Dimissioni volontarie online, procedura e video tutorial

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Online la versione dimostrativa delle dimissioni volontarie e risoluzione consensuale telematiche attive dal prossimo 12 marzo.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali  ha pubblicato sul proprio portale la versione dimostrativa delle dimissioni volontarie e risoluzione consensuale online che è possibile visionare in via preventiva per una prova del sistema.

Anche per questa versione di prova per poter accedere bisogna essere muniti del proprio PIN dispositivo INPS che può essere richiesto accedendo al portale dell’Istituto www.inps.it o recandosi in una delle sedi territoriali.

Inoltre è stato rilasciato un videotutorial che spiega passo dopo passo cosa fare per procedere all’invio delle dimissioni volontarie online direttamente o tramite intermediari abilitati.

Dimissioni telematiche, video tutorial per i Cittadini

Dimissioni telematiche, video tutorial per i soggetti abilitati

Dimissioni volontarie e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro: link alla procedura online (prova)

Dimissioni volontarie e risoluzione consensuale online, Da oggi in versione dimostrativa è possibile visionare la procedura

Il testo della nota del Ministero del Lavoro

A seguito delle riforme introdotte con il “Jobs Act”, a partire dal 12 marzo 2016 le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dovranno essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche. Obiettivo di questa importante novità è contrastare il fenomeno delle “dimissioni in bianco”, una pratica molto diffusa che sino ad oggi ha penalizzato i lavoratori più deboli.

La procedura è semplice. Il lavoratore potrà scegliere tra due opzioni:

  • inviare il nuovo modulo autonomamente tramite il sito del Ministero del Lavoro. In questo caso è necessario munirsi del Pin INPS Dispositivo, accedendo al portale dell’Istituto o recandosi in una delle sue sedi. Si potrà così accedere al form online che permetterà di recuperare le informazioni relative al rapporto di lavoro da cui si intende recedere dal sistema delle Comunicazioni Obbligatorie. Per i rapporti instaurati precedentemente al 2008, invece, il lavoratore dovrà indicare la data di inizio del rapporto di lavoro, la tipologia contrattuale e i dati del datore, in particolare l’indirizzo email o PEC. Nell’ultima fase dovranno essere inseriti i dati relativi alle dimissioni o alla risoluzione consensuale o alla loro revoca.
  • rivolgersi ad un soggetto abilitato (patronato, organizzazione sindacale, ente bilaterale, commissioni di certificazione) che avrà il compito di compilare i dati e inviarli al Ministero del Lavoro.

È disponibile un supporto per gli utenti e gli operatori. Per quesiti sull’utilizzo della procedura è possibile scrivere a: dimissionivolotarie@lavoro.gov.it.

Fonte: Ministero del Lavoro

Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti