INPS: indennità una tantum co.co.pro. 2014

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Indennità una tantum co.co.pro. 2014, nuovo modello on line 2014, rivalutazione 2013 del limite reddituale e attestazione del periodo di disoccupazione

Con messaggio 2999 del 3 marzo 2014 l’INPS comunica la rivalutazione per l’anno 2013 del limite reddituale, l’attestazione del periodo ininterrotto di disoccupazione e la predisposizione di un nuovo modello di richiesta dell’indennità una tantum co.co.pro. per l’anno 2014.

Nuovo modello di domanda per l’anno di riferimento 2014

Per la presentazione delle domande relative alla prestazione in oggetto con anno di riferimento 2014, è disponibile nella modulistica on line il nuovo modello CoCoPro 2014 COD. SR 140.

Rivalutazione per l’anno 2013 del requisito reddituale

La legge n. 92/2012, meglio conosciuta come riforma Fornero, ha previsto che il limite di reddito di 20.000 euro, per l’anno 2012, sia rivalutato annualmente sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.

L’ISTAT, lo scorso 14 gennaio ha reso noto che l’incremento del suddetto indice è risultato pari al 1,1 per cento.

Pertanto, ai fini del riconoscimento dell’indennità una tantum co.co.pro. 2014, si comunica che il limite di reddito della citata disposizione per l’anno 2013 risulta pari a 20.220 euro.

Periodo ininterrotto di disoccupazione

La legge 92/2012 prevede tra i requisiti richiesti per il riconoscimento dell’indennità una tantum co.co.pro. un periodo ininterrotto di disoccupazione di almeno due mesi. Per la presentazione delle domande con anno di riferimento 2014 e per quelle degli anni successivi, il requisito del periodo di disoccupazione ininterrotto di almeno due mesi sostituisce il requisito dell’assenza di contratto di lavoro ininterrotto di almeno due mesi, valevole esclusivamente per l’anno 2012.

L’attestazione del suddetto requisito è possibile mediante autocertificazione, con la quale il richiedente dichiara di essere stato disoccupato ininterrottamente per almeno due mesi e di aver attestato tale condizione presso il Centro per l’impiego.

Download modello CoCoPro 2014 COD. SR 140 in formato PDF

  Modello CoCoPro 2014 COD. SR 140 (89,6 KiB, 876 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

  • Mutazione

    Ciao Antonio. Ti espongo la mia situazione. Dopo 3 anni di cocopro ininterrotto, dall’1 gennaio 2014 sono disoccupato e ho attestato la mia nuova condizione al Centro per l’Impiego. Posso fare la domanda per l’una tantum? Te lo chiedo perchè non riesco a capire il requisito dei due mesi ininterrotti di disoccupazione nell’anno precedente (si intende nel 2013 o semplicemente nei 365 giorni precedente alla data di disoccupazione dalla domanda..ossia mettiamo oggi).
    Grazie mille e buon lavoro

    • La domanda che si presenta nel 2014 è riferita al 2013, quindi i requisiti dovevano maturare l’anno scorso.

      Per avere diritto a questo sussidio il lavoratore deve:

      avere operato in regime di monocommittenza nell’anno precedente quello della richiesta;

      aver guadagnato nell’anno precedente un reddito fiscalmente imponibile inferiore a 20.000 euro (da rivalutare);

      avere un contributo mensile nell’anno di richiesta;

      avere almeno due mesi di disoccupazione nell’anno precedente quello della richiesta;

      avere almeno 4 mensilità (3 fino al 2015) di contribuzione nell’anno precedente quello della richiesta.

      Fonte: http://www.lavoro.gov.it/AreaLavoro/AmmortizzatoriSociali/UnaTantumCoCoPro/Pages/default.aspx

  • Massimo Messore

    Certo che chi ha scritto la norma è un bel fenomeno: a fronte della perdita di un lavoro, si eroga una prestazione a sostegno del reddito solo l’anno successivo e solo se si è nel frattempo trovato, per almeno un mese, un nuovo lavoro dello stesso tipo (precario). In pratica si eroga la misura di sostegno solo quando questo sostegno evidentemente non servirebbe più.

  • Stefano Rota

    anche il modello che c’è in questa pagina non si può compilare, perché protetto. Ho chiesto anche all’INPS, ma non mi hanno risposto. Come si deve fare per compilarlo e inviarlo all’INPS?

    • butred77

      a me fa compilare e stampare il modello, hai provato ad aggiornare ADOBE READER? Magari non compilarlo online, ma scaricalo sul computer e poi aprilo.

  • giovanni

    salve volevo un chiarimento…nell’anno 2013 ho lavorato con lavoro a progetto dal 1 gennaio e fino al settembre 2013. non ho guadagnato piu 20.000 euro, ho ripreso con lavoro a progetto ad ottobre 2014 e fino al 30 novembre 2014. quando devo presentare la domanda? mi interessavano i termini esatti…grazie

  • emka

    scusate quindi se il mio contratto è scaduto a fine novembre 2014 non posso fare nulla?..è assurdo