Legge di bilancio 2021, testo definitivo in Gazzetta Ufficiale: novità in sintesi

Il testo definitivo della Legge di Bilancio 2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre. Novità lavoro, fisco e previdenza.

Il testo definitivo della Legge di Bilancio 2021 (Legge 178/2020) è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2020 ed entrerà in vigore il 01/01/2021. Si tratta di una Manovra con una portata di circa 40 miliardi di euro e, come sempre in questi casi, le misure contenute nel testo di carattere economico e normativo sono numerose e molto eterogenee.

Per quanto riguarda le novità in materia di lavoro, fisco e previdenza in questa guida troverete una sintesi dei  provvedimenti più importanti, che come di consueto verranno trattati con più approfondimento durante le prossime settimane. Tenendo conto già da ora che, la maggior parte delle nuove misure, avranno bisogno dei relativi decreti attuativi per essere operativi al 100%.

Fra i provvedimenti più importanti troviamo certamente l’esonero dal pagamento dei contributi previdenziali per il 2021 per autonomi e professionisti particolarmente colpiti dalla crisi, la proroga con modifiche per il superbonus 110%, il bonus chef, l’esonero dalla prima rata Imu 2021 per il settore Turismo, sgravi fiscali per il rientro dei cervelli ecc. Troviamo inoltre le novità assolute della CIG per gli autonomi iscritti alla Gestione separata dell’INPS, il cosiddetto anno bianco per autonomi e professionisti anche iscritti agli ordini e per finire farà il suo esordio l’assegno unico per i figli o assegno universale dal 1° luglio.

Ma andiamo con ordine e vediamo una sintesi delle misure più importanti contenute nel testo definitivo della Manovra 2021 (testo completo in PDF a fondo pagina).

Legge di bilancio 2021, testo definitivo in Gazzetta Ufficiale: sintesi delle novità

Ecco di seguito un riepilogo delle misure previste riguardanti imprese, professionisti, lavoratori e famiglie.

Novità superbonus 110%

La Legge di bilancio 2021 modifica in maniera rilevante il superbonus 110%. Si interviene sia sui lavori ammessi sia sui soggetti beneficiari:

  • viene finalmente eliminata la preclusione per i soggetti che hanno la proprietà esclusiva o la comproprietà su singoli edifici con più unità immobiliari separatamente accatastate;
  • saranno agevolate le spese sostenute fino al 30 giugno 2022 e non più fino al 31 dicembre 2021;
  • saranno oggetto di superbonus anche gli interventi volti ad eliminare le barriere architettoniche;
  • ecc.

Leggi anche: Superbonus 110%: tutte le novità della Legge di Bilancio 2021

Esonero dai contributi previdenziali per autonomi e professionisti

Contributi previdenziali in stand-by per i lavoratori autonomi e professionisti per il 2021.

L’agevolazione spetta ai soggetti con i seguenti requisiti:

  • calo di reddito nel 2020: cioè si deve dimostrare che nell’anno d’imposta 2020 c’è stata effettivamente una riduzione degli introiti;
  • limite di reddito, ossia legato ai guadagni percepiti nell’anno d’imposta 2019.

Leggi anche: Esonero contributi previdenziali 2021 per autonomi e professionisti

Cassa integrazione autonomi

Novità assoluta è la cosiddetta CIG autonomi: si tratta di una sorta di cassa integrazione mensile fino a 800 euro mensili per gli autonomi iscritti alla gestione separata dell’INPS.

Anno bianco per le partite Iva

Previsto un fondo da un miliardo per il cosiddetto “Anno bianco” di esonero dei minimali contributivi per tutte le partite Iva e i professionisti, ordinisti e non, più colpiti dalla pandemia.

Cedolare secca 2021

La cedolare secca al 21% si potrà applicare fino a 4 immobili. Oltre tale soglia, si passerà alla tassazione ordinaria IRPEF e l’attività di locazione verrà presuntivamente considerata quale attività imprenditoriale, a prescindere da chi verrà esercitata. Sarà pertanto obbligatorio esercitare tramite partita IVA.

