politico e protezione sussidiaria;
  • cittadine non comunitarie in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.

Il bonus di 800 euro può essere concesso solo per uno degli eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017:

  • compimento del 7° mese di gravidanza;
  • parto, anche se avvenuto prima dell’ottavo mese di gravidanza;
  • adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva;
  • affidamento preadottivo nazionale o affidamento preadottivo internazionale.

Bonus Mamma Domani, documenti necessari

La domanda va presentata dagli interessati:

  • dopo il compimento del settimo mese di gravidanza, con allegata la certificazione del medico SSN con la data presunta del parto;
  • dopo il parto, con allegata autocertificazione della data del parto e le generalità del bambino;
  • dopo l’adozione o affidamento preadottivo, con la relativa documentazione del provvedimento giudiziario oppure indicando gli elementi che consentano all’Inps il reperimento dello stesso.

L’INPS comunica inoltre che con successivo messaggio fornirà le istruzioni per le modalità di presentazione delle domande telematiche.

  Circolare INPS numero 39 del 27-02-2017 (114,6 KiB, 477 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti