Ape Sociale: come richiedere la pensione anticipata

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


In Gazzetta Ufficiale del 16 giugno 2017, sono stati ufficializzati i requisiti e le informazioni su come richiedere la pensione anticipata Ape Sociale 2017

Con il decreto 88/2017 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 16 giugno 2017 ed entrato in vigore il 17 giugno 2017, sono stati ufficializzati tutti i requisiti e le modalità per richiedere l’ Ape Sociale 2017. Sono state già presentate più di 8000 domanda per la pensione anticipata. Ma andiamo a vedere nel dettaglio i passaggi necessari per richiedere la pensione anticipata.

Ape Sociale: come richiedere la pensione anticipata

Le date di scadenze per presentare domanda per la richiesta dell’Ape sociale sono: 15 luglio 2017 e 30 novembre 2017. Nonostante le tantissime notizie sulla pensione anticipata, ancora molti neo pensionati non sanno in cosa consiste la pensione anticipata.

L’Ape sociale  è un assegno dal valore massimo di 1.500 euro mensili. Secondo il decreto ufficiale pubblicato sulla Gazzetta, possono richiedere la pensione anticipata i lavoratori che hanno compiuto almeno 63 anni di età e hanno versato almeno 30 anni di contributi. Mentre per coloro che hanno svolto un’attività pesante, possono richiederla solo se hanno maturato almeno 36 anni di contribuiti.

Subito dopo la pubblicazione del decreto ufficiale, l’INPS ha pubblicato sul suo sito ufficiale le procedure per presentare domanda per l’anticipo pensionistico.

I passaggi per richiedere l’APE Sociale

La procedura per richiedere l’anticipo pensionistico si suddivide in diverse fasi. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le procedure necessarie per la richiesta dell’APE 2017. La prima procedura da effettuare è quella di richiedere all’Inps la verifica dei requisiti stabiliti dalla riforma delle pensioni 2017.

Se ci sono tutti i requisiti per richiedere l’Ape sociale, si potrà presentare domanda direttamente all’Inps sul sito ufficiale, oppure nelle sedi ufficiali. L’esito della domanda non sarà istantaneo, ma tutte le domande saranno valutate nel dettaglio, poichè i fondi messi a disposizione per il 2017 sono pari a 300 milioni di euro.

Sarà possibile presentare domanda per il primo blocco entro il 15 luglio 2017. Coloro che non presenteranno domanda entro tale data, possono presentarla entro il 30 novembre 2017. La richiesta sarà valutata solo se saranno disponibili i fondi stanziati per l’anno in corso.

Saranno requisiti di priorità:

  • L’età di raggiungimento del requisito anagrafico per l’accesso alla pensione di vecchiaia.
  • La data della presentazione della domanda dell’Ape sociale.

L’esito ufficiale delle domanda che sono state presentate entro il 15 luglio 2017, sarà annunciato il 30 ottobre 2017 oppure entro l’anno di riferimento della presentazione della domanda.

L’ APE Sociale ha effetto retroattivo, ovvero, nel primo assegno sarà inserita anche la somma degli arretrati maturati dalla data di compimento dei requisiti per la richiesta dell’APE Sociale.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Altri articoli interessanti