Disoccupazione NASpI e Assegni Familiari Anf, ecco come funziona

Disoccupazione NASpI e Assegni Familiari Anf, si possono prendere insieme? Cioè durante la disoccupazione ho diritto a percepire gli assegni familiari ANF? Come faccio la domanda? A queste ed altre domande cerchiamo di dare risposta in questa guida pratica.

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Disoccupazione NASpI e Assegni Familiari Anf, si possono prendere insieme? Cioè durante la disoccupazione ho diritto a percepire gli ANF? Se sì, come faccio la domanda? E se mi sono dimenticato posso chiedere gli arretrati all’INPS? Sono alcuni dubbi legittimi che si pongono i lavoratori dipendenti che si trovano a perdere il lavoro. Per cominciare ricordiamo che l’indennità di NASpI è una prestazione economica, o sussidio, a favore dei lavoratori dipendenti che perdono involontariamente il lavoro. La Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego è stata introdotta nel 2015, in sostituzione delle vecchie ASpI e mini Aspi, che a loro volta avevano preso il posto di indennità di disoccupazione ordinaria, requisiti ridotti e disoccupazione edile.

Si tratta, come detto sopra, di una indennità mensile di disoccupazione universale, in quanto il suo scopo è stato quello di raggruppare in un’unica misura le disoccupazioni e le mobilità. Spetta quindi alla generalità dei lavoratori dipendenti e per questo motivo durante la NASpI è garantita la possibilità di richiedere gli assegni familiari ANF da parte di chi ne abbia diritto.

Gli assegni familiari ANF sono anch’essi una prestazione economica che l’INPS eroga a determinate condizioni, direttamente o tramite i datori di lavoro, a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti, assimilati e pensionati AGO. Gli ANF non sono però una prestazione automatica, sarà quindi cura del lavoratore richiederli al datore di lavoro, o nel caso di disoccupazione, direttamente all’INPS.

Disoccupazione NASpI e Assegni Familiari Anf

Come anticipato in premessa i lavoratori che si trovano a percepire la NASpI 2018 INPS possono fare domanda di Assegni Familiari, se hanno i requisiti necessari previsti dalla normativa. L’Assegno al nucleo familiare spetta infatti se il nucleo familiare è composto da più persone ed il reddito familiare rimane entro determinati limiti riassunti dall’INPS in apposite tabelle ANF ogni anno.

Sulla base del reddito complessivo e il numero dei componenti il nucleo familiare viene fatto il Calcolo Assegni Familiari ANF.

ANF durante la NASpI, come fare domanda

Come fare domanda di ANF durante la NASpI? La procedura è molto semplice e si fa domanda tramite i consueti canali telematici che si usano per la richiesta di disoccupazione:

  • da area riservata al cittadino tramite PIN personale INPS di tipo dispositivo;
  • tramite patronato;
  • via call center numero verde INPS 803164 o 06164164 da mobile;

Di norma la domanda si può presentare durante la presentazione della domanda di NASpI. Ma può avvenire anche separatamente alla domanda di disoccupazione. In ogni caso va compilato il modello ANF PREST Disoccupazione online. Ecco quindi le due possibilità:

  • modello ANF PREST Disoccupazione online contestuale alla domanda.
  • modello ANF PREST Disoccupazione online non contestuale.

Il modello ANF PREST va inoltrato esclusivamente in via telematica e non può essere presentato in forma cartacea allo sportello.

Modello ANF PREST contestuale alla domanda

In fase di inoltro della domanda di NASpI ad un certo punto della procedura l’utente potrà scegliere se presentare anche domanda di ANF. Si parla quindi di richiesta ANF contestuale alla domanda. Il modulo va compilato normalmente con i dati che andrebbero inseriti in una normale domanda di Assegni familiari. Alcuni dati familiari comunque saranno caricati automaticamente attraverso l’immissione dei codici fiscali.

Modello ANF PREST non contestuale alla domanda

Se durante la domanda di NASpI non si sceglie di aver diritto agli ANF questi non vanno persi. Si potrà infatti presentare la domanda anche in momento successivo, in questo caso si parla di richiesta ANF non contestuale alla domanda di disoccupazione. Nel caso di accesso diretto del cittadino il modulo va compilato sempre online ed è accessibile da:

  1. Sportello Virtuale per i Servizi di Informazione e Richiesta di Prestazioni;
  2. Assegno al Nucleo Familiare;
  3. ANF disoccupazione non agricola.

A questo punto si dovrà scegliere acquisizione e poi selezionare la NASpI a cui abbinare la domanda di assegni familiari. La compilazione prosegue normalmente come per la presentazione contestuale (vedi sopra).

Se la domanda è compilata bene e la NASpI è già in pagamento insieme ai normali pagamenti si riceveranno anche i soldi degli assegni familiari. Se la domanda è stata presentata dopo gli arretrati saranno pagati in unica soluzione.

Arretrati ANF disoccupazione NASpI

A proposito di arretrati ANF su disoccupazione NASpI si ricorda che la prescrizione del diritto decade dopo 5 anni. Questo significa che, se in passato si è fruito della disoccupazione, ma non sono stati richiesti gli assegni familiari pur avendone diritto, si potranno richiedere gli arretrati.

Per fare questa richiesta bisogna seguire le istruzioni di compilazione del Modello ANF PREST non contestuale alla domanda e presentare una domanda ANF per ogni periodo non pagato.

Leggi anche: Arretrati assegni familiari ANF, come richiederli e a chi fare domanda

Se non si sta già percependo un’altra prestazione, se si decide per il pagamento tramite accredito diretto su IBAN bisogna altresì presentare il Modello SR163 INPS.

NASpI e Assegni Familiari ANF, come funziona l’autorizzazione ANF42

L’autorizzazione ANF42 è necessaria in taluni casi per poter ottenere il pagamento degli assegni familiari. Ad esempio per la richiesta da parte di genitori conviventi o legalmente separati, oppure per includere a determinate condizioni fratelli sorelle e nipoti.

Nel caso di domanda di pagamento diretto degli ANF da parte dell’INPS, come nel caso di NASpI e Assegni Familiari ANF non è necessario richiedere l’autorizzazione ANF42.

Infatti, come specificato con messaggio numero 6702/2013 nel pagamento diretto, la richiesta di autorizzazione va presentata unitamente alla richiesta di ANF e sarà l’Ente a procedere alle verifiche ed a assegnare l’autorizzazione.

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti

I commenti sono chiusi.