Bando ISI INAIL 2018 per il 2019: click day il 14 giugno

Dal 6 giugno si può scaricare il codice identificativo della domanda di cui al bando ISI INAIL 2018 per il 2019. Click day il 14 giugno.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Dal 6 giugno è possibile scaricare il proprio codice univoco mentre il click day per il bando ISI INAIL 2019 per il 2019 è stato fissato per il 14 giugno dalle 15.00 alle 15.20. Come noto anche per l’anno in corso infatti è stato rinnovato il nuovo bando ISI INAIL 2018 per il 2019 che eroga incentivi in favore delle aziende virtuose che intendono investire in sicurezza nei luoghi di lavoro. Si tratta della nona edizione promossa dall’istituto assicuratore, il quale stanzia 370 milioni di euro per questo nuovo bando e che a partire dal 2010 ha messo complessivamente a disposizione delle aziende oltre due miliardi a fondo perduto.

Le domande, come per gli altri anni, dovevano essere presentate in via telematica entro fine maggio. Le aziende interessate dal 6 giugno possono recuperare dal sito INAIL il codice identificativo della propria domanda. Lo stesso codice si dovrà usare in sede di inoltro della domanda il giorno del click day fissato per il 14 giugno.

Ecco cosa sapere.

Domanda Bando ISI: come fare

Come anticipato in premessa la prima fase consisteva nell’inserimento delle domande online sul sito dell’INAIL. Per inserire le richieste bisognava collegarsi al sito dell’INAIL e cliccare su “Accedi ai servi online”.

L’accesso diretto o tramite intermediario abilitato era possibile con:

  • PIN INAIL;
  • oppure con SPID;

Per ottenerle è necessario effettuare la registrazione sul portale Inail almeno 2 giorni lavorativi prima della chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande.

L’applicazione si trova fra i servi disponibili e consente di:

  1. fare simulazioni circa il progetto da presentare
  2. verificare se si è raggiunta la soglia di ammissibilità del progetto
  3. salvare la domanda inserita
  4. effettuare la registrazione della domanda con la funzione INVIA presente in procedura.

Click Day Bando ISI INAIL 2018 per il 2019

Come anticipato in premessa il Click Day si svolgerà il 14 giugno 2019, dalle ore 15:00 alle ore 15:20. Qui di seguito trovate invece le regole tecniche e le modalità di svolgimento.

Bando ISI INAIL 2018 per il 2019: in cosa consiste e risorse disponibili

Grazie al bando ISI 2018 è possibile realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori. Ma non solo. Il bando favorisce anche le micro imprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

In tal caso, l’incentivo riguarda l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti. L’obiettivo è quello di migliorare il rendimento e la sostenibilità dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione.

Per l anona edizione del bando ISI, l’INAIL ha stanziato ben 369.726.206,00 euro suddivisi in 5 Assi di finanziamento:

  • Asse 1 (Isi Generalista) euro 182.308.344,00 per i progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • ” 2 (Isi Tematica) euro 45.000.000,00 per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);
  • ” 3 (Isi Amianto) euro 97.417.862,00 per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • ” 4 (Isi Micro e Piccole Imprese) euro 10.000.000,00 per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Ateco 2007 A03.1, C13, C14, C15);
  • ” 5 (Isi Agricoltura) euro 35.000.000,00 per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Bando INAIL sicurezza, misura incentivi

Per i primi tre Assi di finanziamento è concesso un incentivo in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 euro,

Relativamente all’Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 euro.

Mentre per l’Asse 5 è concesso un finanziamento in conto capitale che varia dal 40% al 50%, a seconda dei soggetti coinvolti, per un importo non superiore a euro 60.000,00 non inferiore a euro 1.000,00.

Maggiori dettagli qui


Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679

Condividi.