Esodati, le istruzioni INPS per la quinta salvaguardia

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


L'INPS fornisce le istruzioni operative per permettere agli esodati di accedere alla quinta salvaguardia, così come previsto dalla Legge di stabilità 2014

Con messaggio numero 4373 dello scorso 2 maggio, l’INPS fornisce le istruzioni operative per permettere ai cosiddetti esodati di accedere alla quinta salvaguardia, così come previsto dalla Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014).

Lo scorso 16 aprile era stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale del 14 febbraio 2014, contenente la V procedura di salvaguardia per 17000 lavoratori esodati.

Il Ministero del lavoro, con circolare nr. 10 dello scorso 18 aprile 2014, ha fornito le istruzioni operative in merito alle procedura per la domanda.

Leggi anche: Esodati: istruzioni del Ministero per la quinta salvaguardia

Di seguito il link alla pagina predisposta dal Ministero del Lavoro dove potrete trovare il testo della circolare e i moduli per le varie richieste:
– http://www.lavoro.gov.it

Tipologie di lavoratori e criteri di ammissione alla salvaguardia.

Tabella quinta salvaguardia

Tabella quinta salvaguardia

Tipologia di soggetti

Il decreto interministeriale del 14 febbraio 2014 ha ripartito come segue il numero complessivo dei 17.000 soggetti interessati alla concessione del beneficio di cui alla quinta salvaguardia.

Tipologia soggetti quinta salvaguardia

Tipologia soggetti quinta salvaguardia

Istruzioni operative

Per una corretta lettura delle istruzioni operative per l’applicazione delle disposizioni contenute nella su citata Legge di Stabilità 2014 rimandiamo alla lettura del messaggio INPS che risulta essere molto lungo e particolareggiato.

Link: Messaggio INPS n. 4373 del 2 maggio 2014

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti