Assicurazione INAIL casalinghe 2019: quanto e quando pagare

Con un documento di prassi, l’INAIL ha chiarito l’importo del premio da versare, per l’anno 2019, da parte di soggetti che si occupano della propria casa. Ecco le novità

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Importanti novità, per l’anno 2019, per quanto riguarda l’assicurazione INAIL casalinghe, ovvero il premio contro gli infortuni domestici da versare da parte dei soggetti, sia uomini che donne, che si occupano a tempo pieno, gratuitamente e senza vincoli di subordinazione della cura della propria casa. Infatti, la Legge di Bilancio 2019 (L. n. 145/2018) all’art. 1, co. 543 ha esteso la tutela e ampliata la platea dei beneficiari dell’assicurazione obbligatoria.

Le novità sono state riassunte dall’INAIL nella Circolare n. 2 del 22 gennaio 2019. Vediamone i principali dettagli.

Assicurazione INAIL casalinghe, novità 2019

La recente Manovra Finanziaria ha esteso la tutela garantita dall’assicurazione contro gli infortuni domestici. In particolare, si tratta di un’assicurazione obbligatoria per tutte le persone che svolgono un’attività rivolta alla cura dei componenti della famiglia e dell’abitazione. L’attività deve essere svolta in modo abituale ed esclusivo e senza vincoli di subordinazione.

Le novità, in vigore dallo scorso primo gennaio, riguardano:

  • l’abbassamento del grado di invalidità che è necessario per la costituzione della rendita, passato dal 27% al 16%;
  • l’introduzione di una prestazione una tantum pari a 300 euro, quando l’inabilità permanente accertata è compresa tra il 6% e il 15%;
  • l’estensione di due anni dell’età dei beneficiari della tutela assicurativa. Che ora si applica alle persone tra i 18 e i 67 anni, anziché tra i 18 e i 65 anni;
  • il riconoscimento dell’assegno per assistenza personale continuativa ai titolari di rendita per infortunio domestico che versano in una o più delle gravi condizioni menomative elencate nella tabella (Allegato n. 3) del Testo unico (Dpr 1124/1965). L’assegno costituisce un’integrazione della rendita e viene corrisposto mensilmente. Non è soggetto a tassazione Irpef e non è cumulabile con altri assegni di accompagnamento corrisposti dallo Stato o da altri enti pubblici. Il suo importo, pari a 539,09 euro nel 2018, è rivalutato ogni anno con apposito decreto del Ministero del Lavoro, sulla base della variazione effettiva dei prezzi al consumo;
  • infine l’aumento del premio da pagare entro il 31 gennaio 2019, che passa da 12,91 euro a 24 euro.

Circolare Inail n. 2 del 22 gennaio 2019

Su quest’ultimo punto, la Circolare INAIL specifica che n attesa del decreto di attuazione delle misure contenute nella legge di bilancio 2019, il premio da versare resta pari a 12,91 euro. Successivamente, il decreto interministeriale provvederà a regolare la richiesta di integrazione del premio per il 2019, per allineare l’importo annuale ai 24 euro fissati dalla legge di bilancio.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il portale dell’Istituto (link) oppure a contattare in numero verde INAIL 06.6001 sia da rete fissa sia da rete mobile.

Infine alleghiamo il testo della circolare INAIL in oggetto.

Circolare Inail n. 2 del 22 gennaio 2019
» 167,5 KiB - 270 download

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.