Delega SPID servizi INPS: indicazioni per la richiesta o la revoca

Dall’1 ottobre 2021 è possibile registrare direttamente online una delega SPID al fine di consentire l’utilizzo dei servizi web INPS


Come noto, i cittadini impossibilitati a utilizzare in autonomia i servizi web INPS possono delegare una persona di loro fiducia per l’accesso ai servizi online e per richieste presso gli sportelli INPS. Finora, la delega doveva essere fatta direttamente presso gli sportelli INPS, con obbligo quindi di presenza fisica. Dal 1° ottobre 2021, invece, non è più così. Infatti, al fine di consentire l’utilizzo dei servizi web dell’Istituto anche a coloro che sono già in possesso di un’identità digitale SPID, CIE e/o CNS, è possibile registrare direttamente online una delega a persona di fiducia. Allo stesso modo, si può revocare una delega già registrata.

Dunque, con il Messaggio n. 3305 dell’1 ottobre 2021, l’INPS ha fornito le indicazioni per la richiesta e revoca della delega online attraverso credenziali SPID, CIE o CNS (c.d. “Delega SPID su SPID”).

Delega SPID servizi INPS: come avviene la registrazione

Per registrare una delega online, il delegante, mediante una sua identità digitale SPID, CIE o CNS, può accedere al servizio online disponibile nell’area riservata “MyInps”. Quindi, nella sezione “Deleghe identità digitali”, bisogna inserire i dati identificativi e il codice fiscale del soggetto che si vuole designare come proprio delegato e l’eventuale scadenza desiderata della delega. La delega risulta immediatamente attiva.

La registrazione della delega è notificata automaticamente al delegato laddove per lo stesso siano disponibili contatti telematici certificati.

Leggi anche: come fare SPID in tabaccheria

Revoca della delega SPID

Sempre dalla sezione “Deleghe identità digitali” è possibile verificare lo stato di un’eventuale delega concessa e procedere alla sua revoca. Si precisa che, al fine di prevenire eventuali abusi, la delega registrata online avrà una durata minima di 30 giorni entro i quali non potrà essere revocata online, ma esclusivamente presso uno sportello INPS.

Quante deleghe SPID si possono fare

In considerazione della nuova opportunità di delegare online, il numero massimo di deleghe in capo allo stesso delegato è fissato a tre. Il limite non si applica alle deleghe richieste in qualità di tutore, curatore e amministratore di sostegno.

Inoltre, i tutori, i curatori, gli amministratori di sostegno e gli esercenti la potestà genitoriale possono inviare la documentazione anche attraverso una PEC alla Struttura territorialmente competente. La richiesta sarà ricevibile solo se il modulo di richiesta e tutti i documenti allegati siano sottoscritti con firma digitale.

Leggi anche: SPID Poste, quanto costa

Stop al PIN INPS dal 1° ottobre 2021

Infine, si ricorda che dal 1° ottobre 2021 non è più possibile accedere ai servizi online INPS con il PIN, con la sola eccezione di quelli rilasciati ai residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano.

Rimarranno ancora temporaneamente attivi i PIN rilasciati alle aziende e ai loro intermediari.

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.