Dichiarazione dei redditi 2022, ultime novità: modello 730, Redditi e precompilata

Dichiarazione dei Redditi 2022, novità per il modello Redditi e modello 730 e precompilata. Ecco cosa cambia rispetto all'anno precedente.


Ecco le ultime novità in materia di dichiarazione dei redditi 2022: modello 730, Redditi e Precompilata. Anche se la campagna dichiarativa è ancora lontana, l’Agenzia delle entrate ha approvato in versione definitiva i vari modelli della dichiarazione dei redditi. Se per il 730, l’approvazione risale a circa due settimane fa, per il modello Redditi e Irap, il bollino finale è stato apposto in data 31 gennaio con sei distinti provvedimenti.

Nello specifico, sono stati approvati: Redditi Persone fisiche, Società di persone, Società di capitali ed Enti non commerciali, Irap e Consolidato nazionale e mondiale 2022, CnM.

Tali modelli dovranno essere utilizzati per dichiarare i redditi del 2021.

Modello Redditi, novità

Le novità per il modello Redditi persone fisiche, PF, sono diverse e nello specifico, debuttano nel modello Redditi il:

  • nuovo trattamento integrativo. c.d bonus Irpef o ex bonus Renzi insieme all’ulteriore detrazione in essere per l’anno 2021 (la legge di bilancio 2022 ha modificato in maniera rilevante la disciplina 2022) per chi non rispettava i requisiti per accedere al bonus (per i lavoratori in possesso di un reddito complessivo da 28.000 a 50.000 euro;
  • Superbonus 110 aggiornato alle modifiche normative in esser per il 2021;
  • bonus musica per le spese relative a scuole di musica, conservatori e cori
  • credito d’imposta per l’installazione di sistemi di filtraggio e miglioramento qualitativo dell’acqua (c.d. bonus acqua potabile).

Bonus acqua potabile

Per razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica, è previsto un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di:

  • filtraggio;
  • mineralizzazione;
  • raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare;
  • finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque per il consumo umano erogate da acquedotti.

L’importo massimo delle spese su cui calcolare l’agevolazione è fissato a: 1.000 euro per ciascun immobile, per le persone fisiche; 5.000 euro per ogni immobile adibito all’attività commerciale o istituzionale, per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni e gli enti non commerciali.

Ulteriori novità

Nel modello Redditi 2022, trovano posto anche:

  • il credito d’imposta per l’acquisto con Iva della prima casa, dedicato agli under 36;
  • gli aumenti per le detrazioni relative alle spese veterinarie (da 500 a 550 €, con una detrazione del 19% per la parte di spesa che supera i 129,11 € di franchigia e a quelle per i mobili sostenute nel 2021 (50% su 16.000 euro).

Novità per il Modello Redditi per le imprese

In materia di crediti d’imposta per le imprese, sono stati adottati nuovi codici identificativi del:

  • bonus per le spese di sanificazione delle strutture extra-alberghiere e per l’acquisto di dispositivi di protezione e
  • quello per i depuratori d’acqua e per la riduzione del consumo di contenitori in plastica (bonus acqua potabile per le imprese).

Nei quadri d’impresa, compresso il prospetto degli aiuti di Stato, trovano poste la Super Ace e sono recepite le novità in tema di “Patent box”. Con la maggiorazione del 110% dei costi di ricerca e sviluppo sostenuti in relazione a software, brevetti industriali, disegni e modelli che siano utilizzati nella propria attività.

Le novità dei modelli Redditi Sp, Sc, Enc e Irap

Anche i modelli Redditi degli enti e delle società sono oggetto novità.

Nello specifico, tali modello accolgono le novità del patent box come visto sopra, con la possibilità di utilizzare, nella determinazione del reddito d’impresa e del valore della produzione ai fini Irap, la maggiorazione del 110% dei costi di ricerca e sviluppo sostenuti in relazione a software protetto da copyright, brevetti industriali, disegni e modelli utilizzati nello svolgimento della propria attività d’impresa.

A tal fine:

  • rivisto nel quadro OP il prospetto per l’esercizio dell’opzione nonché,
  • nel quadro RS (aiuti di Stato), una sezione per indicare i dati relativi all’opzione e il monitoraggio delle informazioni utili, relativi ai beni rientranti nel “Patent box”.

Per la Super Ace, vale quanto detto nel paragrafo precedente.

Una nuova sezione, la XXIV del quadro RQ, è stata predisposta per coloro che intendono dedurre in termini più brevi rispetto a quelli “ordinari” il maggior valore ossia la rivalutazione imputata ad attività immateriali, mediante il versamento di un’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e dell’Irap e di eventuali addizionali. Possibilità ammessa dall’art.11o del D.L. 104/2020. c.d. decreto Agosto.

Il termine entro il quale presentare il modello Redditi rimane sempre quello del 30 novembre. Per le persone fisiche ma anche per le imprese/società con il periodo d’imposta coincidente con l’anno solare.

Novità modello 730 e 730 precompilato

Il 730 sia ordinario che precompilato ricalcano le stesse novità richiamate per le persone fisiche non titolari di partita iva che presentano il modello Redditi PF.

Ad ogni modo si rimanda al nostro approfondimento sul Modello 730/2022.

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email