Concorsi Regione Lazio per 584 posti: domanda in scadenza il 30 settembre

Tre nuovi concorsi pubblici Regione Lazio per assumere 584 persone nei Centri per l'Impiego. La domanda scade il 30 settembre.


Scade il 30 settembre 2022 la possibilità di fare domanda di partecipazione ai bandi di concorso indetti dalla Regione Lazio per 584 posti presso i Centri per l’Impiego. Numerosissime finora le figure ricercate, nell’ottica di un complessivo turn over nella pubblica amministrazione e allo scopo di introdurre risorse giovani, formate e preparate anche e soprattutto nel campo delle competenze digitali.

Ebbene, in questo quadro non sorprende allora che nella Gazzetta Ufficiale dello scorso 16 agosto abbiano trovato pubblicazione tre bandi di selezione pubblica, indetta dalla Regione Lazio. I concorsi pubblici in oggetto sono mirati all’assunzione di 584 unità di personale a tempo pieno e indeterminato per il rafforzamento dei centri per l’impiego, delle politiche attive del lavoro e per il servizio NUE 112. Ricordiamo che quest’ultimo fa riferimento al cd. numero di emergenza unico europeo (NUE), ovvero il numero di telefono per chiamare i servizi di emergenza in tutti gli Stati membri UE.

Vediamo allora gli aspetti essenziali di questi nuovi concorsi pubblici Regione Lazio, quali sono i requisiti, le modalità per fare domanda e le prove che comporranno la selezione.

Concorsi pubblici Regione Lazio: la suddivisione dei posti disponibili

Abbiamo detto che la selezione complessiva riguarda 584 posti, ma le selezioni sono tre distinte in base allo specifico profilo professionale ricercato dalla pubblica amministrazione. Alle prove possono partecipare sia figure con un diploma di maturità, sia candidati che abbiano conseguito il titolo di laurea.

Ecco di seguito la suddivisione dei posti nei vari bandi:

Le selezioni sono accomunate dalla valutazione, che avviene per tutte e tre attraverso titoli ed esami.

Leggi anche: concorso al Comune di Napoli per circa 1400 posti, ecco i bandi

Quali sono i requisiti di accesso ai concorsi Regione Lazio?

Come chiaramente indicato nella Gazzetta Ufficiale del 16 agosto, allo scopo di accedere alle selezioni in oggetto gli interessati dovranno avere i seguenti requisiti di ordine generale:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri UE;
  • maggiore età (compimento dei 18 anni);
  • idoneità fisica alle mansioni di cui ai bandi;
  • titolarità dei diritti civili e politici;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi militari;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso gli uffici di una PA, per continuato e insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un lavoro statale dopo l’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito tramite documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • non aver subìto condanne penali, o misure di interdizione o differenti misure che rendano impossibile, sulla scorta delle regole vigenti, l’attivazione di rapporti di lavoro con la PA.

Ovviamente non deve mancare il requisito del titolo di studio, vale a dire il diploma di maturità per i profili di Assistente mercato e servizi del lavoro e di Assistente area tecnica.

Ma attenzione: per partecipare alle selezione per lavorare come Esperto mercato e servizi del lavoro il candidato deve essere in possesso di una laurea magistrale o corrispondente laurea specialistica o diploma di laurea equiparato. Tra le lauree richieste abbiamo ad esempio Giurisprudenza, Psicologia o Relazioni Internazionali. Non solo: sono ammesse anche lauree triennali come, ad esempio, Scienze dei servizi giuridici, Scienze economiche o Sociologia.

Secondo una prassi ben nota in temi di concorsi pubblici, anche per queste selezioni tutti i citati requisiti debbono sussistere alla data di scadenza dei bandi.

Quali sono le prove selettive dei concorsi Regione Lazio? Ecco le caratteristiche chiave

Sul piano delle prove selettive che caratterizzano i vari bandi di concorso Regione Lazio, dobbiamo distinguere nei termini seguenti:

  • per quanto riguarda la selezione degli esperti ed assistenti mercato e servizi per il lavoro vi sarà
    • una prova di selezione in forma scritta, che servirà a valutare il livello di conoscenza delle materie d’esame, le capacità logico-deduttive e le abilità di utilizzare le nozioni apprese per risolvere questioni pratiche. Detta prova di fatto sarà un test di 40 quesiti a risposta multipla da completare in un’ora;
    • una prova orale, ovvero un colloquio con i selezionatori vertente sulle materie della prova scritta e su quelle di cui nei bandi di concorso;
    • la valutazione dei titoli posseduti da ciascun candidato.
  • per quanto attiene invece all’ammissione al corso-concorso per 40 assistenti in area tecnica, l’iter di selezione sarà formato da una prova scritta e una prova orale e vi sarà comunque anche la valutazione titoli, così come indicato nel bando.

Leggi anche: bonus cicogna Inps 2022:, ecco requisiti, destinatari e importo. La guida rapida

Concorsi Regione Lazio: come fare domanda?

Veniamo infine ai chiarimenti che riguardano le modalità di candidatura, visto che sicuramente interesseranno tutti coloro che ambiscono a conquistare un posto nella Pubblica Amministrazione grazie a questi concorsi Regione Lazio per 584 posti. Come fare? Ebbene, nulla di nuovo a riguardo in quanto le domande di partecipazione:

  • devono essere effettuate sulla piattaforma web di reclutamento www.inpa.gov.it,
  • accedendo con la nota autenticazione tramite i sistemi SPID, carta d’identità elettronica, carta nazionale dei servizi o anche con identificazione eIDAS,
  • e compilando il modulo elettronico sul sistema inPA, registrandosi previamente allo stesso.

Ricordiamo inoltre che per concorrere in una delle selezioni, l’interessato deve avere una PEC intestata a lui stesso.

Termine di scadenza per effettuare la candidatura è il 30 settembre. Per maggiori informazioni rinviamo comunque alla pagina web ad hoc sul Portale del Reclutamento

Argomenti

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News, Facebook, Twitter o via email