Decreto Dignità, testo definitivo della legge pubblicata in Gazzetta Ufficiale

La Legge 96/2018 di conversione del Decreto Dignità è stata pubblicata in Gazzeta Ufficiale; entrata in vigore il 12 agosto. Ecco il testo integrale.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

In data 11 agosto il Parlamento ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale la Legge 96/2018 del 9 agosto, di conversione con modifiche del Decreto Dignità Dl 87/2018; il provvedimento entra in vigore il 12 agosto 2018.

Dopo il doppio passaggio fra Camera e Senato la Legge di conversione aveva apportato molte modifiche al testo del Decreto-Legge 87 del 12 luglio, senza tuttavia stravolgere il provvedimento iniziale. Ripercorriamo l’iter della legge in questo breve riassunto; in fondo alla pagina è possibile infine trovare il testo integrale della Legge 96 del 9 agosto 2018 pubblicata in Gazzetta e le modifiche apportate in sede di conversione del Decreto.

Il Decreto Dignità è legge, il Senato approva in via definitiva il testo pervenuto dalla Camera

Anche il Senato in data 7 agosto ha dato il via libera al cosiddetto decreto Dignità, il testo è rimasto invariato rispetto al passaggio della Camera, la legge di conversione del Dl 87/2018 viene quindi approvata in via definitiva con 155 voti favorevoli, 125 contrari e 1 astenuto.

In data 2 agosto la Camera dei deputati aveva approvato il disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 87 del 12 luglio 2018 recante disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese.

Numerose, come noto, le novità in materia di lavoro che vanno dalla modifica della disciplina dei contratti di lavoro a tempo determinato, alla somministrazione di lavoro e fino al risarcimento in caso di licenziamento illegittimo.

Testo approvato dalla Camera, novità per le misure in materia di lavoro

Il testo del disegno di legge di conversione del Decreto Dignità ha passato l’esame della Camera con 312 voti favorevoli, 192 no e 1 astenuto. Sono molte le novità in materia di lavoro rispetto all’originale testo del Dl Dignità; come già ampiamente anticipato durante la discussione in Commissione Lavoro ci sono state modifiche in tema di:

  • bonus assunzioni under 35 fino al 2020;
  • disciplina dei voucher nel settore turismo e agricoltura;
  • periodo transitorio per l’applicazione delle nuove regole sul contratto a tempo determinato;
  • aumento dell’indennità di licenziamento;
  • tetto del 30% di contratti a termine rispetto a quelli a tempo indeterminato;
  • trasformazione del contratto da tempo determinato a tempo indeterminato, senza causali se si superano i 12 mesi;
  • contratto di somministrazione.

Bonus assunzioni under 35 previsto dal Decreto Dignità

Per quanto riguarda il bonus assunzioni under 35 rimane la novità che avevamo anticipato qualche giorno fa dopo la discussione in Commissione Lavoro.

Il bonus assunzioni giovani così come introdotto nella Legge di Bilancio 2018 potrà essere richiesto per le assunzioni di lavoratori under 35 fino al 2020; in precedenza la scadenza era fissata al 31 dicembre 2018, dopo quella data il limite sarebbe sceso a 30 anni.

Reintroduzione dei voucher nel turismo, in agricoltura e negli enti locali

Dopo l’abolizione improvvisa dello scorso anno, i voucher sono tornati sotto la nuova veste della Prestazione Occasionale PrestO. La Camera ha ora approvato alcune modifiche alla rigida disciplina dei PrestO che si potranno usare come i vecchi voucher nel settore agricolo e negli Enti Locali e dagli alberghi e dalle strutture ricettive che hanno fino a 8 dipendenti. Si potranno comunque usare solo per alcune categorie di soggetti:

  1. pensionati,
  2. studenti under 25,
  3. disoccupati,
  4. percettori del reddito di inclusione o di altre forme di sostegno al reddito.

La comunicazione potrà riguardare una prestazione per un arco temporale fino a 10 giorni anzichè 3. La comunicazione inoltre potrà essere effettuata anche dagli intermediari abilitati. Il “buono lavoro” potrà essere stampato al termine della prestazione dall’utilizzatore e il prestatore potrà ritirare il contante presso gli uffici postali dopo 15 giorni da quando la denuncia della prestazione è divenuta irrevocabile.

Contratti a tempo determinato

Le nuove regole sui contratti a termine si applicheranno dal prossimo 1° novembre; previsto quindi un periodo transitorio, sino al 31 ottobre entro il quale per i rinnovi e le proroghe si continueranno ad usare le vecchie regole.

Definita la sanzione per le proroghe oltre i 12 mesi senza causale; per i contratti di durata superiore a dodici mesi senza causale il contratto si trasforma in contratto a tempo indeterminato dalla data di superamento del termine di dodici mesi. Per le proroghe di contratti con durata già oltre i 12 mesi senza causale questi si trasformano a tempo indeterminato a partire dalla data della proroga.

Testo del Decreto Dignità con le modifiche approvate dalla Camera

Riportiamo infine il testo del Decreto Dignità con le modifiche approvate dalla Camera e così come recepito dal Senato. Alleghiamo inoltre il testo del DDL 741 ovvero la Legge di conversione approvata alla Camera.

Testo conversione Dl Dignità con modifiche
» 256,9 KiB - 8.212 hits - 3 agosto 2018

Testo DDL 741
» 660,5 KiB - 3.034 hits - 3 agosto 2018

Decreto Dignità, testo Legge 9 agosto 2018 numero 96 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Ecco di seguito il testo della Legge 96/2018 di conversione in Legge con modifiche del Decreto-Legge Dignità e l’elenco delle modifiche apportate in sede di conversione.

LEGGE 9 agosto 2018, n. 96
» 134,4 KiB - 2.459 hits - 11 agosto 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti