Come dare le dimissioni online, tutto quello che c’è da sapere

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Come dare le dimissioni online con la nuova procedura telematica valida dal 12 marzo 2016? Ecco la guida della Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro.

Come dare le dimissioni online con la nuova procedura telematica valida dal 12 marzo 2016? Ce lo illustra la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro con una mini guida pratica di facile consultazione.

Le regole sono cambiate da quest’anno, infatti la vecchia procedura cartacea non è più valida se non in alcuni casi specifici indicati volta per volta tramite le FAQ dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Dopo la guida pratica alla lettura della busta paga la Fondazione studi del Consiglio nazionale di Consulenti del lavoro, in occasione del Festival del Lavoro 2016, ha rilasciato un’altra ottima guida, dedicato ai lavoratori, sulle nuove dimissioni volontarie online rispondendo alle domande:

  • chi le deve fare?
  • chi è esonerato?
  • come si fanno?
  • cosa bisogna avere per farle da soli?
  • a chi ci si deve rivolgere per incaricare altri?

Leggi anche: Come leggere la busta paga, guida pratica dei CdL

Il Decreto Legislativo n. 151/15 art. 26, in attuazione del Jobs Act, con l’intenzione di contrastare definitivamente il fenomeno illecito delle cosiddette “dimissioni in bianco” ha rilasciato una procedura telematica che non può essere derogata da altre modalità di comunicazione, salvo alcuni specifici casi.

Infatti dal 12 marzo 2016 le dimissioni volontarie dei lavoratori e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro devono essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche, tramite un’apposita procedura on line dal sito www.cliclavoro.gov.it

Leggi anche: Dimissioni online, cosa fare dal 12 marzo

Come dare le dimissioni online, la guida pratica dei CdL

La Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, valutando la scarsa semplicità delle nuove regole che disciplinano le dimissioni e le risoluzioni consensuali, nonché dei dubbi interpretativi sorti proprio in questa prima fase di applicazione del modulo telematico, ha predisposto una breve guida per i lavoratori.

Si tratta di una guida riassuntiva delle regole e d’immediata e semplice consultazione, dedicata a coloro che si troveranno nella delicata situazione di presentazione delle dimissioni.

La novità richiede un reperimento di alcuni dati aziendali in via preventiva ed una richiesta di PIN all’Inps (se la volontà verrà espressa in modo autonomo tramite il canale dedicato ai cittadini). Si ricorda comunque che la nuova procedura non serve per convalidare dimissioni rese in altra forma, ma introduce la “forma tipica” delle stesse.

  Guida come dare le dimissioni online (3,8 MiB, 620 download)

Fonte: www.consulentidellavoro.it

  FAQ - Dimissioni telematiche (29,6 KiB, 2.444 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti