Concorso Banca d’Italia: assunzione di 76 esperti in varie discipline

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo bando di Concorso indetto dalla Banca d'Italia per l'assunzione di 76 esperti in varie discipline fra cui: economico-aziendali, economico-finanziarie, giuridiche, statistiche e economico-politiche. Ecco tutti i dettagli del concorso pubblico.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il concorso Banca d’Italia inerente l’assunzione di 76 esperti in discipline economiche e giuridiche. Il bando pubblicato dalla Banca d’Italia è diviso in 6 concorsi e prevede la selezione di 76 esperti da inserire nei diversi settori bancari.

Vediamo nel dettaglio quali sono le figure richieste, tutti i requisiti richiesti dal bando e le modalità per presentare la domanda di partecipazione al concorso.

Concorso Banca d’Italia: assunzione di 76 esperti in varie aree

Come anticipato la Banca d’Italia indice i seguenti 6 concorsi pubblici per l’assunzione di:

  1. 18 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali
  2. 10 Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie
  3. 17 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche
  4. 15 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario
  5. 10 Esperti con orientamento nelle discipline statistiche 
  6. 6 Esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche

Concorso Banca d’Italia, requisiti

Possono presentare domanda di ammissione al concorso solo coloro che sono in possesso di una laurea magistrale o specialistica con una votazione minima di 105/110. Le lauree richieste dalla Banca d’Italia sono:

  • Scienze economico-aziendali;
  • Finanza;
  • Statistica economica finanziaria ed attuariale;
  • Ingegneria gestionale;
  • Matematica;
  • Fisica;
  • Giurisprudenza;
  • Scienze politiche.

Si consiglia di visualizzare il Bando allegato a fondo pagina per i dettagli sui titoli di studio richiesti.

A seconda del titolo di studio è possibile concorrere solo ad una sola posizione lavorativa richiesta da Banca d’Italia. I soggetti interessati alla partecipazione al concorso Banca d’Italia, potranno concorrere esclusivamente in uno dei seguenti settori: discipline economico-aziendali 18 posti, discipline economico-finanziarie 10 posti, discipline giuridiche 32 posti, discipline statistiche 10 posti, discipline economico-politiche  6 posti.

Oltre il possesso della laurea, il bando di concorso Banca d’Italia 2018 richiede ulteriori requisiti da possedere, tra cui:

  • Aver compiuto il 18° anno di età;
  • Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea;
  • diritti civili e politici;
  • conoscenza della lingua italiana e lingua inglese.

Concorso Banca d’Italia, prove

I partecipanti che sono in possesso dei requisiti precedentemente elencati, saranno convocati per lo svolgimento di tre tipologie di prove: prova preselettiva, prova scritta e prova orale.

La prova preselettiva sarà svolta solo nel caso in cui il numero di domande di ammissione al concorso Banca d’Italia sarà superiore a 2500 unità. Essa consiste nell’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle materie inerenti alla categoria scelta durante la presentazione della domanda di partecipazione.

Successivamente alla prova preselettiva, i candidati risultati idonei, saranno convocati per lo svolgimento della prima prova scritta del concorso. Tale prova consiste nello svolgimento di quattro quesiti a risposta sintetica. Le materie d’esame cambieranno a seconda del settore scelto.

Infatti, per il settore economico-aziendali le materie a scelta  del candidato saranno: Economia degli intermediari e dei mercati finanziari, Contabilità e bilancio e Economia e finanza aziendale.

Mentre per il settore economico-finanziarie: Politica monetaria, mercati e intermediari, Metodi quantitativi per la gestione dei portafogli finanziari, Legislazione europea,  diritto degli intermediari e dei mercati.

Il settore giuridicoDiritto privato, Diritto amministrativo, Legislazione bancaria, finanziaria e antiriciclaggio, Legislazione bancaria e finanziaria. 

Settore delle discipline statistiche: Statistica e Probabilità, Econometria e Metodi di campionamento.

Infine, i candidati che parteciperanno al settore delle discipline economico-politiche,  le materie da studiare per la prova scritta del concorso Banca d’Italia 2018 sono: Metodi empirici per l’analisi economica, Microeconomia e Macroeconomia.

Successivamente, i candidati che avranno raggiunto un punteggio minimo di 36 punti, saranno convocati per la prova orale. La prova orale del concorso consiste in un colloquio con la commissione esaminatrice, dove essa valuterà la conoscenza delle tecniche, la capacità espositiva e la capacità di creare collegamenti  tra i vari argomenti d’esame.

Concorso Banca d’Italia, domanda

I candidati interessati a diventare esperti presso la banca d’Italia, dovranno presentare la propria candidatura esclusivamente online sul sito Banca d’Italia nella sezione concorsi.   Tutte le domande di partecipazione che saranno presentate diversamente da come indicato dal bando, saranno automaticamente nulle.

La domanda di partecipazione al concorso banda d’Italia 2018 potrà essere presentata entro e non oltre il 5 febbraio 2018 ore 16:00.

Tuttavia, bisogna ricordare che, la candidatura potrà essere effettuata esclusivamente solo per una delle posizioni elencate in precedenza.

Concorso Banca d’Italia, bando

In aggiuntata, consigliamo di consultare il bando per conoscere nel dettaglio tutte le particolarità del concorso.

- Bando Banca d'Italia 76 Esperti
» 392,1 KiB - 614 hits - 10 gennaio 2018

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.