Pagamento pensioni novembre 2021 in anticipo: ecco le date aggiornate

Anche il pagamento pensioni novembre 2021 sarà in anticipo, ma non per tutti. Ecco le date ufficiali per riscuotere la pensione.


Anche per il mese di novembre 2021, assisteremo al pagamento anticipato delle pensioni presso Poste Italiane, come già accaduto nei mesi passati. Infatti, in ragione dell’estensione fino a fine anno dello stato di emergenza, la Protezione Civile – come era atteso – ha confermato la prassi finora utilizzata.

Il chiaro scopo è quello di evitare assembramenti all’entrata, all’uscita ed all’interno degli uffici delle poste; per assicurare così la tutela della salute degli impiegati e di coloro che si recano nei citati uffici.

Intanto vediamo il calendario in ordine alfabetico e cosa è opportuno ricordare in tema di pagamento pensioni novembre, onde non farsi trovare impreparati sul punto.

Ecco i dettagli.

Pagamento pensioni novembre 2021 in anticipo: ecco per chi

Come accennato poco sopra, anche per novembre 2021 il versamento dei trattamenti pensionistici arriva in anticipo rispetto al consueto, ma non per tutti. Infatti, solo per coloro i quali hanno optato per la ricezione delle somme in contanti tramite Poste Italiane, l’accredito da parte dell’Istituto di previdenza arriva prima.

Le ragioni di questa scelta sono legate alla tutela del diritto alla salute del singolo e della collettività. Con l’anticipazione del pagamento pensioni novembre, il ritiro viene scaglionato per lettera del cognome e, per questa via, è possibile evitare rischi di assembramenti presso gli uffici postali, specialmente quelli delle grandi città. L’esigenza è sentita tuttora, nonostante il buon andamento della campagna di vaccinazione: d’altronde lo stato di emergenza sarà attivo fino al 31 dicembre.

Da notare che lo stato d’emergenza nazionale, come previsto dall’art. 24 del decreto legislativo n. 1 del 2008, non può oltrepassare i 12 mesi ed è prorogabile per non più di altri 12 mesi. Ecco perchè l’attuale stato d’emergenza, è prorogabile al massimo fino al 31 gennaio 2022, quindi di un solo ulteriore mese.

Il pagamento pensioni novembre è iniziato ieri, lunedì 25 ottobre. Il calendario dell’anticipo poi prosegue secondo l’ormai consueto ordine alfabetico, fino al 30 ottobre 2021. Mentre, come già visto nei mesi scorsi, coloro che per il versamento dei trattamenti pensionistici si affidano alle banche, dovranno attendere qualche giorno in più.

Pagamento pensioni novembre 2021: l’ordinanza della Protezione Civile fa chiarezza

Dall’inizio della pandemia, la tabella di marcia anticipata è dettata dalla Protezione Civile. Riportiamo di seguito il testo dell’ordinanza ad hoc n. 787 del 23 agosto scorso, onde sgomberare il campo da ogni possibile dubbio: “Allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime, il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni:

a. di competenza del mese di settembre 2021, è anticipato dal 26 agosto al 1° settembre 2021;
b. di competenza del mese di ottobre 2021, è anticipato dal 27 settembre al 1° ottobre 2021;
c. di competenza del mese di novembre 2021, è anticipato dal 25 ottobre al 30 ottobre 2021.

Se è vero che il pagamento pensioni novembre seguirà quanto indicato dalla Protezione Civile, non vi al momento certezza circa le regole che varranno per il mese di dicembre, oltre che per il 2022. Dovremo attendere le prossime settimane per capire se il citato meccanismo del pagamento anticipato sarà ulteriormente prorogato, oppure no.

Leggi anche: Bollo auto cancellato dal 31 ottobre ma è una fake news, ecco la verità

Pagamento pensioni novembre 2021: il calendario in ordine alfabetico

A questo punto, riportiamo il calendario dei pagamenti pensioni novembre nella sua articolazione per lettera del cognome:

  • Lunedì 25 ottobre: lettere A-B;
  • Martedì 26 ottobre: lettere C-D;
  • Mercoledì 27 ottobre: lettere E-K;
  • Giovedì 28 ottobre: lettere L-O;
  • Venerdì 29 ottobre: lettere P-R;
  • Sabato 30 ottobre (mattina): lettere S-Z.

Come già accaduto negli ultimi mesi, l’attesa sarà un po’ più lunga per tutti coloro che fanno riferimento alle banche per l’accredito delle pensioni. Per ottenere trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili, infatti dovranno aspettare fino al primo giorno bancabile del mese, vale a dire martedì 2 novembre.

La situazione emergenziale tuttavia non blocca l’applicazione delle regole generali in materia. Non a caso, ogni mese l’Inps ricorda che il diritto al rateo di pensione si matura il primo giorno bancabile del mese, e detta regola vale per tutti, indistintamente.

Concludendo, non possiamo non ricordare che vi è una ulteriore agevolazione in tema di pagamento pensioni, per tutti coloro che hanno più di 75 anni di età, e consiste nella facoltà di domandare ed ottenere la consegna a domicilio dei trattamenti pensionistici, assegni; pensioni e indennità di accompagnamento versate agli invalidi civili. Si tratta di una utile soluzione che si fonda sulla convenzione ad hoc, sottoscritta da Poste Italiane e Arma dei Carabinieri, a sostegno dei cittadini che non hanno delegato già altre persone al ritiro della pensione, non hanno un libretto o un conto postale e non vivono i propri familiari.

Per altre informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22. In ogni caso, l’agevolazione in oggetto non comporta alcun costo per il beneficiario.

⭐️ Segui Lavoro e Diritti su Google News: clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti.