Gestione separata INPS: comunicazioni debiti committenti anno 2017

Situazioni debitorie dei committenti interessati dai flussi Uniemens relativi ai contributi alla gestione separata INPS con competenza fino al 2017

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +

Con il Messaggio n. 2826 del 17 luglio 2018, l’INPS ha segnalato che sono state elaborate le situazioni debitorie delle aziende committenti relativamente alla Gestione Separata; i committenti interessati, sia pubblici che privati, sono quelli che, per l’anno 2017, hanno denunciato, tramite il flusso Uniemens, il pagamento di compensi ai soggetti iscritti alla gestione previdenziale separata di cui all’art. 2, comma 26 della Legge 335/1995.

I flussi Uniemens interessati sono quelli relativi ai contributi aventi competenza 2017 o anni precedenti per i quali non siano ancora prescritti.

Committenti Gestione separata INPS: situazione debitoria

Nel messaggio in commento, l’INPS precisa che la situazione debitoria comprende:

  • l’omesso pagamento del contributo dovuto; omissione che può essere totale e parziale, relativamente alle singole mensilità;
  • le sanzioni civili che sono calcolate sul contributo il cui pagamento è stato omesso o versato in ritardo;
  • comprende infine la comunicazione della situazione debitoria (contributi e sanzioni) e le istruzioni di pagamento (utili per la compilazione del modello F24).

Cassetto committenti Gestione separata INPS, come accedere

I committenti interessati e i loro intermediari abilitati possono visualizzare le posizioni a debito direttamente dal cassetto committenti Gestione Separata; per accedervi bisogna recarsi su Tipologia di Utenti > Cittadino oppure Aziende, Consulenti e Professionisti oppure Associazioni di Categoria  e poi cliccare sulla voce Cassetto Previdenziale per Committenti della Gestione Separata.

La comunicazione sarà composta come detto sopra:

  • da un testo fisso;
  • da due prospetti relativi alla situazione debitoria (contributi e sanzioni);
  • dalle istruzioni di pagamento (Modello F24).

Inoltre, la pubblicazione sarà comunque anticipata sia all’azienda committente che all’intermediario collegato (delegato del committente) tramite messaggio di “alert”. Questo messaggio sarà inviato all’indirizzo mail conosciuto e sul Cassetto Gestione Separata committenti. La situazione debitoria sarà sottolineata dal messaggio “Attenzione: sono presenti delle comunicazioni da leggere”.

In definitiva, le aziende committenti o i loro delegati, che:

  1. erroneamente hanno denunciato compensi non corrisposti o corrisposti in misura inferiore
  2. o hanno errato gli altri dati chiave della denuncia Uniemens (che ha generato poi la quota a debito)

devono immediatamente inviare i flussi di correzione, al fine di evitare errate emissioni di Avvisi di addebito.

Consultazione della posizione debitoria dei committenti

Ripetiamo infine che le aziende committenti e i loro intermediari (delegati) possono visualizzare le proprie posizioni tramite il Cassetto Committenti. Per accedervi bisogna seguire il seguente percorso dal sito INPS: www.inps.it > Tutti i servizi > Cassetto previdenziale per committenti della Gestione separata.

Messaggio INPS n. 2826 del 17 luglio 2018

Alleghiamo come di consueto il messaggio INPS per una completa lettura.

Msg INPS numero 2826/2018
» 85,5 KiB - 148 hits - 19 luglio 2018

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679
Condividi.