Ape sociale, fondo prorogato al 2019 tra le nuove proposte sulle pensioni

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Nuova proroga del fondo al 2019 tra le nuove proposte sull'Ape sociale dal recente incontro tecnico tra Governo e sindacati.

Un nuovo incontro tra Governo e Sindacati apre la strada verso una nuova possibile proroga dell’Ape sociale anche per il 2019.  Tra le proposte, anche nuovi beneficiari che ne potranno presentare domanda.

Per il prossimo martedì un nuovo incontro che potrebbe portare agli sviluppi definitivi sulle prossime pensioni italiane e sull’Ape sociale per le pensioni anticipate.

Il punto della situazione sugli ultimi incontri tra Governo e Sindacati sulle Pensioni

Diversi sono gli incontri che si stanno realizzando tra Governo e Sindacati per decidere le nuove riforme delle Pensioni.

Martedì prossimo un nuovo appuntamento per delineare i punti mancanti in merito. In particolare secondo i sindacati, sono ancora assenti delle misure specifiche per giovani e donne. Rispetto ai nuovi limiti di età, invece, si attendono ulteriori chiarimenti rispetto alle categorie inclusi o esenti e al calcolo definitivo sulle aspettative di vita.

Buone notizie, invece, per la misura sull’Ape sociale e di una apertura da parte del Governo nel prevederne una nuova proroga al 2019, stabilendone, tra l’altro, anche dei maggiori beneficiari.

L’Ape sociale, dalla proroga dei fondi a nuovi beneficiari

Uno dei ultimi incontri tecnici tra Governo e Sindacati, ha messo in evidenza la volontà da parte del Governo di creare un nuovo fondo da mettere a disposizione dell’Ape sociale. Tale fondo, inoltre, sarebbe emesso con scadenza al 31 dicembre 2019 e non 2018 come previsto inizialmente.

L’anticipo pensionistico, ad oggi, è previsto per 11 specifiche categorie lavorative, i cosiddetti lavori gravosi. Può essere richiesto anche da chi assiste familiari con gravi handicap o possiede una invalidità con percentuale superiore al 74%. Inclusi, secondo le attuali regole, anche i disoccupati, purchè non sia attivo da almeno 3 mesi una misura di sostegno economico.

Tuttavia, tra le ultime ipotesi del Governo si apre la strada anche per eventuali aggiunte, aumentando, in particolare, i lavoratori inclusi nella categoria dei gravosi. Categorie come Maestre di scuola materna, camionisti, siderurgici e marittimi, quindi, potrebbero rientrare nei nuovi beneficiari dell’Ape e richiedere la pensione anticipata fino alla proroga del 2019.

Quando è possibile presentare domanda per l’Ape sociale?

Dalle nuove possibili novità sull’Ape sociale come la proroga dei fondi al 2019 e di nuove categorie che potrebbero essere incluse al suo interno, si attende un nuovo incontro per il prossimo martedì.

Nel frattempo, ci sembra utile ricordare gli attuali requisiti per l’Ape sociale per richiedere la pensione anticipata laddove in possesso dei requisiti di legge. Almeno 63 anni e 30 anni di contributi per i lavoratori in generale e dai 36 anni di contributi per chi ha svolto una attività pesante. Al 30 novembre, invece, l’ultima finestra del 2017 per poter presentare la domanda telematica.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Laureata in economia e commercio con una tesi in Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane, si occupa della redazione di contenuti economici da oltre 4 anni.

Altri articoli interessanti