Assunzioni agevolate: richieste on line all'Inps

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Dal 1 novembre le domande all'Inps per le agevolazioni per l'assunzione di lavoratori disoccupati o in mobilità, solo telematicametne

Dal 1 novembre 2011, le domande per le agevolazioni per l’assunzione di lavoratori disoccupati da oltre 24 mesi (L.407/90) o iscritti nelle liste di mobilità (L. 223/91) potranno essere presentate all’Inps, esclusivamente per via telematica.

E’ questo in sintesi, quanto affermato nella circolare Inps nr. 140 del 28 ottobre scorso. Le domande presentate con tale modalità saranno sottoposte a controllo automatizzato da parte dell’Istituto e definite entro il giorno successivo; nello stesso tempo verrà aggiornata la posizione anagrafico-contributiva del datore di lavoro, consentendo l’immediato godimento dell’incentivo stesso.

La presentazione on line della domanda, per il momento è limitata alle sole agevolazioni previste dalle leggi 407/1990 e 223/1991 ossia:

  • assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati o in cassa integrazione straordinaria da almeno 24 mesi, ai sensi dell’articolo 8, co. 9, legge 407/1990, con attribuzione automatica  del codice autorizzazione 5N sulla posizione contributiva del datore di lavoro richiedente;
  • assunzioni a tempo indeterminato, a tempo determinato – comprese le proroghe – e trasformazioni a tempo indeterminato,  riguardanti lavoratori iscritti nelle liste di mobilità, ai sensi degli articoli 8, commi 2 e 4, e 25, comma 9, della legge 223/1991. Il servizio telematico messo a disposizione dall’Inps riguarda sia la riduzione contributiva (Codice autorizzazione 5Q) sia  – ove ne ricorrono i presupposti di legge – il contributo mensile previsto dall’art. 8, co.4 l. 223/1991 (C.A. 5T).

Successivamente verrà estesa a tutte le richieste di agevolazione che non richiedano la compilazione di graduatorie o la verifica di capienza di fondi all’uopo stanziati.

Procedimento

  • Il datore di lavoro acquisisce il certificato attestante la disoccupazione o l’iscrizione nelle liste di mobilità del lavoratore; in alternativa sottopone alla firma del lavoratore il modulo  di autocertificazione, disponibile presso la sezione modulistica del sito internet dell’Inps (moduli Autocert. SC67-407/90 o SC66 -223/91).
  • Entro i termini stabiliti dalla legge, il datore di lavoro invia la comunicazione telematica di assunzione, proroga o trasformazione, prevista dal decreto del Ministero del Lavoro del 30 ottobre 2007 (Unilav).
  • Prima dell’invio della denuncia contributiva (Uniemens) relativa al lavoratore, il datore di lavoro trasmette la dichiarazione di responsabilità, attraverso la nuova funzionalità, accessibile all’interno del  Cassetto previdenziale Aziende, denominata  “Invio istanze on-line”; al momento dell’invio il datore di lavoro allegherà copia in formato elettronico del certificato attestante la disoccupazione o l’iscrizione nelle liste di mobilità del lavoratore o, in alternativa, del modulo di autocertificazione debitamente firmato dal lavoratore ed accompagnato da una copia di un documento d’identità del lavoratore.

Nulla deve essere allegato se l’assunzione riguarda un lavoratore in cigs da oltre 24 mesi.

  • Entro il giorno successivo all’invio, l’Inps, effettuati con esito positivo i controlli automatizzati in ordine alla correttezza formale delle dichiarazioni del datore di lavoro, attribuirà automaticamente alla posizione contributiva interessata il Codice Autorizzazione corrispondente all’incentivo richiesto.
  • dal momento della definizione positiva della pratica il datore di lavoro potrà fruire dell’incentivo mediante esposizione dei corrispondenti codici nella denuncia contributiva Uniemens.

In un momento successivo l’Inps effettuerà  i controlli circa la veridicità delle attestazioni rese dai datori di lavoro e dai lavoratori.

In caso di esito negativo dei controlli le denunce contributive saranno rettificate, con addebito al datore di lavoro delle differenze contributive e delle relative sanzioni.

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Avvocato non praticante ed ex formatrice, attualmente editor di Lavoro e Diritti e impiegata precaria nella PA

Altri articoli interessanti

  • marianna

    Cerco ogni tipo di lavoro sono diplomata ma dissocupata ogni tipo di lavoro