DURC on line: al via la sperimentazione della procedura VERA

E' stata avviata la fase di sperimentazione della nuova procedura VERA per la simulazione del DURC on line, ecco cos'è e perchè è molto utile

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Aziende, Consulenti del Lavoro e altri intermediari abilitati avranno un nuovo strumento utile per la richiesta e la definizione del DURC on line. La fase sperimentale del nuovo strumento denominato VERA è stata definita da un protocollo d’intesa fra l’Ordine Nazionale dei CdL e l’INPS; la nuova procedura servirà a simulare il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) con evidenti vantaggi pratici.

E’ lo stesso Consiglio Nazionale che con nota Prot. 0009391/U/COMUNICATI E NOTIZIE comunica l’avvio della fase di sperimentazione della nuova procedura VERA, definita con il tavolo tecnico costituito tra Consiglio Nazionale dei Consulenti del lavoro e Inps e di cui abbiamo già dato notizia un po’ di tempo fa.

VERA: cos’è e perchè è utile ai fini del DURC on line

VERA permette di fare una simulazione del DURC on line, in qualunque momento e a prescindere che vi sia o meno un DURC regolare in corso di validità. Questo strumento è molto utile perchè permetterà di risolvere un problema comune a tutte le aziende e già noto agli addetti ai lavori. In pratica chi ha in scadenza un DURC in corso di validità, si trova a dover fare una una nuova richiesta di DURC on line il giorno successivo a quello di scadenza del vecchio.

Succede spesso quindi che in caso di irregolarità, anche lievi, si deve attendere anche fino a 15 giorni per poter regolarizzare la posizione INAIL, INPS o Cassa Edile (ove presente), ed ottenere un nuovo DURC regolare. Si verifica quindi una discontinuità della regolarità contributiva, che può creare diversi problemi alle aziende interessate. Pensiamo ad esempio alla partecipazione ad un bando o a un appalto per cui è richiesto obbligatoriamente un DURC in corso di validità, che però risulta essere sospeso in elaborazione.

Con il nuovo strumento VERA si cerca di risolvere proprio questo problema. Infatti l’azienda o il Consulente del Lavoro potranno interrogare VERA in qualsiasi momento ed ottenere una simulazione del DURC on line anche in presenza di un DURC in corso di validità (non ancora scaduto per intenderci).

In questo modo si potranno individuare in anticipo le criticità o le eventuali irregolarità, così da sanarle in anticipo in vista della richiesta effettiva del Documento di regolarità contributiva. Quindi si andrà a sopperire al problema ed evitare la discontinuità contributiva descritta sopra.

Verifica della regolarità contributiva (DPA)

Ricordiamo che dalla stessa collaborazione fra INPS e CNO è nata anche la Verifica della regolarità contributiva (DPA); anche in questo caso si tratta di una simulazione del DURC on line utile ai fini della richiesta di agevolazioni contributive.

Leggi anche: DPA Inps: aggiornamenti sulla Dichiarazione Preventiva di Agevolazione

Procedura VERA, chi può usarla

I Consulenti del Lavoro interessati a partecipare a questa prima fase di sperimentazione dovranno comunicare la propria disponibilità inviando apposita e-mail al Consiglio Nazionale all’indirizzo:

  • consiglionazionale@consulentidellavoro.it

Nell’email di richiesta dovranno indicare il proprio codice fiscale e l’indirizzo email, sulla quale riceveranno il link per partecipare alla sperimentazione della procedura VERA.

Al termine della fase sperimentale la procedura sarà accessibile a tutti.

CNO, nota Prot. 0009391/U/COMUNICATI E NOTIZIE

Vi lasciamo infine alla lettura della comunicazione del CNO sull’avvio della fase di sperimentazione della procedura VERA per il DURC on line.

CdL, nota Prot. 0009391/U/COMUNICATI E NOTIZIE
» 79,0 KiB - 215 hits - 9 ottobre 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.