Iscrizione alla gestione separata INPS, dal 1° giugno non sarà più cartacea

Con la circolare n. 72 del 04/05/2011, l'INPS ha comunicato le nuove modalità d'iscrizione alla gestione separata.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Con la circolare n. 72 del 04/05/2011, l’INPS ha comunicato le nuove modalità d’iscrizione alla gestione separata.

A seguito della circolare n. 169 del 31.12.2010, attuativa della determinazione del Presidente dell’Istituto n. 75/2010 che dispone l’estensione e il potenziamento dei servizi telematici offerti al cittadino, è stato previsto dal 01/01/2011 l’utilizzo esclusivo del canale telematico per la presentazione delle principali domande di prestazioni/servizi.

Da giugno quindi l’iscrizione alla gestione separata potrà avvenire esclusivamente per questi 3 canali che vado ad elencarvi:

  1. Presentazione della domanda direttamente da cittadino tramite WEB
  2. Il servizio è già disponibile nell’area riservata del sito dell’INPS denominata “Al servizio del cittadino” raggiungibile dal pulsante presente nella prima pagina del sito a seguito di autenticazione con Codice Fiscale e PIN, così come gli altri servizi on-line dell’ente.

  3. Presentazione della domanda tramite intermediario
  4. L’iscrizione potrà avvenire on-line anche tramite gli intermediari abilitati (Patronati,Caf, Associazioni, ecc.) con le funzioni che consentono la trasmissione telematica delle domande.

  5. Presentazione della domanda tramite  Contact Center
  6. Nell’ottica di fornire un servizio più ampio possibile l’iscrizione potrà avvenire anche tramite contact center al numero verde INPS 803164. Sarà comunque necessario di munirsi di Codice Fiscale e PIN valido per i servizi INPS. Fino al 30 settembre tuttavia sarà possibile usare il canale telefonico anche senza PIN, in questo modo l’operatore farà l’iscrizione e contestualmente rilascerà anche il prezioso PIN valido per tutti i servizi presso l’Ente

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.