Interpelli al Ministero del Lavoro del 17 dicembre 2014

Google+ Pinterest Linkedin Tumblr +
Richiedi una consulenza su questo argomento


Interpelli al Ministero del Lavoro pubblicati sul portale in data 17 dicembre 2014, rilasciati a seguito di istanza presentata dagli organismi abilitati

Gli ultimi Interpelli al Ministero del Lavoro pubblicati sul portale in data 17 dicembre 2014, rilasciati a seguito di istanza presentata dagli organismi abilitati a porre questo genere di quesiti al Ministero.

Si tratta di 3 quesiti posti dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro sugli sgravi contributivi legati a nuove assunzioni e l’incremento occupazionale netto, sulle società sottoposte a procedure concorsuali e il rimborso quote TFR e infine sulla crisi aziendale, il trasferimento d’azienda e derogabilità art. 2112 c.c.

A questo link potrete trovare una raccolta degli ultimi interpelli al Ministero del Lavoro pubblicati sul portale www.lavoro.gov.it:

Interpello n. 32/2014 del 17/12/2014

Destinatario: Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro
Istanza: crisi aziendale – trasferimento d’azienda e derogabilità art. 2112 c.c.

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha presentato istanza di interpello al fine di conoscere il parere di questa Direzione in ordine alla corretta interpretazione dell’art. 47, comma 4 bis e 5, della L. n. 428/1990.

In particolare l’istante chiede se le condizioni previste dalla predetta disposizione per la derogabilità all’art. 2112 c.c., possano trovare applicazione anche alle fattispecie di società in stato di crisi aziendale non rientranti nel campo di applicazione della CIGS, che abbiano fruito per oltre un anno del trattamento di integrazione salariale straordinaria in deroga con sospensione del personale a zero ore e/o per le quali sia stata accertata la condizione di insolvenza sia dal Ministero dell’economia o da un tribunale sezione fallimentare, “pur non essendo ammissibile ad una procedura concorsuale per carenza della condizione di ammissibilità soggettiva di impresa commerciale”.

  Interpello n. 32/2014 del 17/12/2014 (315,1 KiB, 318 download)

Interpello n. 33/2014 del 17/12/2014

Destinatario: Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro
Istanza: società sottoposte a procedure concorsuali – rimborso quote TFR

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha avanzato istanza d’interpello per conoscere il parere di questa Direzione generale in ordine alla possibilità di richiedere il rimborso delle quote di trattamento di fine rapporto maturate durante il periodo di Cassa Integrazione Straordinaria per le società sottoposte alle procedure concorsuali e per quelle di cui all’art. 1, L. n. 291/2004, a prescindere dal rispetto dei termini di decadenza previsti dall’art 5, comma 6, L. n. 223/1991, nonché dai periodi di eventuale interruzione del flusso di Cassa Integrazione per ripresa dell’attività lavorativa.

L’interpellante pone, inoltre, la problematica afferente alla maturazione o meno del TFR ex art. 2120 c.c. dopo la sentenza di fallimento, laddove trovi applicazione l’art. 86 del R.D. n. 267/1942 e il lavoratore fruisca del trattamento straordinario di integrazione salariale.

  Interpello n. 33/2014 del 17/12/2014 (254,9 KiB, 330 download)

Interpello n. 34/2014 del 17/12/2014

Destinatario: Consiglio nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro
Istanza: sgravi contributivi legati a nuove assunzioni – incremento occupazionale netto

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha avanzato istanza di interpello per conoscere il parere di questa Direzione generale in ordine al requisito dell’“incremento occupazionale netto” quale condizione necessaria per fruire di sgravi contributivi legati a nuove assunzioni.

In particolare l’istante chiede di sapere “se in tutte le ipotesi di concessione di benefici previsti dalla legislazione nazionale, ai fini della maturazione del diritto, l’incremento occupazionale dei 12 mesi successivi all’assunzione agevolata possa essere verificata, tenendo in considerazione l’effettiva forza occupazionale media al termine del periodo dei 12 mesi, e non la forza lavoro stimata al momento dell’assunzione”

  Interpello n. 34/2014 del 17/12/2014 (366,0 KiB, 302 download)
Richiedi una Consulenza a Lavoro e Diritti


Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03
Condividi.

Sull'Autore

Consulente del Lavoro iscritto all'albo provinciale di Campobasso, fondatore e redattore di Lavoro e Diritti. D.U. in Economia e Amministrazione delle Imprese presso l'Università degli Studi di Teramo. Specializzando in Sicurezza sul Lavoro. Esperto Web.

Altri articoli interessanti