Credito d’imposta locazioni 2021

Il credito d’imposta locazioni (bonus affitti) viene esteso alle agenzie di viaggio e ai tour operator. Questi soggetti, insieme alle imprese turistico-ricettive, potranno usufruire del credito d’imposta fino al 30 aprile 2021, anzichè fino al 31 dicembre 2020.

Bonus affitti studenti universitari

La Manovra prevede anche un nuovo bonus per gli affitti degli studenti universitari fuori sede.

Leggi anche: Bonus affitti per studenti universitari fuori sede: novità in Legge di Bilancio 2021

Bonus Chef 2021

Previsto in favore dei cuochi professionisti, un credito d’imposta fino al 40% delle spese sostenute dal 1° gennaio al 30 giugno 2021 per l’acquisto di beni strumentali durevoli e per la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

Leggi anche: Bonus chef 2021: credito d’imposta per i cuochi in Legge di Bilancio

Resto al Sud 2021: ampliata la platea dei beneficiari

La nota misura Resto al Sud viene rimane per tutto il 2021. L’agevolazione viene estesa anche a coloro che hanno più di 45 anni, con nuovo limite di età viene massimo a 55 anni.

Bonus e agevolazioni

Un’ampia parte della Legge di Bilancio è dedicata ai vari bonus e agevolazioni.

A parte quelli già descritti troviamo:

  • rifinanziamento del bonus bebè per tutti i nati nel 2021;
  • bonus di 500 euro al mese per le mamme single e disabili;
  • bonus tablet e cellulare per il 2021 per le famiglie con Isee basso;
  • rifinanziamento per il 2021 del bonus 18 anni;
  • ampliata la soglia a 16 mila euro per il bonus mobili, ovvero la detrazione al 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici;
  • nuovo bonus idrico da 1.000 euro per interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica e rubinetteria;
  • voucher occhiali da vista e lenti a contatto: fino a 50 euro per le famiglie a basso ISEE;
  • bonus TV, per agevolare l’acquisito di TV e decoder per il passaggio al nuovo digitale terrestre da luglio 2021;
  • conferma anche per gli incentivi auto (decreti Rilancio e Agosto). Ulteriori 2.000 euro di bonus per veicoli elettrici e ibridi;

Pacchetto lavoro e previdenza

La Manovra dedica ovviamente ampio spazio al Lavoro (quasi 7 miliardi di misure).

Misure lavoro Legge di Bilancio 2021

I principali punti in materia di lavoro sono:

  • conferma del blocco dei licenziamenti fino al 31 marzo;
  • previsione di sgravi fiscali per l’assunzione di lavoratori fino ai 35 anni, che aumentano in caso di assunzioni fatte al Sud e zero contributi per chi assume donne disoccupate o del Sud;
  • nuova cassa integrazione Covid per ulteriori 12 settimane nel 2021;
  • proroga a tutto il 2021 del bonus Irpef di 100 euro in busta paga (taglio cuneo fiscale). Su quest’ultimo punto servirà un nuovo decreto in quanto nel testo si parla erroneamente di 6 mesi (600 euro totali) anzichè 12 (1200 euro totali);
  • contratti a termine, deroga al decreto dignità fino al 31 marzo su rinnovi e proroghe;
  • congedo di paternità obbligatorio allungato da 7 a 10 giorni;
  • contratto di espansione per aziende oltre 250 dipendenti
  • nuovi incentivi per il rientro di lavoratori altamente qualificati.

Assegno unico per i figli

La Legge di Bilancio 2021 stanzia l’imponente cifra di 3 miliardi di euro per il 2021 e 5,5 per il 2022 per l’assegno unico per i figli o assegno universale.

Si tratterà di una prestazione economica erogata dall’INPS concessa dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni di età del figlio, fino a concorrenza di 200 euro mensili.

Ape sociale e Opzione donna

Per quanto riguarda la materia delle pensioni la Manovra 2021 proroga di un altro anno le importanti misure Ape sociale e Opzione donna.

Legge di bilancio 2021 testo definitivo in PDF

Infine alleghiamo il testo completo e definitivo della Legge di Bilancio 2021 in formato PDF così come pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

download   Legge di bilancio 2021 testo definitivo (PDF)
       » 3,6 MiB - 1.900 download
Condividi

Leggi l'informativa privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679