Santa Maria Capua Vetere: 6 arresti per false certificazioni per rischi sul lavoro

Una organizzazione composta da consulenti del lavoro e ispettori asl rilasciava false certificazioni sanitarie sui rischi in attività di lavoro.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

I Carabinieri di S.M. Capua Vetere e Grazzanise (Caserta) stanno procedendo all’esecuzione di 6 ordini di custodia cautelare per altrettante persone tra cui consulenti del Lavoro e  ispettori dell’Asl del Casertano, accusati di “associazione per delinquere finalizzata alla concussione, corruzione, rifiuto d’atti d’ufficio e falsita’ ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti d’ufficio”.

Le indagini, partite da alcuni incidenti sul lavoro, ha portato a scoprire ciò che nessuno di noi noi vorrebbe mai solo lontanamente immaginare.  Codesti  signori, hanno rilasciato false certificazioni sanitarie sui rischi in attività di lavoro e hanno indotto anche con minacce gli imprenditori a rivolgersi a consulenti di lavoro ‘loro amici’ per redigere la documentazione, in particolare di DVR (Documenti di Valutazione Rischi), e per le certificazioni previste dalla normativa per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Oltre a vari cantieri edili sotto sequestro, questa simpatica organizzazione criminale pare, si  sia anche occupata, svolgendoci delle Ispezioni, dell’azienda farmaceutica “Dsm” di Capua, dove l’11 settembre scorso sono morti tre operai asfissiati mentre lavoravano in un silos che avrebbe dovuto essere vuoto e bonificato.

Dall’indagine inoltre è stato possibile scoprire anche un forte fenomeno di assenteismo all’interno del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Santa Maria Capua, attraverso l’ormai consolidato sistema del timbro di cartellino di persone assenti, da parte di colleghi complici e direi poco civili.

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.