Reddito d’inclusione: Come richiederlo e come funziona

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


E' stata ufficializzata la date del reddito d'inclusione per i nuclei familiari più deboli e con un numero elevato di componenti. Vediamo i requisiti

E’ stata ufficializzata la data del reddito d’inclusione per i nuclei familiari più deboli e con un numero elevato di componenti. L’importo di tale reddito oscillerà tra 190/485 euro per una durata massima di 18 mesi. Ma andiamo a vedere nel dettaglio tutti i requisiti per poter ricevere il reddito di inclusione e la sua data ufficiale.

Reddito d’inclusione: La data ufficiale

La data ufficiale annunciata per il pagamento del reddito di inclusione è il 1 gennaio 2018. Secondo alcune ricerche, tale reddito sarà erogato a più di 660 mila famiglie. Per il primo anno il Parlamento ha stanziato ben 1,7 miliardi di euro.

Il nuovo reddito d’inclusione andrà a sostituire il sostegno all’inclusione attiva e l’assegno sociale di disoccupazione.  Tale reddito è stato qualificato come uno strumento necessario per combattere la povertà nel nostro paese.

Il ReI avrà una somma massima di 190 euro per persona richiedente sino a 490 euro per un nucleo composto da 5 o più individui familiari. Il pagamento di questa somma sarà erogata tramite una carta elettronica in possesso del richiedente, dove ogni mese sarà versato l’importo spettante.

Come detto sopra, il reddito d’inclusione potrà essere erogato per un massimo di 18 mesi e potrà essere fatta una nuova richiesta solo dopo sei mesi dalla prima scadenza. I richiedenti di tale beneficio dovranno svolgere un programma di reinserimento a lavoro.

Chi può richiedere il reddito d’inclusione

Certamente non tutti possono richiedere il reddito d’inclusione. Infatti la nuova legge stabilisce alcuni requisiti essenziali per poter richiedere il ReI.

Uno dei primi requisiti richiesti è un Isee non superiore ai 6.000 euro. Oltre tale requisito, è richiesto un valore immobiliare non superiore ai 20.000 euro è un patrimonio mobiliare non superiore a 10.000 euro. Per il calcolo del valore immobiliare dovrà essere escluso il valore delle prima casa.

Sarà data precedenza alle famiglie con figli disabili, donne in gravidanza e disoccupati con più di 55 anni. La richiesta del reddito d’inclusione potrà essere effettuata già dal 1 dicembre 2018 presso gli help desk del vostro comune di residenza.

Presentata la domanda presso gli sportelli del vostro comune, esso verificherà i requisiti di cittadinanza e di residenza del richiedente e invierà entro 10 giorni la domanda all’Inps.

Sarà l’Inps a verificare i requisiti necessari per poter ricevere il reddito di inclusione. Le tempistiche variano dai 5-10 giorni lavorativi. Se l’esito sarà positivo si riceverà la carta ReI che potrà essere utilizzata come un normale bancomat con una sola limitazione, ovvero sarà possibile prelevare fino alla metà dell’importo erogato mensilmente.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti