Oneri da riscatto, ricongiunzione o rendita: pronte le attestazioni fiscali

Sono online sul sito dell’INPS le attestazioni fiscali 2020 per il pagamento degli oneri da riscatto, ricongiunzione o rendita


Disponibili sul sito dell’INPS (www.inps.it) le attestazioni fiscali dei versamenti effettuati nel 2020 per gli oneri da riscatto, ricongiunzione o rendita sono visualizzabili. Come di consueto, l’Istituto Previdenziale mette a disposizione dell’utenza i documenti fiscali che attestano i versamenti effettuati nell’anno precedenti per quanto riguarda gli oneri da:

  • riscatto;
  • ricongiunzione;

A tal fine, basta andare nel Portale dei Pagamenti del sito INPS e seguire il percorso descritto: “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Portale dei pagamenti” > “Riscatti Ricongiunzioni e Rendite” > “Entra nel servizio” > “Accedi” > sezione “Pagamenti effettuati” > “Stampa attestazione”.

A renderlo noto è l’INPS con il Messaggio n. 1559 del 15 aprile 2021.

Nuova tipologia di riscatto: disponibili le attestazioni fiscali

Sono altresì disponibili le attestazioni fiscali dei versamenti per la nuova tipologia di riscatto dei periodi non coperti da contribuzione.

Si tratta, in particolare, dei versamenti effettuati – ai sensi dell’art. 20, co. da 1 a 5, del D.L. n. 4/2019, convertito con modificazioni in L. n. 26/2019 – dal diretto interessato o dal suo superstite o dal suo parente e affine entro il secondo grado.

Per tale fattispecie, l’onere versato è detraibile dall’imposta lorda nella misura del 50%, con una ripartizione in cinque quote annuali costanti e di pari importo nell’anno di sostenimento e in quelli successivi.

Oneri da riscatto, ricongiunzione o rendita: come accedere

L’accesso con codice fiscale e numero pratica (di 8 cifre) consente di visualizzare e stampare l’attestazione fiscale relativa a una singola pratica di riscatto, ricongiunzione o rendita.

Mentre l’autenticazione mediante:

  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2;
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi);
  • CIE (Carta di identità elettronica 3.0);
  • PIN (si ricorda che a decorrere dal 1° ottobre 2020 l’Istituto non rilascia più nuovi PIN),

consente di visualizzare e stampare l’attestazione fiscale relativa a una o più pratiche di riscatto, ricongiunzione e rendita.

Oneri da riscatto, ricongiunzione o rendita: attestazioni fiscali non disponibili

In ogni caso, potrebbe accadere che attestazioni fiscali relative ai pagamenti effettuati non siano disponibili al percorso indicato. In talo caso, le attestazioni fiscali relative ai pagamenti effettuati dagli iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo e al Fondo pensioni sportivi professionisti (ex ENPALS), potranno essere richieste utilizzando la casella di posta elettronica “polospecialisticopals.roma@inps.it”.

Le attestazioni fiscali relative ai versamenti effettuati in forma rateale dagli Enti datori di lavoro pubblici per conto dei dipendenti iscritti alle Gestioni ex INPDAP non sono presenti sul Portale dei Pagamenti, in quanto gli Enti predetti, quali sostituti d’imposta, operano la deduzione fiscale alla fonte.

Viceversa, è possibile la visualizzazione dei versamenti effettuati direttamente dagli interessati, accedendo al sito dell’Istituto, mediante il seguente percorso:

  • “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Gestione dipendenti pubblici: servizi per Lavoratori e Pensionati” > “Accedi” > “Servizi GDP” > per “Area Tematica” > “Contributi e Versamenti” > “Consultazione” > “Versamenti Consultazione”.

Laddove si riscontrino discordanze tra importi attestati e importi versati, è sempre possibile richiedere la rettifica del documento.